Passa ai contenuti principali

Perché preferire la Premier? Introspezione nel calcio Inglese

Un quadro generale sul movimento calcio e le sue ripercussioni sulla società, partendo dalle differenze tra il campionato Inglese e quello Italiano.
A cura di A.Vulcano

L'atmosfera che si respira nei campi di premier è qualcosa di eccezionale, indescrivibile, magico. D'altronde Il calcio lo hanno inventato loro e riescono ad esprimerlo al massimo, non a livello prettamente di gioco sul campo ma a livello globale. È come se spremessero il frutto  "calcio" fino a toglierne il succo migliore. In Inghilterra vivono il calcio in maniera diversa da come lo viviamo noi, a partire dal tifo territoriale. È infatti quasi impensabile che , ad esempio, una persona di Manchester tifi una squadra di Londra o viceversa, addirittura vi è il tifo da "quartiere"  seguito quasi come una religione.

Secondo il mio modesto parere ciò che fa la differenza tra la premier e gli altri campionati è la cura dedicata ai dettagli. A partire dallo stadio " home of Champions", che fornisce tutte i comfort possibili per poter godere a pieno dello spettacolo , comode poltroncine , area apposite per i bambini nel caso volessero passare il primo tempo alla PlayStation, ristoranti , shopping center e hotel. Nei vari pub già nei giorni precedenti alle partite c'è una sorta di fase preparatoria che culmina con la visione della partita accompagnata da un immancabile boccale di birra artigianale. Il vero potere della Premier , però, sta' nello spettacolo offerto nel rettangolo verde. Si, ok il contorno offerto dallo British style è unico e affascinante, ma la differenza nel modo di giocare ed intendere calcio, rispetto all'Italia , è gigantesca. Il punto di forza delle squadre inglesi è la capacità, talvolta ostinata ,di proporre gioco sempre all'ennesima potenza , andando sempre a cento all'ora. Salta subito all'occhio , vedendo una partita di Premier League, la differenza di velocità nella circolazione di palla rispetto ad una partita di serie A e il minor numero di fischi da parte dell'arbitro, quasi a voler palesare la celebre frase " show must go on" che potrebbe riassumere a pieno un incontro di campionato nella terra di sua maestà.
L'impatto che il calcio ha sulla vita degli inglesi è forse addirittura più forte di quello che può avere in Italia ma è molto diverso. Negli anni passati il loro calcio ha toccato il fondo con gli Hooligan ma ha saputo riprendersi alla grande  grazie soprattutto alle regole imposte dal governo britannico che ha severamente punito chi ha sbagliato. Il risultato ora è : stadi pieni ogni sabato , posti in prima fila a meno di un metro dal campo e caroselli per tutta la città.
Detto ciò , però, la differenza tangibilmente piu importante del rapporto tra Inghilterra e calcio rispetto all'Italia è secondo me l'importanza. Per quanto il gioco più bello del mondo possa essere intrinseco nella  quotidianità del regno unito c'è un linea netta che divide i veri problemi da quello fittizzi , come sono quelli relativi al calcio.
Credo che la famosa citazione di Churchill  esprima a pieno la diversità tra Italia e Inghilterra :" Gli italiani giocano a calcio come se combattessero una guerra mentre combattono le guerre come giocassero una partita a calcio".

Oltre a descrivervi il nostro parere sul campionato Inglese , noi di VotiFanta abbaimo deciso di portarvi nella casa degli ultimi campioni di Premier. Siamo stati a Stanford Brindge , nella casa del Chelsea, per provare a mostrarvi le sensazioni che si provano nel cuore della PREMIER LEAGUE.
A cura di A. Vulcano