Juventus Spal le pagelle: Douglas Costa su tutti. Salamon disastroso


All'Allianz Stadium si affrontano Spal e Juventus per il 9° turno del campionato di Serie A 2017-2018. Da una parte la rivelazione della scorsa serie b, dall'altra gli esacampioni d'italia. L'ultimo confronto storico fu ben quarantanove anni fa dove i bianconeri condannarono i ferraresi alla retrocessione in serie B con un gol di Zigoni. Una Spal che si presenta con la sorpresa Salamon al posto di Vicari. Per Allegri invece un turnover in vista della delicata trasferta di Milano contro il Milan. Fuori Buffon, Chiellini, Pjanic e Cuadrado, dentro Sczezsny, Rugani, Bentancur e Bernardeschi. Douglas Costa sostituisce lo squalificato Mandzukic. In ottica mercato occhio agli esterni Mattiello - di proprietà della Juventus - e Lazzari, piccolo gioiellino della società ferrarese.

FORMAZIONI
Juventus (4-2-3-1): Szcezsny; Lichtsteiner, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Khedira(75'st Marchisio), Bentancur(59' st Pjanic); Bernardeschi(55'st Cuadrado), Dybala, Douglas Costa; Higuain

Spal (3-5-2): Gomis; Oikonomou(63'st Costa), Salamon, Felipe, Lazzari, Schiavon, Viviani, Rizzo(78'st Mora), Mattiello; Paloschi(70'st Bonazzoli), Borriello

PAGELLE JUVENTUS

Szcezsny voto 6: Escludendo il gol subito e quello annullato dove non può decisamente nulla, amministra e guarda da spettatore.
Lichtsteiner voto 6: Era partito bene con ottimi raddoppi e corsa, si spegne con il passare della partita.
Rugani voto 6,5: Una partita decisamente buona. Peccato per il cartellino giallo, l'unica pecca di un match ordinato e preciso.
Barzagli voto 6: Concede qualche cosa di troppo a Paloschi come in occasione del dribbling dell'ex Milan e Chievo, per il resto controlla la difesa dalle rare incursioni ferraresi.
Alex Sandro voto 6,5: Si rivede finalmente il brasiliano spingere sulla fascia. Il dialogo con il connazionale è oltremodo buono e lui ci mette del suo per completare l'opera sulla corsia mancina.
Khedira voto 6,5: Il tedesco è palesemente in forma e ancora una volta dimostra sagacia tecnica e tattica in mezzo al campo. Certo, la Spal non è un avversario irresistibile, ma il rendimento del numero 6 rende difficile la vita a Marchisio e Matuidi.(Marchisio voto 6: Pochi minuti da mettere sulle gambe per il principino che delizia lo stadium con un bellissimo assist per Higuain, peccato per il fuorigioco dell'attaccante)
Bentancur voto 5: Dopo tante partite e tante belle e ottime prestazioni di personalità, Rodrigo Bentancur stecca per la prima volta. Passaggi imprecisi, a volte addormentato e nettamente in ritardo negli interventi. Inoltre sul gol di Paloschi tiene in gioco l'attaccante. (Pjanic voto 6,5: Vero che amministra, tuttavia la presenza del bosniaco nel centrocampo bianconero è ormai determinante e imprescindibile. Da letteralmente quella svolta che Bentancur non ha saputo dare questa sera)
Bernardeschi voto 6,5: Il gol è un gioiello ai quali ci ha abituato nella scorsa stagione. In crescita anche se a volte tenta troppo la giocata di fino. Nonostante tutto corre su quella fascia con facilità. ( Cuadrado voto 6: Segna un bel gol e si fa vedere con qualche tiro pericoloso ma si concede qualche lusso di troppo sul 4-1 che rovina la sua partita.)
Dybala voto 6,5: Torna a risplendere la Joya allo Stadium. Una perla su punizione e buone giocate. Peccato per l'egoismo sull'azione del pallonetto, avesse servito Higuain staremmo parlando di un attacco risorto completamente.
Douglas costa voto 7,5: Il migliore di serata. Corre, dribbla e allunga con estrema facilità e si permette anche il lusso di un assist al bacio per Cuadrado. Serata perfetta per l'ex Bayern alla quale è mancato solo il gol
Higuain voto 7: Un Pipita diverso, lo si può capire dai movimenti a tutto campo. Il periodo di carico sembra essere stato smaltito, così come l'astinenza da reti. Ritrovato.

PAGELLE SPAL

Gomis voto 6: L'unico gol sul quale poteva qualcosa di più è il quarto, per il resto è esente da colpe.
Oikonomou voto 5,5: Inizia bene e regge nonostante gli affondi di Costa e Sandro, poi però si fa prendere dal nervosismo e rischia tantissimo. Graziato dal primo tempo decisamente buono.(Costa voto 6: Entra nel periodo ormai di dominio della Juventus. Prova a spingere ma senza il supporto degli interni non può sovrapporsi come vorrebbe)
Salamon voto 4,5: Peggiore di serata senza dubbio l'ex Milan. Colpevolissimo sul primo gol, stecca sempre in ogni azione. Soffre in maniera pesante il pressing della Juventus e non chiama l'aiuto del portiere in alcune occasioni.
Felipe voto 5,5: Anche lui soffre il pressing della Juventus, solamente che a differenza del suo compagno non compie errori grossolani e cerca di limitare i danni contro gli esterni bianconeri.
Lazzari voto 6,5: Questo ragazzo ha decisamente molta più grinta di alcuni giocatori strapagati. Corre, lotta e tenta anche di far male con dei cross. In ogni partita la Spal sa che può contare su di lui.
Rizzo voto 5: Una serata da dimenticare per il giovane. Sbaglia molto e soffre tremendamente prima Khedira e poi anche Pjanic. Se il suo ruolo sarebbe dovuto essere quello di sostituire Schiattarella, siamo molto lontani dal farlo.( Mora voto 6: Con il suo ingresso in campo si è rivista la Spal in avanti. Senza di lui la squadra non gira, nonostante le sue doti tecniche non elevate)
Viviani voto 5.5: Sopraffatto dal centrocampo bianconero, l'ex Verona non riesce ad inventare ed incidere negli spazi come il suo solito. Una serata storta può capitare visto e considerato il dislivello tra le due formazioni.
Schiavon voto 6: Nonostante la supremazia centrale, lotta, si sbatte e cerca di dare incisività. L'unico insieme a Lazzari veramente in partita.
Mattiello voto 6: Ha cercato di non sfigurare contro la squadra che detiene il suo cartellino e ci è riuscito. Buone spinte sull'out di destra, quello di Lichtsteiner e incursioni interessanti. Sta tornando ai livelli ottimali prima del bruttissimo infortunio.
Paloschi voto 6,5: Un gol di rapina e un altro annullato dal var. Clamorosa inoltre l'azione personale contro Barzagli e Alex Sandro. Questa sera Paloschi ha dato prova di poter dire ancora la sua in serie A, anche contro una squadra ben più dotata. (Bonazzoli voto 5,5: Entra ma praticamente si vede ogni tanto. Non aveva sfigurato contro il Sassuolo, stasera invece manca l'appuntamento con il destino nel mostrare quei lampi di classe che l'avevano portato al concreto interesse proprio della Juventus)
Borriello voto 5,5: Tiene palla e tenta di far salire la squadra, ma veramente poca roba perché per il resto della partita è un corpo estraneo, isolato bene da Rugani e Barzagli, oltre che dall'immancabile lavoro sporco di Khedira. Deve tornare ad essere più incisivo.

PRIMO TEMPO

Si vede di più la Juventus. Al minuto 8 un insolito Higuain si ritrova sulla fascia, si accentra e tira, il pallone viene deviato in corner. Passano sei minuti e c'è il vantaggio della Juventus. Su un pallone perso da Salamon, Higuain serve Dybala che a sua volta la mette in mezzo, dopo un appoggio Federico Bernardeschi tira sul secondo palo.
Ancora la Juventus che amministra il vantaggio. Al minuto 22 dopo che Higuain si era conquistato una punizione, Paulo Dybala la insacca sul palo lontano. Sempre la Juventus che ormai ha preso il controllo della partita. Una decina di minuti più tardi su cross di Alex Sandro , Bernardeschi di testa la manda a lato, anche se Gomis sembrava esserci.
Riapre la partita clamorosamente la Spal con Paloschi. Nei pressi di un calcio d'angolo su un tiro , Paloschi anticipa Lichtsteiner e la insacca alle spalle di Sczeszny.

SECONDO TEMPO
Azione clamorosa della Spal con Borriello che serve Paloschi che si accentra superando Barzagli e Alex Sandro ma il tiro viene deviato in corner. Nell'angolo successivo gol della Spal ma viene segnalato il fuorigioco. La Juventus però dopo un periodo di buio riprende il pallino del gioco grazie ad un Douglas Costa ispiratissimo che si guadagna un calcio d'angolo al minuto 64'.Sulla battuta la palla finisce sul secondo palo dove un liberissimo Higuain la insacca con il sinistro. Ancora Juventus, al 70' su una ripartenza di Khedira, Dybala serve Douglas Costa che serve Cuadrado che di testa in tuffo la insacca. La Juventus non si ferma e cerca un ulteriore gol. Rugani con un lancio alla Bonucci serve Higuain che però sbaglia. Tuttavia il Pipita si trovava in fuorigioco.
Si vede timida la Spal con un calcio piazzato. Sul cross di Mora, Salamon colpisce di testa in tuffo ma il pallone è centrale e Sczezsny può parare comodamente. La Juventus si rivede in Avanti con Douglas Costa che serve Dybala. L'argentino potrebbe servire comodamente Higuain ma preferisce un pallonetto che si rivela troppo morbido e di facile controllo.
Gol di Higuain un minuto dopo. Grandissimo assist di Marchisio che serve verticalmente il numero 9. Annullato dopo dal var. Ancora Juventus con Higuain che allarga per Cuadrado che serve Pjanic che a sua volta la mette in mezzo per Dybala. La Joya tira con il destro ma il tiro viene deviato e sfiora il secondo palo.
Insistono ancora i bianconeri con Douglas Costa al 94' che allarga per Cuadrado. Il colombiano si accentra e sfodera una sassata con il sinistro che però finisce fuori.

Tutto sommato una partita interessante, con la Spal che l'aveva anche riaperta e pareggiata. C'è qualche demerito del centrocampo, specialmente se si gioca in assenza di Schiattarella e Mora, tuttavia i ferraresi mettono sempre in mostra una buona dose di grinta. Non da penalizzare. Da criticare invece le prestazioni di Salamon e Bentancur. Il primo troppo intimorito, il secondo in una partita dove potrebbe dilagare concede troppo e sbaglia tanto.