CAGLIARI: Interviste post partita a Sau, Pavoletti e Rastelli

MARCO SAU

Il gol

 “Non potevo chiedere di meglio: la rete vincente e la vittoria. Ci tenevo particolarmente, sono felicissimo. Cerco sempre di fare il mio dovere, lavoro duro in ogni allenamento per il bene della squadra". "Nella ripresa abbiamo avuto un piccolo calo fisico, abbiamo sofferto un poco ma alla fine abbiamo portato a casa il risultato. Va bene così”.

Intesa con Pavoletti

“Leonardo si è immediatamente integrato nella nuova realtà, ha capito ciò che vogliamo da lui. Un ragazzo d’oro che fa molto lavoro sporco e ci rende tutto più facile. Certo, alcuni meccanismi sono da affinare, ma l’intesa c’è”.

LEONARDO PAVOLETTI

Tifosi

“I nostri tifosi meritavano questa gioia, nel giorno dell’inaugurazione dello stadio: un lavoro incredibile svolto nel giro di pochi mesi. Io cercherò di dare il mio contributo per la squadra, sono arrivato a Cagliari per questo. Non ho segnato ma ci sono andato vicino e la cosa che contava di più erano i 3 punti. Semmai avrei voluto dedicare un gol alla mia città, alla gente di Livorno. E’ un popolo forte, sono sicuro che si rialzerà presto”.

Sofferenza secondo tempo

“Ma più che altro per merito del Crotone. Siamo stati bravi a portare a casa la vittoria, l’unica cosa che contava. La squadra ha tenuto bene: alla fine possiamo festeggiare”

MASSIMO RASTELLI

Stadio nuovo

"Una grandissima emozione per tutti noi. Uno stadio che ricorda quelli classici inglesi, con la gente a ridosso del terreno di gioco e le panchine in tribuna. Ci voleva una vittoria per completare la festa e così è stato: un ottimo primo tempo da parte nostra dove abbiamo legittimato il successo con belle geometrie e azioni di prima. Nella ripresa si è giocato meno da squadra, si sono cercate più iniziative individuali. Non era comunque semplice, il Crotone è una formazione ostica, molto fisica, che si lancia sulle seconde palle. Se non chiudi questo tipo di partite, rischi di venire punito. A parte però la punizione di Barberis non ci sono stati altri pericoli. Abbiamo giocato una partita gagliarda, volevamo regalare ai tifosi una vittoria che contava più di qualsiasi altra cosa”.

Gol di Sau

“Un giocatore sardo ma legatissimo alla maglia. Ha sofferto per non essere stato impiegato nella prima giornata, nelle ultime settimane l’ho visto rinascere e ha giocato una grande partita. Peccato per quel colpo preso nell’occasione del colpo di testa di Pavoletti, l’ha un po’ penalizzato: l’ho tenuto in campo sino a quando ho potuto perché è un giocatore che tiene palla e va sulle linee, dà profondità".

Vittoria

“Vincere ti fa fare un passo avanti in classifica, accresce l’autostima, ti fa credere nel tuo lavoro. Faccio fatica a fare il nome di un singolo, tutta la squadra non ha mollato su ogni singolo pallone. Lo spirito è stato quello giusto e dobbiamo portarlo ora domenica a Ferrara contro un avversario che ha iniziato bene il campionato e darà filo da torcere a tutti”.


  • [message]
    • VIENI A FAR PARTE ANCHE TU DI Voti-Fanta.com
      • Ti piace scrivere di calcio e fantacalcio? Pensi di capirne più tanti altri ? Entra a far parte nella redazione di VOTI FANTA. Se sei interessato a partecipare e dare il tuo contributo scrivici un email dove ci racconti cosa ti interessa e cosa vorresti fare. Scrivici a votifanta.com@gmail.com

Posta un commento

0 Commenti