VERSO ITALIA - GERMANIA: DE ROSSI INDISCREZIONI NEGATIVE, SI VA VERSO IL NO! DE SCIGLIO NEL FRATTEMPO RINGRAZIA CONTE! S. SORCE

 


Le probabilità di vedere Daniele De Rossi in campo sabato sera contro la Germania sono ridotte ad un "lumicino". Il centrocampista romano anche quest'oggi ha svolto lavoro differenziato, non partecipando purtroppo all'allenamento di gruppo.
Il professor Castellacci, in conferenza stampa, ci aveva allarmato con le sue previsioni che puntualmente si stanno verificando.
Daniele non ci sarà e questo, in concomitanza con l'assenza per squalifica di Thiago Motta, sarà un grosso problema per Antonio Conte.

Gli azzurri si sono allenati questa mattina nel centro sportivo del Montpellier, che "accompagna" oramai da settimane le giornate dei nostri campioni.
Oltre a De Rossi assente anche Antonio Candreva, che ha salutato con largo anticipo il campionato europeo di calcio.

Formazione dunque obbligata per Antonio Conte che molto probabilmente schiererà Parolo in cabina di regia, supportato da Giaccherini e Sturaro. Sugli esterni saranno confermati De Sciglio e Florenzi, mentre davanti ci affideremo nuovamente al duo Pellè - Eder.
Il programma di domani prevede l'allenamento alle ore 11, mentre alle 19:15 ci sarà la conferenza stampa pre-partita di Conte e Buffon.

A proposito di conferenza stampa, quest'oggi è stato il turno di Mattia De Sciglio. Il terzino rossonero, autore di una prova superba nella gara contro la Spagna, ha elogiato il lavoro di Conte, e nel contempo ha "rimproverato" la stampa ed i tifosi che nei momenti difficili lo hanno "etichettato" come un "bidone".

Antonio Conte, secondo le parole del ragazzo, è stato fondamentale nella sua risalita sportiva, convocandolo anche quando non rendeva al massimo.
De Sciglio, parlando della Germania, ha sottolineato le difficoltà di questo match, ricordando però che anche con gli spagnoli partivamo sfavoriti.
Il rossonero, oltre al lavoro straordinario di Conte, ha esaltato quello della difesa bianconera che da 5 anni trionfa in Italia nel nostro campionato.

De Sciglio ha ricordato anche il match del 2006, quando Grosso e Del Piero portarono gli azzuri in finale contro la Francia. Nel 2006 Mattia aveva solamente 14 anni quando Fabio Grosso "sparò" quel sinistro che portò una nazione intera al sogno più grande. De Sciglio in conferenza ha ricordato di aver letteralmente "distrutto" casa dei suoi amici in occasione del gol di Grosso. Il ruolo è lo stesso, chissà che...




A cura di Stefano Sorce





FANTACALCIO E CALCIO NEWS E APPROFONDIMENTI

Posta un commento

0 Commenti