Lazio Genoa 1-2 Le pagelle: Male De Vrij, bene Rossettini

LAZIO 1-2 GENOA (Pandev 55', Parolo 59', Laxalt 92') 



Ultima partita della ventitreesima giornata del campionato di Serie A, Lazio e Genoa si contendono i tre punti . La compagine di Inzaghi ha un’occasione d’oro per allungare sull’Inter, fermata sull’uno a uno dal Crotone nell’anticipo di sabato. Dovendo fare a meno di Milinkovic-Savic, fermato da un turno di squalifica, Simone Inzaghi si affida a Murgia in mezzo al campo nel ruolo di mezz’ala. In difesa Caceres vince il ballottaggio con Bastos. Davanti toccherà ai soliti Luis Alberto e soprattutto al capocannoniere Ciro Immobile cercare di bucare la retroguardia ligure. Il Genoa, reduce da una sconfitta in casa contro l’Udinese, cerca di conquistare punti fondamentali per la corsa alla salvezza per allontanarsi quanto più possibile dalla zona retrocessione, rappresentata dalla SPAL a quattro lunghezze più sotto. Ballardini deve fare a meno di Veloso e soprattutto di Izzo, perno inamovibile della difesa rossoblù. Esordio dal primo minuto per Hiljemark. Le due punte, l’ex-laziale Pandev e Galabinov, proveranno a suonare la carica e dare la scossa a quello che è il terzo peggior attacco del campionato. 


LAZIO



Strakosha 6 : incolpevole sui gol.

Caceres 6,5 : i palloni alti sono tutti suoi. Gran cross per Parolo. 

De Vrij 5 : brutto errore sul gol di Pandev.

Radu 6,5 : alla trecentesima presenza con la Lazio la prestazione è più che sufficiente.

Marusic 6 : costante presenza in fase offensiva anche se non incide molto. (dal 70’ Felipe Anderson 5,5 : prova qualche spunto ma viene sempre chiuso.)

Murgia 5 : troppo timido con la palla trai piedi negli ultimi metri. (dal 70 Nani 5,5 : mai nel vivo dell’azione)

Leiva 6 : nella ripresa, oltre a fungere da diga, prova a spingersi in avanti.

Parolo 6,5 : impreciso nella prima frazione, trova un gol di pura intelligenza per riacciuffare il pari. 

Lukaku 5 : non riesce mai ad essere pericoloso. (dal 83’ Patric 5 : entra e si fa anticipare da Laxalt)

Luis Alberto 5,5 : gestisce molti palloni ma non è ispirato come in altre occasioni.

Immobile 5 : nullo per tutto il match, una sola fiammata respinta da Perin.





GENOA

Perin 6 : attento su Immobile.

Biraschi 6,5 : lavora con Pereira per arginare Lukaku. Inoltre, fa molte chiusure sui lanci dalle retrovie laziali.

Rossettini 7 : sostituisce degnamente Izzo con una prestazione colossale.

Zukanovic 6,5 : chiude bene le avanzate laziali. 

Pereira 6 : attento su di un Lukaku sottotono. (dal 83’ Lazovic : s.v.)

Bertolacci 6,5 : nella prima frazione si sbatte molto e guadagna qualche fallo.

Hiljemark 6,5  : si sacrifica nei ripiegamenti difensivi e si inserisce nelle azioni d’attacco fornendo l’asti decisivo a Laxalt

RIgoni 6 : non si inserisce quasi mai ma orchestra il contropiede del vantaggio rossoblù. (dal 65’ Medeiros 5,5 : con lui in campo il Genoa perde pericolosità)

Laxalt 7 : corre per due, fa entrambe le fasi, il VAR gli nega il gol che poi si va a riprendere al 92’.

Galabinov 6 : dovrebbe tenere alta la squadra, di fatto la difesa laziale non lo fa muovere. Si salva grazie al tocco per Pandev.

Pandev 7 : sempre protagonista nelle azioni di contropiede, porta avanti il Genoa proprio grazie ad una ripartenza. (dal 87’ Bessa : s.v.)



A cura di Giulio Radicchi

Commenti