Spalletti: "Perisic non riesce a sfruttare le sue caratteristiche. Dalbert bloccato dalla tensione".

La conferenza stampa di Spalletti pre Sampdoria Inter. il mister nerazzurro parla dall' Inter media House della Pinetina, presentando il match della 29 giornata, lunch match della domenica, orario 12:30 al Ferraris di Genova:

LOTTA CHAMPIONS
"La Champions passa anche dalle altre partite ma soprattutto da partite come queste: la Samp sa giocare calcio moderno, ha allenatore e staff preparatissimi. Uno stadio dove le avversarie hanno raccolto pochi punti. Abbiamo bisogno di prestazioni, di vittorie e di punti per arrivare al nostro obiettivo" 
SQUADRA FORTISSIMA
"Mi aspetto personalità, ma la partita contro il Napoli ha misurato le nostre qualità e ci ha dimostrato che in certi match riusciamo ad avere tutti gli ingredienti giusti per giocare un calcio importante. L'essenziale è ripetersi e metterci sempre le stesse qualità, deve diventare un'abitudine. Abbiamo bisogno di essere una squadra fortissima e stiamo cercando di mettere insieme tutte le caratteristiche migliori per avere il passo giusto, interpretando sempre le partite in modo adeguato". 
CAMBIAMENTO
"Nelle ultime due gare sono cambiate delle cose, in maniera visibile, quindi già da domani mi aspetto di vedere il proseguimento di questo percorso. Le avversarie ci renderanno la vita difficile, ma dobbiamo avere la forza per fare undici partite di un certo livello. Da qui alla fine non potremo giocare delle partite al di sotto del nostro massimo, non possiamo più sbagliare. Dobbiamo spingere ogni pedalata nella volata finale".
PERISIC
"Ha una qualità eccelsa e indiscutibile, ma non è facile ottenere sempre il massimo perché capita a tutti i giocatori, anche ai migliori, di avere dei periodi in cui non si riescono a sfruttare le proprie caratteristiche. Uno come Ivan lo vorrei sempre nelle mie formazioni, ho fiducia nella persona e nel calciatore". 
DALBERT
"Sta crescendo, si sta allenando bene e ha fatto vedere nelle difficoltà di non abbassare la guardia. Per lui è stato uno svantaggio arrivare a ridosso dell'inizio del campionato, è un ragazzo giovane e non ha avuto la possibilità di conoscere in maniera più approfondita certe dinamiche. La tensione emotiva non gli ha permesso di esprimersi al massimo finora, ma è un investimento che darà i suoi frutti".


Commenti