Lazio-Crotone: analisi tecnico tattica. A cura di D. Catanese.




Match più che alla portata per la Lazio di Inzaghi che affronta il nuovo Crotone di Zenga all'Olimpico e può contare sul rientro di un motivatissimo Ciro Immobile al centro dell'attacco.
In vista del tour de force che aspetta i biancocelesti da qui al 30 dicembre, e in particolare alla prossima sfida con l'Inter che è un vero e proprio scontro diretto per l'Europa che conta, il mister potrebbe far rifiatare qualche pedina e probabilmente in difesa darà spazio a Patric e Wallace per Radu e Bastos mentre in mediana Murgia prenderà il posto di Lucas Leiva e Lukaku subentrerà a Lulic in avanti intoccabili Milinkovic e Luis Alberto alle spalle di Immobile.
Dall'altra parte Walter Zenga dovrebbe confermare la squadra che ha battuto il Chievo allo Scida per cui si rivedrà il 4-3-3 con Budimir al centro dell'attacco e Trotta e Stoian ai suoi lati. Sono proprio i tre davanti i giocatori più pericolosi dei calabresi insieme al gioiellino Mandragora a centrocampo ma la differenza tecnica è tale che il match potrebbe finire anche a goleada soprattutto perchè la Lazio è arrabbiata e vuol riprendersi ciò che gli è stato "tolto" nelle ultime giornate per via di scelte arbitrali discutibili e recuperare il terreno perso verso le prime quattro della classifica.
Il Crotone tende a chiudersi in casa ma in trasferta lascia qualche spazio in più per cui i vari Ceccherini e Ajeti avranno molto da fare contro le sfuriate degli attaccanti laziali,
Da sottolineare anche il recupero di Nani che è convocato e pronto a subentrare a gara in corso per dare respiro a uno tra Alberto e Milinkovic.


A cura di
Domenico Catanese


Commenti