Lettera di Bartra: “Orgoglioso del mio braccio, sono riusciti a farci solo questo”

Marc Bartra scrive su Instagram una lettera dove racconta le sue emozioni dall’ ospedale. Il difensore spagnolo ha subito la frattura del polso nell’ attentato esplosivo di cui è stato vittima il pullman del Borussia Dortmund poco prima della partita di Cahmpions League contro il Monaco.

Oggi ho ancora ricevuto la visita in ospedale mi rende più felice. Sono tutto per me, perché ho sempre faticato a superare gli ostacoli e questo è stato il peggiore della mia vita, un’esperienza che non vorrei per nessuno al mondo.
Il dolore, il panico e l’incertezza di non sapere cosa stava succedendo, o quanto a lungo sarebbe durato … sono stati i 15 minuti più duri e lunghi della mia vita.
Quello che sento di dire è che lo shock di questi giorni sta diminuendo sempre di più e aumenta la voglia di vivere, di lottare, di lavorare, di ridere, di piangere, di sentire, di amare, di credere, cresce, per giocare, per la squadra, per continuare a godermi la mia gente, i colleghi, la mia passione, per difendere, ad annusare l’erba come faccio io prima dell’inizio della partita per motivarmi. Per vedere le tribune piene di persone che amano la nostra professione, brave persone che vogliono solo far sentire emozioni per dimenticare i problemi del mondo, soprattutto, il mondo in cui viviamo, sempre più folle.
Tutto quello che chiedo, l’unica cosa è, che noi tutti possiamo vivere in pace e lasciarsi alle spalle le guerre.
In questi giorni, quando mi guardo allo polso gonfio e ferito gravemente, sapete quello che sento? Orgoglio. Io guardo con orgoglio, penso che tutto il male ci volevano il Martedì, sono riusciti a farci solo questo.
Grazie a medici, infermieri, fisioterapisti e le persone che mi aiutano a recuperare  il polso  che ora è perfetto. Alle migliaia e migliaia di persone, i media, le organizzazioni di tutti i tipi, il BVB e colleghi che mi avete dimostrato il vostro sostegno e affetto. Per quanto mi senta piccolo, mi ha dato incredibilmente forza per andare avanti.
Avevo bisogno di scrivere e sfogarmi, per riprendermi e pensare a ristabilirmi al 100% il prima possibile!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *