Torino - Hellas Verona 2 - 2: Si sblocca Niang ma la coppia offensiva gialloblu pareggia i conti allo scadere

Risultati immagini per site:voti-fanta.com var

TORINO - HELLAS VERONA


Allo stadio Grande Torino i granata ospitano un Verona in serie difficoltà, Pecchia rischia grosso e tenta il tutto per tutto con un cambio di modulo. Quindi fuori Heurtaux e Pazzini e dentro Caracciolo, Cerci, Fares e Verde con il giovanissimo Kean a reggere il peso dell'attacco. I padroni di casa invece scendono in campo con una formazione pressocchè invariata rispetto a quella delle ultime uscite.



SOSTITUZIONI

Ansaldi / De Silvestri 20'

Valoti / Romulo 32'

Heurtaux / Caceres 46'

Pazzini / Verde 59'

Boyè / Niang 71'

Gustafson / Iago F. 77'




PAGELLE


TORINO


Sirigu 6: Non ha colpe in occasione dei goal subiti.

De Silvestri 6: E' costretto a lasciare il campo dopo soli 20 minuti per un colpo preso cadendo male.

Ansaldi 7: Subentra a De Silvestri ed è subito decisivo fornendo l'assist per il vantaggio dei suoi, continua in crescendo mettendo in difficoltà gli avversari sulla sua fascia.

Lyanco 7: Sempre in anticipo, gran corsa e buona tecnica, il Toro ha scoperto un vero diamante. In alcune occasione viene fuori un pò di inesperienza ma il difensore brasiliano classe 97' ha tutto il tempo che vuole per perfezionare 

N'Koulou 5: Pasticcia un pò in occasione del primo goal subito, non è attento e sicuro come nelle altre uscite stagionali fino ad oggi.

Molinaro 4: Butta alle ortiche la partita con un gesto sconclusionato che regala il rigore del pareggio agli avversari.

Rincon 6,5: Prestazione di spessore a centrocampo per il generale che si propone anche più spesso in fase offensiva rispetto al solito ma senza trovare la via del goal.

Valdifiori 6: E' stato scelto principalmente per l'emergenza infortuni nel suo reparto ma il giocatore gioca una buona partita dettando le geometrie alla squadra e smistando i palloni rapidamente.

Iago Falque 7: Segna una rete da vero opportunista ed il migliore in campo alla fine del primo tempo, cala un pò nella ripresa. ( Gustafson 5,5)

Ljajic 6: E' implicato in entrambe le azioni che portano al goal i granata ma si divora la rete del tre a zero e si innervosisce troppo nel finale contribuendo alla debacle della squadra.

Niang 6,5: Inizio pessimo per il francese che però si riscatta con una bella rete che sembra ridargli un pò di quella fiducia che aveva perso in se stesso. ( Boyè 5,5)

Belotti 6: Il Gallo lotta ma non è decisivo come al solito, una botta al ginocchio ne condiziona la prestazione e lo costringe ad uscire nel finale lasciando la squadra in dieci visto che i cambi erano già esauriti.



HELLAS VERONA

Nicolas 5,5: Non commette errori grossolani ma poteva fare di più in occasione del goal di Niang.

Caceres 5: Anche per lui problemi alla spalla che lo costringono a giocare solo un tempo ma la sua prestazione non era stata delle più brillanti, ha una buona parte di colpe in occasione del secondo goal avversario.

Heurtaux 6: Lasciato in panchina ad inizio partita risulta il migliore del suo reparto quando è chiamato in causa nella ripresa causa infortunio di Caceres.

A.Ferrari 5: Disattento in occasione del primo goal ci mette grinta ma paga un pò per l'inesperienza.

Caracciolo 5,5: Primo tempo di confusione( come tutti i suoi compagni del resto) prende meglio le misure nella ripresa.

Romulo 5,5: Problema alla spalla già dai primissimi minuti, prova a stringere ma il dolore prevale e viene sostuito alla mezz'ora del primo tempo.

B.Zuculini 5,5: Tra i migliori in mezzo al campo, per la troppa foga lascia in dieci i suoi compagni nel finale.

Bessa 6: E' il centrocampista con più qualità nella squadra ma riesce ad esprimerla soltanto a sprazzi.

Fares 5: Viene adattato a terzino sinistro ed il risultato non è dei migliori.

Verde 4,5: Non tocca mai la palla, fantasma.

Cerci 6: Si sveglia solo negli ultimi 10 minuti ma è proprio lui a propiziare le due reti della rimonta.

Kean 6,5: Nonostante sia il più giovane è da prendere d'esempio per la voglia e la capacità di non smettere mai di crederci. La sua caparbietà lo porta al goal anche se in maniera abbastanza fortuita.

Pazzini 7: Quando entra dà una scossa a tutta la squadra, resta lucido quando è chiamato sul dischetto nel recupero regalando un pareggio decisamente inaspettato ai suoi.

------------------------------------

Posta un commento

0 Commenti