Chi fermerà questa super Lazio? Finalmente Nani ma ci sono segnali di stanchezza per Immobile. A cura di D. Catanese.




Asfaltato il Benevento la Lazio ha aumentato il filotto di vittorie esterne e rimane la prima squadra in Europa per vittorie esterne. Da Benevento arrivano soltanto buone notizie, la partita è già chiusa nella prima mezz'ora e il solito Immobile si trasforma da goleador ad assistman con una facilità disarmante servendo ben tre assist. Marusic è ormai il titolare a tutti gli effetti sull'out di destra e sta dimostrando di abbinare una grande corsa ad una buona lucidità sotto porta ma il mister lo sta facendo lavorare molto anche sulla fase difensiva per farlo diventare un esterno di primo livello. Lucas Leiva è ormai imprescindibile, lavora nell'ombra recuperando una mole incredibile di palloni ma non solo poichè sono ben 78 i suoi passaggi riusciti! La sintonia con Parolo e Milinkovic-Savic è perfetta e il nazionale italiano è più libero di inserirsi adesso rispetto a quando vi era Biglia e al momento questi tre rappresentano la miglior mediana della serie A per qualità di gioco. Luis Alberto ha deliziato la platea come ogni domenica ma la nota di lieta di questa giornata è la prestazione di Nani: il lavoro del portoghese è stato a lungo decantato da Inzaghi sin da questa estate e a quanto pare inizia a pagare. Nei venti minuti giocati l'ex Valencia ha messo a segno un gol e fornito un assist a Parolo tutto con una tecnica sopraffina che i tifosi, e tutti gli amanti del bel calcio, attendevamo di vedere. Luis Alberto rimane sempre imprenscindibile ma adesso Nani rappresenta un vero asso nella manica di prima qualità e non è detto che possiamo vederlo sulla trequarti insieme allo spagnolo ma chi sarà a cedergli il posto? Per il momento ci sarà occasione di giocare per tutti per via dei numerosi impegni ma chi ha bisogno di riposare adesso è Immobile che ha lanciato qualche timido segnale di stanchezza (con gli spareggi Mondiali nel mirino!) per cui potremmo assistere a un ampio turn over nel match di coppa col Nizza per poi probabilmente rivedere la formazione tipo all'Olimpico contro l'Udinese domenica pomeriggio.


A cura di
Domenico Catanese


Posta un commento

0 Commenti