Mazzarri:"Barreca e Lyanco non pronti"

La conferenza stampa di Walter Mazzarri alla vigilia di Verona Torino, gara valida per la 26 giornata di serie a.


DERBY
"Mi fa piacere il fatto che si sia sottolineato che abbiamo fatto una buona gara, creando anche occasioni importanti. C'è rammarico per aver perso, dal momento che il risultato alla fine resta, ma noi dobbiamo lavorare sulla prestazione. Negli ultimi minuti avrei voluto mettere maggiormente in apprensione la Juventus, senza l'eccessivo giro palla che abbiamo messo in mostra, ma so che non abbiamo fatto male. Al di là del fatto che fosse una stracittadina, era anche una partita di altissimo livello, in cui l'intensità di gioco è stata notevole. Ho lavorato in settimana per far sì che la nostra mente fosse proiettata alla gara con il Verona, senza più pensare a ciò che è stato, proprio perché ormai il derby appartiene al passato".
VERONA TORINO
Sulla gara di domani non ho altro da dire ai ragazzi se non che bisogna migliorare negli aspetti in cui siamo apparsi meno brillanti. Dobbiamo pensare ad ogni partita come se fosse una finale, senza tenere troppo in considerazione la classifica, anche in relazione al fatto che è diverso affrontare determinate squadre in alcuni momenti che non in altri".
VOGLIA DI VINCERE
Domani andremo a Verona con la voglia di vincere. Nel calcio servono testa, gambe, carica nervosa incalanata in termini sportivi ed organizzazione. Ci serviranno questi elementi, portati avanti per tutto il corso della gara. Se riusciremo ad interpretare al meglio la sfida riusciremo a mettere da parte l'amarezza per la sconfitta di domenica. Con me i ragazzi daranno sempre il massimo".
BARRECA
"Avrà spazio nelle prossime settimane: sta meglio, non ha ancora il 90' nelle gambe, ma sarà pronto a breve per mettersi in luce sulla corsia sinistra.
"Ho avuto modo di seguirlo in questi giorni: giovedì ha fatto bene nel test amichevole contro il Cuneo, ha buoni tempi di gioco e sta tornando in condizione. Ora, con calma, acquisirà anche i movimenti ed i tempi di gioco della linea difensiva".
L' ANDATA
 "Io non sono per la cabala e per i precedenti. Noi facciamo il nostro percorso: lavoriamo su noi stessi, un girone fa molte cose erano diverse, a partire dall'allenatore. Il passato ha una rilevanza relativa".

--------------------------

Posta un commento

0 Commenti