FOCUS ATALANTA: una serata da Dea, ora testa al Chievo

Risultati immagini per gomez everton



ATALANTA-EVERTON 3-0
(27' MASIELLO, 41' GOMEZ, 44' CRISTANTE) 

Avete presente l’abitudine inglese di cantare dal 1’ al 90’? Sostenere e tifare la propria squadra qualunque sia il risultato o il modo di giocare? Ecco, quelli sono i tifosi atalantini, arrivati in 15000 da Bergamo.
I supporter bergamaschi sono stati il vero e proprio dodicesimo uomo in campo, dediti a tifare (o, per alcuni, a ritifare) gli orobici europei dopo ventisei anni.
Volevano una serata, un ritorno indimenticabile. E così è stato. L’Atalanta doveva entrare in Europa dalla porta sul retro (per quanto riguarda, perlomeno, il blasone della squadra) ma, dopo la partita di ieri, si può dire che gli uomini di Gasperini hanno letteralmente abbattuto la porta centrale d’ingresso con tre sonori colpi, con il guardiano Stekelenburg costretto a discostarsi.
 

È stata una settimana difficile, soprattutto sui social, dove si prevedeva una vittoria da parte dell’Everton, squadra con maggior esperienza in Europa, ma Gasperini aveva ordinato di lasciare i commenti all’esterno del campo di Zingonia per alzare il volume dell’intensità di allenamento. Detto, fatto: Cristante è stato inserito al posto di Kurtic, in modo tale da avere maggior copertura in fase difensiva, dove l’Atalanta si posizionava con un 5-3-2 e la solita marcatura asfissiante a uomo da parte dei tre centrali di difesa sugli attaccanti inglesi. Da sottolineare la prova di Palomino, il quale sta acquistando sempre più fiducia senza far rimpiangere Caldara. 

Gli orobici non si sono mai fatti trovare impreparati, hanno gestito le redini del gioco e chiuso la pratica in 17’ con Masiello, il cui passato burrascoso non sembra aver sfiorato Bergamo, Gomez, perla a baciare il “sette”, e Cristante, una conferma più che una sorpresa. 

Domenica ci sarà il Chievo e mister Gasperini inizierà a capire fino a quanto può resistere questa squadra, non abituata a giocare per due settimane ogni tre giorni.
Sicuramente saranno ancora assenti Spinazzola e Gosens, quindi il tecnico dovrà chiedere ai suoi degli straordinari. Occhio, fantallenatori: il turnover è dietro l'angolo.
Una cosa, però, è sicura: saranno sempre accompagnati dalla spinta dei tifosi.
                                                                                                                            di Sebastiano Moretto
  • [message]
    • VIENI A FAR PARTE ANCHE TU DI Voti-Fanta.com
      • Ti piace scrivere di calcio e fantacalcio? Pensi di capirne più tanti altri ? Entra a far parte nella redazione di VOTI FANTA. Se sei interessato a partecipare e dare il tuo contributo scrivici un email dove ci racconti cosa ti interessa e cosa vorresti fare. Scrivici a votifanta.com@gmail.com

Posta un commento

0 Commenti