Juventus Roma 1-0 Allegri:"Peccato non aver chiuso la partita. Dybala? Se non vinciamo poi la colpa è mia".


"Tagliavento ha arbitrato una buona partita, tra due grandi squadre. Noi non siamo riusciti a chiudere la partita, ma il merito è anche della Roma, alla fine abbiamo sofferto, peccato. Non potevamo pensare di portare a casa l' 1-0 senza concedere qualcosa alla Roma. Complimenti ai ragazzi, hanno fatto una partita importante. Abbiamo chiuso un ciclo di scontri diretti. Siamo cresciuti sul piano fisico e nell' aiutarci a difendere".
LA PARTITA
"Abbiamo dato forza alla Roma quando la partita era calma. Dai convinzioni all' avversario quando non si deve fare".
MATUIDI E KHEDIRA
"Sono importanti perché danno molta pressione a metà campo, accorciano la fase d' azione di Pjanic e sono bravi ad inserirsi da dietro".
DYBALA
"Sarebbe un problema non averlo, faccio delle scelte, ora giocano altri. Lui è un ragazzo intelligente, all' interno di un gruppo importante, ci sono tante partite e il campionato è lungo".
RIVALI SCUDETTO
"La Roma e il Napoli sono un pò più avanti alle altre, poi ci sono Inter e Lazio. La Roma è una squadra forte e fisica, potenzialmente era a pari punti con noi, oggi è stata una vittoria importante".
SPIEGAZIONI PER LE ESCLUSIONI
"Dare troppe spiegazioni mi sembra poi di prendere in giro i giocatori.La stagione è lunga, ora abbiamo trovato una solidità. Ci sono tanti giocatori e scelgo a seconda delle partite. Oggi ho escluso Dybala perché era una partita fisica, se fosse entrato avrebbe fatto molto bene perché sta ritrovando la condizione fisica e mentale".
DYBALA
"Dybala è una grande squadra, i giocatori devono mettere in difficoltà l' allenatore, come è così da sempre. Dybala non l' messo da parte, mercoledì ha fatto una grande partita. Se la squadra non vince la responsabilità è mia. Prima giocava centravanti, poi gli ho spiegato che in una grande squadra non poteva fare quel ruolo, l' ha capito e ha fatto due grandi stagioni".
SCONTRI DIRETTI
"Alla Juve si vive per giocare queste partite. Nelle grandi sfide ci vuole una grande difesa, a qualcuno non piacerà, ma è così. Poi le altre partite sei obbligato a vincere, ora abbiamo una serie di partite dove dobbiamo mettere ancora di più la testa".


-

Posta un commento

0 Commenti