GASTON BRUGMAN, Pescara-Scheda Fantacalcio A cura di J.Manca



CARRIERA

Gastòn Brugman nasce a Rosario (Uruguay) il 7 settembre 1992.
Inizia prestissimo a giocare a calcio: nell'Estudiantes. Viene notato nel 2001 dal Penarol. Qui rimane ben 5 stagioni e anche se è solo un ragazzino ha molti occhi puntati su di lui.
Nel 2007 l'Empoli lo acquista per 125.000€. A soli 15 anni ha già ricevuto una chiamata importante in Europa. Trascorre quattro anni nelle giovanili dell'Empoli dove ben figura e nella stagione 2010/11 viene aggregato alla Prima squadra da Aglietti che viene positivamente impressionato da personalità e tecnica. Esordisce, quindi, a soli 19 anni. Un predestinato al tempo.
Appena alla seconda presenza in Serie B va a segno contro il Vicenza.
Disputa un'altra stagione all'Empoli e poi passa al Pescara. In Abruzzo disputa la Serie A e a fine stagione viene riscattato per 400.000€. Ma, il Delfino decide di non "bruciarlo". Brugman si trasferisce al Grossetto dove mette assieme 12 presenze e nessun gol.
Il Pescara, nella stagione 2013/14 torna in Serie B, e il giovane uruguayano riesce a trovare la sua posizione naturale: regista. Oltre alla consacrazione nel ruolo, diventa anche un titolare inamovibile e trova anche la gioia del gol nella prima giornata di campionato. Il club però non riesce a tornare subito in Serie A, ma la stagione a livello personale è positiva dato che viene eletto come uno dei migliori centrocampisti della categoria. Le offerte per lui piovono copiose e il suo procuratore, Mino Raiola, ad Aprile 2014 (durante il Campionato) riceve un'offerta dal Villareal che vuole acquisirne i diritti sportivi per 5 milioni di euro.
Sembra tutto fatto. Il sogno di fare il salto di qualità e finire in una grande piazza ssembra una formalità. Brugman vive il momento più bello della sua carriera. Ma gli dèi del calcio, coloro che manovrano e non ammettono ricorsi al loro giudizio hanno altri piani per lui.
Il 10 maggio 2014 nella gara contro il Siena si rompe il crociato, ma lui non vuole mollare, l'età è dalla sua così come quegli dèi infausti e ingiusti che gli hanno tolto un occasione enorme.
Dopo una pausa forza di 7 mesi rientra nel dicembre 2014 e viene schierato subito titolare da Baroni.
Ma, nonostante la voglia sia tanta, non è pronto e ben presto torna in panchina.
Baroni però crede in lui e appena ne ha l'occasione gli dà la possibilità di recuperare il ritmo partita. Famosa è la sua esultanza in lacrime dopo mesi di calvario per aver siglato il gol del 2 a 1 contro il Vicenza. Gli dèi hanno ridato a Brugman una parte di ciò che gli hanno tolto.
Il 20 aprile 2015 rinnova il contratto col Pescara fino al 2019 aspettando la grande chiamata.
Il 10 luglio passa al Palermo in prestito con diritto di riscatto. Gioca appeena 14 partite nella Serie A 2015/16 ma più per problemi societari che hanno visto avvicendarsi vari allenatori iù che per sue mancanze. Il 1 luglio è tornato a Pescara e ha tutta l'intenzione di riconquistare un posto da titolare e tornare ad essere quel giocatore ammirato e richiesto da tutta Europa prima di quel maledetto infortunio.
Ma si sa ciò che ti viene tolto, prima o poi, ti viene ridato.

In Nazionale ha disputato il Campionato sudamericano Under 15 e nel 2009 ha giocato 4 partite con l'Under 2017.




CARATTERISTICHE TECNICHE

Brugman è un centrocampista centrale che unisce alla sua tecnica e classe, una grande visione di gioco. "Gas2 (come viene simpaticamente soprannominato) è l'uomo ideale per il Pescara per far ripartire l'azione e scatenare contropiedi veloci grazie alla sua velocità tattica corroborata dalla visione di gioco. Può giocare anche dietro alle punte, ruolo che ha ricoperto ad inizio carriera, ma tendenzialmente viene schierato vertice basso. Nonostante la giovane età è molto completo e solo un infortunio, infausto, ne ha limitato la carriera. Una della caratteristiche che gli allenatori hanno sempre evidenziato in lui, su tuttiAglietti, è la grande capacità di abbinare un'ottima fase offensiva un'egregia fase difensiva e la grande propensione per il gioco di squadra.


ANALISI FANTACALCISTICA

La tecnica e le grandi qualità potrebbero garantirgli un posto da titolare in qualsiasi grande squadra. Il problema p che a escara il centrocampo è gia fatto. Oddo non vuole cambiare l'ossatura della squadra che gli ha regalato la Serie A. Brugman parte indietro nelle gerarchie e deve combattere anche con il neo-acquisto Cristante.
Consigliarlo al fantacalcio sarebbe azzardato ed utopico, ma se il mister abruzzese concederà al suo "cavallo di ritorno" qualche possibilità, o più di una, nelle amichevoli estive, forse, partire già vinti potrebbe non essere una buona idea. 
Volete azzardare? Non sentitevi troppo avventurieri. Le sue qualità, la "garra" sudamericana e il desiderio di rivalsa verso "quell'occasione Villareal" sfumata per un infortunio nefasto potrebbero regalarvi gioie, soprattutto, in zona assist. In più potrebbe essere la vostra "scommessa" nel caso in cui Oddo decida di dargli una possibilità come titolare. Gli outsider Zielinski, Missiroli, Sammarco vi avranno insegnato qualcosa, no?

STATISTICHE ULTIMA STAGIONE: 14 presenze 0 gol
FASCIA GIOCATORE: 4° Fascia
CONSIGLIO di SPESA: Max. 5/6 su 300 (base d'asta 1)

Legenda:

1° Fascia = Top Player
2° Fascia = Titolare
3° Fascia = Sostituto del titolare
4° Fascia = Scommessa



a cura di
Jonathan Manca




FANTACALCIO E CALCIO NEWS E APPROFONDIMENTI

Posta un commento

0 Commenti