LIGA: Presentazione della 7 giornata.









La settima giornata de "LaLiga Santander" si aprirà questa sera alle 21 al "Balaídos" di Vigo dove si affronteranno il Celta Vigo e il Girona. Sulla carta i padroni di casa dovrebbero avere vita facile, considerando che gli avversari, neopromossi, hanno un tasso tecnico decisamente inferiore.
I Galiziani possono vantare due giocatori in gran forma: Pione Sisto, che ha già realizzato 3 assist vincenti, e Maxi Gomez, arrivato quest'estate dal Defensor Sporting, che ha già raggiunto quota 4 gol in 6 partite; mentre gli ospiti hanno segnato soltanto 3 gol fino ad ora, 2 dei quali realizzati da un'ex conoscenza del calcio italiano, Christian Stuani.


Restiamo sempre in Galizia, dove nell'anticipo del Sabato, alle 13, assisteremo al match tra Deportivo La Coruña e Getafe, scontro ad armi pari, anche se le statistiche ci dicono che il Dépor ha sempre avuto difficoltà contro il Getafe; addirittura l'ultima vittoria dei Galiziani è uno 0-2 del 2009.


Spostiamoci, ora, in Andalusìa: alle 16:15 di Sabato, al "Ramón Sánchez-Pizjuán" andrà in scena il derby tra Siviglia e Málaga, derby che vede favoriti i biancorossi terzi in classifica, che hanno racimolato 13 punti contro l'unico punto raccolto in 6 partite dai corregionali.


Alle 18:30 dello stesso giorno, il Levante neopromosso affronterà l'unica squadra del campionato che non è riuscita ancora ad ottenere un punto, l'Alavés, orfano di Bojan Krkic, che ha, però dalla sua una statistica che potrebbe far ben sperare i tifosi: negli ultimi 3 scontri tra queste due squadre, ci sono stati due pareggi ed una vittoria proprio per l'Alavés, arrivata quando entrambe le squadre militavano nella "Segunda División".


Altro derby di giornata tra Leganés ed Atlético Madrid che si affronteranno alle 20:45, nel posticipo del Sabato.
Il Leganés, che non ha una grande tradizione calcistica (è solo alla seconda partecipazione nella massima serie) parte, ovviamente, svantaggiato in questo derby, ma potrà sfruttare il fattore campo ed il fattore stanchezza dei Colchoneros, che hanno già giocato Mercoledì una partita di Champions molto impegnativa contro il Chelsea.


La giornata di Domenica si aprirà all'ora di pranzo, alle 12:00, con Real Sociedad-Real Betis, partita molto interessante tra due compagini che hanno iniziato bene la loro stagione: i padroni di casa hanno raccolto 9 punti in 6 giornate, mentre i biancoverdi 12.
Guardando le statistiche di queste prime 6 giornate, potremmo aspettarci un match ricco di gol, considerando che i Baschi hanno realizzato e subito 13 gol fino ad ora, mentre gli Andalusi ne hanno realizzati 10 e subiti 7.
Prendiamo sempre in mano le nostre amate statistiche: negli ultimi 5 scontri, la Real Sociedad ha vinto 4 volte e il Betis una sola, ma questa volta non sarà così facile vincere: la Real ieri ha perso per 3-1 in Europa League in casa dello Zenit, e non sarà facile giocare ancora dopo tre giorni.
Altra statistica: nessuna delle due squadre ha ottenuto un pareggio sin qui.


Alle 16:15 andranno in azione gli alieni del Barcellona che affronteranno il Las Palmas di Pako Ayestarán, che ieri è stato ufficializzato nuovo allenatore della squadra isolana.
Probabilmente anche chi non conosce il calcio sa che i blaugrana saranno nettamente favoriti in questa partita. Fino ad ora non ne hanno sbagliata una: 6 vittorie su 6, 20 gol fatti e 2 subiti, numeri da capogiro, con un Messi che non vuole più fermarsi (già 9 i gol per lui, in queste prime 6 giornate).
Il Las Palmas di Alberto Aquilani, invece, non è partito molto bene (sono 2 le vittorie e 4 le sconfitte) nonostante i tanti acquisti importanti: in estate, oltre proprio al centrocampista Romano, sono arrivati Vitolo, Remy e Leandro Chichizola, altra vecchia conoscenza del calcio italiano, ed un giovane di grande prospettiva come Halilovic, ex di turno, che, però, salterà il match per infortunio.


Doppio incontro, invece, alle 18:30: il primo si giocherà al "Mestalla" di Valencia, dove si affronteranno proprio il Valencia che ha iniziato davvero bene, a dispetto dello scorso anno in cui ha avuto un inizio un po' turbolento, e l'Athletic Bilbao, che è reduce da una sconfitta in Europa League arrivata in casa contro lo Zorya e avrà voglia di riscattarsi.
Nel secondo si respira aria di bassa classifica: si scontrano la quattordicesima e la sedicesima forza del campionato, rispettivamente Villareal ed Eibar. Parliamo prima del sottomarino giallo: in casa hanno giocato due partite ottenendo 4 punti, dunque non hanno ancora perso tra le mura amiche, ma purtroppo per loro, nel calcio contano anche le partite in trasferta e, se sommiamo i punti ottenuti anche lontano dall'ex Madrigal, arrivano soltanto a 7 punti. Passiamo, ora, agli ospiti; un punto in meno degli avversari, ma c'è un dato davvero pesante: solo 3 gol fatti, ma ben 14 subiti, 4 dei quali subiti la scorsa giornata in casa contro il Celta Vigo.


A chiudere questa settima giornata di Liga sarà la squadra campione in carica, il Real Madrid che, alle 20:45, al "Santiago Bernabéu" ospiterà un Espanyol che, tutto sommato, ha iniziato abbastanza bene questa stagione. Il Real rischia di allungare la propria lista infortunati: dopo Marcelo, Benzema e Kovacic, anche Gareth Bale potrebbe saltare la gara di domenica, a causa di un infortunio muscolare rimediato nell'incontro di Champions League contro il Borussia Dortmund. Queste sono notizie che fanno sorridere i tifosi dell'Espanyol, pur essendo consapevoli del fatto che partono in netto svantaggio contro la squadra più forte d'Europa e del mondo.



                                                                       A cura di Luca Limite

Posta un commento

0 Commenti