Juric confermato, confidando nel ritorno degli indisponibili. Di M. Ceragioli


Dopo la sconfitta immeritata di sabato sera pareva segnato il destino di mister Juric, dopo una partita giocata anche bene a tratti il Genoa raccoglie nuovamente una sconfitta ,con i recuperi di Veloso e Laxalt il mister lascia in panchina Bertolacci inserendo Cofie solita difesa a tre aspettando Izzo un'impreciso Rossettini insieme ad un brutto Biraschi si salva solo Zukanovic ,sugli esterni uno spento e impreciso Rosi e il solito Laxalt molto impreciso, davanti gettato nella mischia nuovamente il giovane Pellegri forse troppo sotto pressione sostituito dopo 45 minuti dal mediocre bulgaro Galabinov coadiuvato dall' Anziano Palladino e dal giovane parso non adatto Ricci.
Primo tempo povero di emozioni una ottima occasione per Petkovic sventata da Perin, secondo tempo approcciato meglio create 3 -4 occasioni ma Genoa impreciso e sfortunata nel mezzo un contropiede felsineo che ha portato l 'ex Palacio giocatore sempre valido nonostante l 'età e direi che avrebbe fatto comodo al Genoa migliore in campo sicuramente a segnare il gol partita, la squadra devo dire, come dichiara nel post partita Juric, ha corso e si è impegnata fino al 94 esimo, il presidente ha dato fiducia ancora all'attuale mister sperando che con il rientro di Izzo e a fine mese Lapadula, giocatore di cui non si può fare a meno, la squadra ottenga risultati, un ciclo di ferro ci attende ma al momento francamente nessuna partita mi sembra "facile".
M.CERAGIOLI

Posta un commento

0 Commenti