Milan: Il Diavolo alza la voce, Cutrone-Bonaventura abbattono la Lazio

Milan: Il Diavolo alza la voce, Cutrone-Bonaventura abbattono la Lazio.
di A.Parmeggiani



Gattuso si è preso il Milan, ormai è un dato di fatto. Il tecnico calabrese è riuscito in ciò in cui aveva fallito Montella, ovvero fare breccia nel gruppo e dare convinzione e organizzazione a una squadra fin qui allo sbando. La chiave è stata la "normalità". Gattuso non ha portato nulla di clamoroso sui campi di Milanello, semplicemente ha fatto una scelta di modulo e uomini ben precisa e ha portato avanti la sua idea partita dopo partita. Ha creato una base solida, su cui poi apportare le necessarie modifiche a seconda delle esigenze.

Ieri con la Lazio si è vista una squadra vera, che ha sì sofferto nel secondo tempo (com'è ovvio contro la terza forza del campionato) ma ha sempre dato l'impressione di sapere cosa fare e quando farlo. È apparsa una squadra matura, molto distante dalle terribili uscite dei primi mesi. 
Gattuso ha avuto anche il merito di valorizzare giocatori in difficoltà, come Kessie, Bonaventura, Calhanoglu e Calabria. Bonucci stesso ha alzato il livello di prestazioni e Biglia è apparso in grande crescita fisica. Proprio l'aspetto fisico è un'altra delle chiavi di lettura di questo periodo positivo. La squadra corre di più e corre meglio, lo si è visto chiaramente anche ieri sera, con movimenti coordinati che hanno messo in difficoltà gli uomini di Inzaghi (lo testimoniano i numerosi cartellini gialli).

Mercoledì ci sarà la seconda sfida ravvicinata ai biancocelesti, sempre a San Siro, valida per l'andata della semifinale di Coppa Italia. Vedremo se Inzaghi avrà trovato le contromisure giuste o se i rossoneri riusciranno a ripetersi. La Coppa Italia è un obiettivo importante per la stagione del Milan e Gattuso vuole assolutamente avvicinarsi al suo primo trofeo da allenatore.

A cura di Alex Parmeggiani 
Alex Parmeggiani
Articolista per la Redazione Voti-Fanta
Osteopata e Fisioterapista
di Castiglione delle Stiviere (Mn)

Commenti