Juventus Benevento 2-1, LE PAGELLE: male Sandro e Dybala, Brignoli e Ciciretti da 7.



All'Allianz Stadium si affrontano per la prima volta Juventus e Benevento. Gli Stregoni alla caccia del primo punto nel torneo mentre i bianconeri all'inseguimento del Napoli capolista. Sfida delicata per entrambe le compagini che nonostante tutto effettuano scelte interessanti. Per gli ospiti fuori Iemmello e dentro Armenteros. Altre esclusioni eccellenti sono quelle di Memushaj e D'Alessandro. Per la Juventus invece un turnover ridotto. Dentro De Sciglio e Rugani in difesa al posto di Lichtsteiner e Barzagli, con Chiellini preferito al campione del mondo 2006. Si rivede Marchisio dal primo minuto, con lui Matuidi. In attacco Cuadrado preferito a Bernardeschi mentre Costa sostituisce Mandzukic.  Juventus che festeggia ai 120 anni di storia con una maglia speciale. Arbitra  il signor Abisso.

FORMAZIONI

Juventus (4-2-3-1): Sczeszny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Marchisio, Matuidi; Cuadrado(82' Bernardeschi), Dybala(88' Bentancur), Douglas Costa(79' Mandzukic); Higuain

Benevento (3-4-2-1): Brignoli; Djimsiti, Antei, Di Chiara; Venuti, Cataldi(88' Parigini), Chibsah, Lazaar(62' Lombardi); Ciciretti, Viola; Armenteros(71' Coda)

AMMONITI: Marchisio, Cataldi, Chibsah, Antei, Higuain, Bernardeschi



PRIMO TEMPO

Minuto 6, sui pressi di un calcio d'angolo battuto da Dybala, Rugani colpisce di testa ma altissimo. Due minuti più tardi, stessa posizione di angolo, rasoterra per Marchisio che prova d'esterno ma il pallone finisce ampiamente a lato. Ancora Juventus, al 12' con Douglas Costa che supera un avversario e calcia teso in area ma il pallone diventa un tiro cross che stava per trasformarsi in un autogol di Brignoli che si salva grazie al palo. Sempre Douglas Costa tre minuti dopo, punta un avversario e dopo averlo superato calcia ma il pallone rimbalza sull'incrocio dei pal. Clamoroso gol del Benevento. Calcio di punizione battuto da Ciciretti che attraversa larga la barriera e s'infila sul palo di Sczezsny.
Ribatte però la Juventus con Douglas Costa che mette in mezzo ma dopo una serie di rimpalli, Cuadrado non riesce a battere a rete.
Insiste la Juventus, dopo uno scambio tra Marchisio, Dybala e Higuain, il pallone finisce tra i piedi di Cuadrado che tenta il tiro di prima ma viene deviato in calcio d'angolo. Clamoroso errore sotto porta di Cuadradoal 31' che dopo essere stato servito da Dybala si ritrova davanti a Brignoli ma calcia altissimo. Ancora Juventus con Brignoli che salva miracolosamente su Dybala dopo una serpentina dell'argentino.
Clamoroso errore di Dybala che servito di sponda da Higuain calcia fuori. Ancora l'argentino su calcio di punizione al 45'. Tiro debole e centrale. All'ultima azione del primo tempo, parata di Brignoli su un calcio di punizione battuto da Douglas Costa.

SECONDO TEMPO

Subito Juventus pericolosa con Higuain da calcio di punizione. Tiro ampiamente a lato. Insite la Juventus che trova il gol proprio con il Pipita, su cross lungo di De Sciglio, Matuidi la passa di testa al numero 9 che infila a rete. Ancora Juventus che con Cuadrado al tiro dopo aver dribblato un avversario in velocità, Brignoli respinge ma Higuain divora sulla ribattuta.
Minuto 62 su cross di Cuadrado, Matuidi in tuffo spedisce fuori. Il colombiano però la infila al minuto 65' quando di testa spinge in rete un cross di Alex Sandro.
Opportunità incredibile con Cataldi che da rimessa laterale si gira e lascia partire un tiro potente che finisce fuori ma pericoloso.
Al minuto 76 invece è la Juventus a vedersi in avanti con un tiro abbondantemente alto da parte di Alex Sandro. Passano i minuti e all'89' Bentancur servito da Higuain tira sul palo del portiere, pallone deviato in calcio d'angolo.



PAGELLE JUVENTUS

Szczesny voto 5,5: Colpevole sul gol di aver posizionato male la barriera ed esseri piazzato decisamente male.

De Sciglio voto 7: Dopo un primo tempo timido, l'ex Milan si lancia sulla fascia e tra cross e recuperi si prende anche gli applausi dello Stadium. Prestazione eccellente dopo le critiche pre-infortunio.

Rugani voto 6: Non da ancora quelle garanzie che l'avevano contraddistinto la scorsa stagione ma con il passare dei minuti, specialmente dopo il raddoppio va in sicurezza e salva la sua partita.

Chiellini voto 6,5: Lo si vede dappertutto e lotta su ogni pallone. Arrembante come al solito, ci pensa lui a riparare agli errori di Alex Sandro.

Alex Sandro voto 5: Nonostante la vittoria e l'assist per il raddoppio, il brasiliano sbaglia tutto ciò che gli capita sotto i piedi. Tra cross e anticipi mancati ed errori in fase di passaggio, si nota come il suo periodo nero stia continuando anche contro una piccola.

Marchisio voto 6,5: Gioca per tutti i 94 minuti e lo fa con decisione e con classe. Nel primo tempo spinge di più anche grazie alle verticalizzazioni mentre nel secondo si limita a recuperare e allargare il gioco.

Matuidi voto 6: Una partita molto oscura da parte del francese che nonostante l'assist spreca un paio di occasioni davanti ad un Brignoli battuto. Sicuramente meno brillante del solito e ci si accontenta del compitino.

Cuadrado voto 6,5: Nel primo tempo sbaglia tantissime volte, sia nei cross che nei dribbling ma soprattutto nei tiri, clamoroso quello davanti a Brignoli spedito alto, poi sale in cattedra e decide di realizzare il matchpoint facendosi trovare libero di battere a rete..(Bernardeschi voto 6: Qualche buona apertura ed inserimento ma con un minutaggio così ridotto è difficile mettere in mostra le proprie doti)

Dybala voto 5: Come Alex Sandro, l'argentino sbaglia tantissimo. Passaggi, dribbling e addirittura controlli non da lui. Dopo un periodo d'oro è tornato sulla terra. Peggiore in campo.(Bentancur voto 6: Voto inserito per un'interessante verticalizzazione e per il tiro ribattuto da Brignoli)

Douglas Costa voto 6,5: Un primo tempo d'elite, anche se va detto contro una piccola squadra, tuttavia l'ex Bayern rischia clamorosamente di realizzare un gran gol e un grande autogol per il Benevento. Nel secondo tempo si accentra e scende di prestazione.(Mandzukic voto 6: Non si fa vedere molto se non per un passaggio sbagliato che poteva costar caro. Tuttavia difende in quei pochi minuti come al suo solito.)

Higuain voto 7,5: Conferma il periodo d'oro, infatti lo si vede dappertutto, anche a lottare a centrocampo. Su due palloni giocabili  uno lo tira male mentre l'altro lo ribatte a rete.

PAGELLE BENEVENTO

Brignoli voto 7: Nel primo tempo para veramente ogni tiro possibile mettendo anche una pezza sull'insidiosissimo cross di Costa. Fortunato in quella circostanza ma se il Benevento non subisce più di due gol è sicuramente per merito suo

Djimsiti voto 5,5: Nel primo tempo argina bene Costa mentre nel secondo tempo i due brasiliani spingono e lascia scoperto, tuttavia senza tanti rischi se non il cross realizzato dalla trequarti da parte di Alex Sandro.

Antei voto 6: Sicuramente il migliore della retroguardia pugliese. Qualche buon anticipo e chiusura che non gli fanno demeritare la sufficienza

Di Chiara voto 5,5: Primo tempo discreto con Cuadrado e De Sciglio molto timidi, poi entrambi avanzano e non c'è più storia su quella fascia.

Venuti voto 6: Prova a spingere per quel che può, quest'oggi trova un Alex Sandro in pessima forma e non ne approfitta più del dovuto.

Cataldi voto 6: L'unico del centrocampo che lotta e tenta di andare avanti. Prova con un tiro improvviso a realizzare il gol dell'anno.(Parigini S.V.)

Chibash voto 5,5: Falloso e tatticamente soffocato dalla mediana bianconera. Perde palloni e quando dovrebbe allargare il gioco s'intestardisce.

Lazaar voto 5: Oggi decisamente nullo. Non spinge nè offre  copertura a Di Chiara. Decisamente un lontanto parente di colui che a Palermo faceva la differenza.(Lombardi voto 5,5: Entra quando ormai la partita sembra quasi volgere a tinte bianconere ma la sostanza non cambia, se non il fatto di offrire più copertura alla difesa rispetto a Lazaar)

Ciciretti voto 7: Il migliore del Benevento non solo per il gol realizzato, anche se la barriera era posizionata malamente, ma perché lotta, corre e si spinge avanti per tentare la fortuna. Purtroppo poco supportato dal centrocampo.

Viola voto 5: Se Lazaar è stato nullo, l'ex Frosinone è decisamente invisibile. Un'assenza dal gioco decisamente allarmante.

Armenteros voto 6,5: Schierato a sorpresa al posto di Iemmello, lotta, pressa e si prende falli tattici. (Coda voto 6: Entra e pressa, supportando per quel che può Ciciretti)



In conclusione una Juventus arrembante che però soffre le ripartenze degli stregoni. Poteva chiudere in più occasioni la gara ma non è riuscita a concretizzare per incapacità ma anche per un super Brignoli. Benevento comunque che non ha demeritato, anzi come molte volte in stagione nonostante una buonissima prestazione non riesce a portare a casa neanche un punto.





Posta un commento

0 Commenti