Lazio 0 - Spal 0 LE PAGELLE


Lazio 0 - Spal 0 LE PAGELLE

La Spal torna in serie A dopo 49 anni e riparte dall'Olimpico di Roma contro la Lazio.


L'ultima sfida tra le due squadre all'Olimpico risale al 19 settembre 1981, dove vinsero i ferraresi per 2 a 1. Era una partita valida per la seconda giornata del campionato di serie B.L'ultimo match in A a Roma risale al 13 novembre 1966, dove le squadre pareggiarono per 1 a 1.
La Lazio di Inzaghi si presenta con lo stesso modulo usato nel precampionato e in Supercoppa Italiana contro la Juventus, ovvero il 3-5-2.
Esordio in serie A per Palombi, lo scorso anno alla Ternana, affianco di Ciro Immobile in attacco
A centrocampo Luis Alberto sostituisce un affaticato Lucas Leiva nel ruolo di regista, con Milinkovic-Savic e Parole come mezzali. Sugli esterni Basta a destra e Lulic a sinistra
In difesa Wallace De Vrij e Radu confermati dalla Supercoppa, in porta Strakosha.
Modulo speculare per la SPAL di Semplici.
In avanti la coppia d'attacco sarà formata dagli esperti Floccari e Paloschi.
A metà campo Viviani al centro con Schiattarella e Mora ai lati, sugli esterni Costa a sinistra e Lazzaro a destra.
Linea di difesa a tre con Oikonomou, Vicari e Vaisanen a proteggere Gomis.
Arbitra il signor Abisso della sezione di Palermo






Formazioni:


Lazio (3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Basta (dal 67' Marusic), Parolo, L.Alberto, Milinkovic-Savic, Lulic (dal 85' Caicedo); Immobile, Palombi (dal 67' Lukaku).


All. Inzaghi.






Spal (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Oikonomou (dal 55' Cremonesi); Lazzari (dal 87' Mattiello), Schiattarella, Viviani, Mora, Costa; Paloschi (dal 62' Borriello), Floccari.


All. Semplici.




Marcatori:

Ammoniti: 27' L.Alberto (L), 51' Wallace (L), 75' Borriello (S), 88' Viviani (S).






Commento:


Inizio lento di entrambe le squadre, con i due registi, Luis Alberto e Viviani, che cercano di ispirare i compagni di squadra.


L'equilibrio viene rotto al 9' da uno schema da calcio d'angolo della SPAL che libera Viviani dal limite dell'area che colpisce il palo con un rasoterra di destro.


Successivamente si sveglia la Lazio e prima Radu con un rasoterra ad incrociare da sinistra impegna Gomis al 16', poi al 17' Milinkovic-Savic fa la stessa cosa da destra, ma Gomis si fa trovare ancora pronto.


Al 20' un traversone dalla destra di Basta trova l'inserimento ancora di Milinkovic-Savic, che di testa manda di pochissimo a lato.


5 minuti dopo Luis Alberto suggerisce un filtrante per Immobile che viene anticipato da Gomis, che perde il pallone, recuperato da Immobile, ma poi chiude lo specchio della porta sempre su Immobile.


Al 30' torna pericolosa la SPAL con Schiattarella, ma il suo tiro viene deviato in calcio d'angolo da De Vrij.


Continua a proporsi sulla destra Lazzari, che al 35' riesce con un cross a trovare dalla destra la testa di Floccari, tiro centrale parato da Strakosha.


Al 39' Luis Alberto si rende pericoloso da punizione, Gomis manda in angolo.
Si ripropone in avanti la SPAL dalla bandierina con Vaisanen, che al 43' di testa manda fuori di poco.
In chiusura della prima frazione, Immobile stoppa al centro dell'area un cross di Basta e tira centralmente, Gomis sempre attento.
Squadre che tornano in campo nel secondo tempo senza cambi.
Al 52' ancora Milinkovic-Savic si rende pericoloso di testa su un cross di Lulic dalla sinistra, Gomis si rifugia in angolo.
Parolo trova per l'ennesima volta con un cross Milinkovic-Savic, che al 61' nuovamente di testa impegna Gomis.
Passa più di un quarto d'ora prima che la Lazio riesca ad intimorire la SPAL, con un'azione personale di Luis Alberto che sfiora l'incrocio dei pali.
La SPAL oramai cerca di proteggere il pareggio e si rifugia in area di rigore, la Lazio tenta l'assedio con numerosi cross in area.
All'81' Lulic tira al volo dal limite un pallone respinto dalla difesa ferrarese, ancora Gomis reattivo allontana.
Ulteriore colpo di testa di Milinkovic-Savic all'84', Gomis para in due tempi.
Floccari all'86' prova a rubare i 3 punti ai capitolini, stoppa un cross al centro dell'area e calcia a colpo sicuro, ancora De Vrij sulla traiettoria salva la Lazio.
I ferraresi conquistano un punto importante a Roma con una partita ordinata e di sostanza, la Lazio non riesce a trovare il guizzo vincente, rimbalzando continuamente sulla difesa avversaria.






Pagelle:


Lazio


Strakosha 6: Raramente chiamato in causa, si fa trovare pronto sulle uscite.


Wallace 6: Partita tranquilla per il centrale laziale, che si limita a controllare, limitando le sortite offensive.


De Vrij 6.5: Il migliore della difesa laziale, salva la sua squadra in 2 occasioni.


Radu 5.5: Qualche sbavatura difensiva causata dalla differenza di velocità con il suo avversario, Lazzari. Cerca di difendere come può.


Basta 5.5: Mette un paio di cross pericolosi per i compagni nella prima meta di gara. Sparisce nella ripresa


Parolo 5.5: Poco preciso in fase di impostazione, mancano in suo inserimenti in area avversaria.


Luis Alberto 6.5: Molto propositivo in cabina di regia. Cerca di aiutare la squadra con un paio di azioni personali, ma non trova lo spunto giusto.


Milinkovic-Savic 6.5: Migliore in campo della Lazio e forse della partita. Sempre pericoloso sui cross in area. La difesa avversaria non riesce mai a contenerlo, peccato non trovi mai la via del gol.


Lulic 5.5: Non riesce a proporsi sulla fascia. Cerca di trovare spazio centralmente, ma finisce per intasare il centro del campo.


Palombi 5: Esordio negativo per l'attaccante uscito dal vivaio biancoceleste. Non riesce mai ad entrare nel vivo del gioco.


Immobile 5.5: Ha un paio di occasioni a disposizione, non ha la freddezza per segnare.


Lukaku 6: Molto propositivo il suo ingresso sulla sinistra. Cerca parecchie volte di ripetere l'azione che ha regalato il successo in Supercoppa.


Marusic 5.5: Non riesce a rendersi utile sulla destra.


Caicedo s.v





Spal


Gomis 7: Probabilmente il migliore ai punti. Poche occasioni veramente pericolose della Lazio, ma rimane sempre attento e reattivo per tutti i 90 minuti.


Oikonomou 5: Soffre gli inserimenti centrali degli avversari dalla sua parte, soprattutto di Milinkovic-Savic.


Vicari 6.5: Sempre attento. Comanda la retroguardia ferrarese.


Vaisanen 6: Non commette errori, anzi si rende pericoloso da calcio d'angolo.


Lazzari 6.5: Spinge tantissimo sulla fascia destra nel primo tempo. La SPAL attacca quasi sempre dalla sua parte. Si abbassa come tutta la squadra nella seconda frazione di gioco.


Schiattarella 6: Scambia molto con Lazzari sulla destra e copre bene le incursioni dalla sua parte.


Viviani 5.5: Nei primissimi minuti è il più propositivo dei suoi. Dopo il palo colpito, a poco a poco scompare dal gioco fino a non toccare più palloni.


Mora 6.5: Un muro davanti alla difesa. Pecca in fase di costruzione della manovra ma aiuta tantissimo i compagni a difendere il pareggio nel finale di partita.


Costa 6: Partita ordinata dell'esterno, che annulla Lulic, limitando le sortite offensive.


Floccari 6: Aiuta tanto la squadra in fase difensiva. Si fa trovare nelle rare azioni offensive e cerca il colpo gobbo a fine partita.


Paloschi 5: Peggiore in campo. Inizia questa stagione come aveva finito la scorsa. Prestazione anonima.

Cremonesi 6: Sostituisce bene Oikonomou, aiutando la squadra sulle palle alte.

Borriello 5.5: Prova a rialzare la squadra, senza riuscirci.


Mattiello s.v.









A cura di Gianmarco Ricci.













  • [message]
    • VIENI A FAR PARTE ANCHE TU DI Voti-Fanta.com
      • Ti piace scrivere di calcio e fantacalcio? Pensi di capirne più tanti altri ? Entra a far parte nella redazione di VOTI FANTA. Se sei interessato a partecipare e dare il tuo contributo scrivici un email dove ci racconti cosa ti interessa e cosa vorresti fare. Scrivici a votifanta.com@gmail.com

Posta un commento

0 Commenti