Lazio, Inzaghi in conferenza:"Bastos ci sarà, Marusic ok. Nani si sta guadagnando il posto,vogliamo fare la nostra gara con personalità".




Mister Inzaghi ha presentato la sfida con la Juventus nel consueto incontro con la stampa prima della partenza per Torino. 
Sugli infortunati:"La sosta ci ha aiutato per lavorare. Nell'ultimo periodo non ci eravamo allenati nel migliore dei modi a causa delle tante partite. Abbiamo fatto di tutto per recuperare più giocatori possibili e domani ci sarà Bastos, anche se devo ancora decidere se impiegarlo dal primo minuto".
Sulla vittoria in Supercoppa:"Dovremo andare in campo con umiltà e furore agonistico, sappiamo cosa troveremo e la Juventus sarà arrabbiata sia per il pareggio di Bergamo che per la sconfitta in Supercoppa. Vogliamo fare la nostra gara con personalità. Quando abbiamo giocato a Torino contro la Juventus non abbiamo fatto bene, ma i bianconeri sono di un altro livello. Servirà la partita perfetta e dobbiamo sperare che i nostri avversari non siano al top".
Sui singoli e i recuperi:"Sta andando tutto secondo i programmi. Wallace ha problemi al polpaccio, è assente dalla partita contro il Milan e per noi è importante. Noi lo aspettiamo ma non vogliamo rischiare: con il polpaccio non si scherza. Nani fortunatamente non è andato in Nazionale, è rimasto qui e tra domani e giovedì verrà sicuramente impiegato. Si sta guadagnando il posto sul campo, mi ha dimostrato di essere al 100% e di allenarsi con il massimo impegno. Marusic e Patric avevano qualche problemino ma stamattina stavano meglio. Anche Lukaku è tornato non in perfette condizioni, spero di recuperarlo tra giovedì e domenica, mentre Marusic sta bene".
Sulla Juve:"Credo che ogni anno la Juventus perda giocatori importanti ma che li ha anche sempre sostituiti nel migliore dei modi. I nuovi devono ancora adattarsi ma i bianconeri andranno forte sia in campionato che in Champions League. Il Napoli si è avvicinato tanto ma adesso è impossibile fare pronostici sullo Scudetto. Dipende da noi, il divario c'è e ci sarà sempre. Per loro arrivare secondi significa fallire l'obiettivo e in queste ultime stagioni hanno dimostrato di essere i numeri uno. Ad agosto abbiamo meritato la Coppa ma domani servirà il 110%".
Sull'accostamento alla Juventus e sul modulo:"È normale che leggere certe cose faccia piacere ma Allegri è un grande allenatore, il modulo non cambia molto. Noi siamo pronti e sappiamo cosa dobbiamo fare in campo".

Commenti