Verona Juventus 1-3 tabellino pagelle e highlights



Sfida valida per il 19° turno della Serie A 2017-2018. La Juventus costretta ad inseguire il Napoli campione d'Inverno. Juventus che non vince a Verona dal 2001, quando un rigore di Del Piero battè la formazione scaligera. Assenti di lusso per i bianconeri con Buffon e Pjanic costretti al forfait. Torna Dybala titolare dopo ben tre giornate consecutive di panchina.
Nel Verona spazio all'ex Primavera Juve Kean. Cambia modulo Pecchia che si mette speculare ai bianconeri con l'avanzamento a centrocampo di Romulo.

FORMAZIONI

Verona (4-2-3-1):  Nicolas; Caracciolo, Ferrari, Caceres (78' Pazzini), Herteaux; Zuculini, Buchel; Romulo, Bessa (87' Calvano), Verde; Kean (80' F.Zuculini)

Juventus (4-3-2-1):  Szceszny; Lichtsteiner(74' Barzagli), Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Bentancur(46' Bernardeschi), Matuidi; Dybala, Mandzukic (80' Marchisio); Higuain

AMMONITI: Caceres, Romulo


PAGELLE VERONA

Nicolas voto 5,5: Sui tre gol non può molto, tuttavia si rende protagonista di alcune parate decisive.
Caracciolo voto 5,5: Della difesa è sicuramente il migliore in termini di prestazioni ma nel secondo tempo subisce l'aggressività bianconera
Ferrari voto 4,5: Peggiore in campo. Lascia correre sul tiro di Matuidi e dalle sue parti Alex Sandro e Dybala fanno quel che vogliono
Caceres voto 6,5: Un gran gol dell'ex, per una partita che lo ha visto avanzare varie volte e anche impostare. ( 78' Pazzini S.V.)
Herteaux voto 5: Sul suo lato si perde continuamente Bernardeschi e Lichtsteiner. Impalpabile il suo supporto in quella zona di campo.
Zuculini B. voto 5,5: Per settanta minuti regge il gioco della Juventus con una buona preposizione difensiva, poi quando si svegliano i bianconeri guidati da Dybala, perde ogni controllo del campo.
Buchel voto 5: Dalle sue parti Matuidi fa quel che vuole e se non fosse per l'errore della coppia franco-tedesca, probabilmente non ci sarebbe stato un pareggio.
Romulo voto 6: Come sempre, uno dei pochi a lottare fino alla fine e a spingere in ogni fase del match.
Bessa voto 6: In giornata positiva, non trova però la coesione con il centrocampo per allargare il gioco, almeno nel primo tempo e sul finire di partita. (87' Calvano S.V.)
Verde voto 5,5: Un primo tempo con ottimi spunti, così come il secondo ma ben poca roba nell'arco dei novanta minuti
Kean voto 5,5: Sprazzi di pericolosità a vere e proprie assenze dal campo. Le qualità ci sono e nel momento migliore del Verona le mostra appieno (F.Zuculini Vvoto 5,5: a differenza di Pazzini entrato in campo un paio di minuti prima, lo si nota di più in zona difensiva nelle offensive di Dybala e compagni)
PAGELLE JUVENTUS
Szceszny voto 6: Tralasciando il gol, dove non può assolutamente nulla, amministra la partita con tranquillità, senza pericoli apparenti.
Lichtsteiner voto 6.5: Fa tutto lui nel giro di pochi minuti, prima dribblando tutti, poi servendo Dybala prendendosi una botta pericolosa alla testa. ( 75' Barzagli  voto 6: Normale amministrazione, seppur le offensive scaligere siano ben poche)
Benatia voto 7: Ancora una volta il marocchino ex-Roma e Bayern offre una prova convincente che lo rende sempre di più un perno inscindibile della difesa di Massimiliano Allegri. Concede poco e gestisce la linea difensiva da vero leader
Chiellini voto 6,5: Ottima partita, incolpevole come tutta la difesa sul gol del pareggio. Concede all'ex Kean veramente poco e nulla.
Alex Sandro voto 6: Una prestazione sicuramente migliore delle ultime con offensive e dribbling d'alto livello. Qualche incertezza ma la condizione sta tornando.
Khedira voto 6: Meriterebbe mezzo voto in meno per l'errore sul passaggio di Matuidi - condiviso con il francese - ma si rifà servendo Lichtsteiner nell'azione che porta al 1-2 bianconero.
Bentancur voto 5,5: Lampi di classe a leziosità e poca concentrazione. Dopo l'Exploit iniziale sembra che la maturità deve ancora essere raggiunta. (46' Bernardeschi voto 6,5: Inizia in sordina per poi crescere con sovrapposizioni e tiri pericolosi. Ora come ora per Allegri è difficile non prendere in considerazione l'ex Fiorentina)
Matuidi voto 7: Nonostante l'errore assume il controllo del centrocampo difendendo e attaccando gli spazi. Non è un caso se Allegri abbia cambiato modulo per renderlo presente.
Dybala voto 8: Per settanta minuti fa credere a tutti di essere ancora in un periodo negativo, poi dopo il gol del nuovo vantaggio si scatena con giocate d'alta classe e un gran gol.
Mandzukic voto 5,5: Partita decisamente sottotono per il croato che questa sera sbaglia molto e si rende poco partecipe alla manovra offensiva (80' Marchisio S.V.)
Higuain voto 6: Qualche errore di troppo in fase offensiva ma ha il merito di crederci sicuramente più di Mandzukic, anche se quel rigore in movimento sbagliato poteva costare caro.

PRIMO TEMPO

Arriva subito la svolta della partita con il gol di Matuidi. Al 6' minuto dopo un palo di Higuain, il francese in maniera fortunosa riesce a spedire il porta il pallone sulla ribattuta.
Minuto 19, punizione calciata da Higuain che da l'illusione del gol piazzandosi a fil di palo sull'esterno della rete. Ci prova anche il Verona com Verde al 29', dove dopo esserci accentrato calcia di potenza a giro, il pallone esce di poco sul secondo palo.
Partita statica, che si accende al 39' quando Matuidi lancia Alex Sandro che a sua volta serve rasoterra Higuain che sbaglia un rigore in movimento tirando su Nicolas.

SECONDO TEMPO

Primo tiro che arriva al 57' dove uno scambio Bernardeschi-Higuain porta l'italiano a calciare di prima di potenza ma Nicolas controlla.
Gran gol di Caceres un minito dopo. Errore di Matuidi che sbaglia il passaggio per Khedira, Caceres recupera  fa partire un siluro.
Prova a tornare in vantaggio la Juventus al 66' con Mandzukic che colpisce di testa sul cross di Lichtsteiner ma il pallone è troppo alto. Tre minuti dopo, ancora Juventus di testa, questa volta sugli sviluppi di un calcio d'angolo con Chiellini.
Torna in vantaggio la Juventus con Paulo Dybala. Al 74' Lichsteiner dribbla tutti e mette in mezzo ma il pallone viene mandato fuori. Khedira la recupera, serve lo svizzero che mette in mezzo nonostante il contatto con Caceres e il pallone che finisce sui piedi di Dybala che non può sbagliare.
Due minuti dopo ancora Dybala che prende il pallone dalla trequarti e arriva fino in area segnando un gran gol!
Minuto 80, miracolo di Nicolas su punizione di Dybala. L'argentino è entrato in partita
Al minuto 85' viene annullato un gol alla Juventus. Punizione calciata da Bernardeschi che non viene però deviata da nessuno e finisce in porta. Per il Var Higuain si rende autore del tocco quando è in fuorigioco.

Partita molto lenta e macchinosa, risolta però dalla classe di un ritrovato Dybala che prima si fa trovare pronto sul cross di Lichtsteiner e poi s'inventa un gran gol. La Juventus può tirare un sospiro di sollievo,il Verona invece sciupa l'occasione di raccimolare un punto prezioso per la lotta salvezza.

Posta un commento

0 Commenti