FOCUS ATALANTA: archiviato il Bologna, ora testa al Verona

 
 
Se non c'è due senza tre...il quarto è apoteosi. Calma, però, ora la testa è all'Hellas Verona, squadra che potrebbe dare alla banda di Gasperini la terza vittoria su tre in una settimana.

Da dove bisogna ripartire? Sicuramente da nuove idee che non coinvolgano la (improbabile) presenza del Papu Gomez. Nella partita di domenica, infatti, il giro palla neroblu ha risentito della mancanza di un uomo fantasia come il 10 argentino ma, nonostante tutto, ha concesso poco al Bologna.
I veneti non sono proprio nel miglior momento del loro cammino e la sconfitta nel derby è soltanto l'ennesimo taglio sul corpo gialloblu. Ecco dove dovrà stare attenta l'Atalanta: l'orgoglio di Pazzini&Co. non è da dare sicuramente assente perché, a volte, può uscire all'improvviso (chiedere al Torino per credere).

Una buona notizia (anzi, una conferma) si è rivelato Cornelius: il gigante danese, entrato al posto di Cristante, ha dato una mano a Petagna per reggere l'urto bolognese e ci è riuscito alla grande: gol vittoria ed espulsione causata a Gonzalez. Ecco, allora, che le alternative ci sono e, quasi sicuramente, partirà lui domani dall'inizio.
Attenzione anche a Toloi e Gosens: il brasiliano ha recuperato dall'infortunio e cercherà di scalzare Palomino (altro acquisto inseritosi benissimo) per la maglia da titolare; l'esterno sinistro, invece, potrebbe far rifiatare Spinazzola. A destra tornerà Hateboer.

di Sebastiano Moretto