Di Francesco: "Defrel e Perotti out, Manolas e Florenzi hanno problemi. Gioca uno tra Schick e Under"

La conferenza stampa di Di Francesco pre Lazio Roma:

La conferenza stampa di Di Francesco pre Lazio Roma:

DERBY POST SBORNIA BARCELLONA

"Si prepara bene perché è la sfida giusta al momento giusto. Non bisogna cercare motivazioni ed energie, la carica di un derby va oltre ogni discorso, e l'euforia di martedì e delle ore successive si trasforma nella voglia di far bene, benissimo. Quello che è accaduto martedì è un pezzo della nostra storia. Ora ci giochiamo la Champions della prossima stagione".

SCHICK TITOLARE

"Non lo dico: lui o Under, uno dei due ci sarà. Cinquanta e cinquanta".

DZEKO

"Eccezionale. E' un giocatore eccezionale che sa interpretare le partite, i momenti delle partite, sa aiutare la squadra e sa fare gol. Poi bisogna essere bravi a gestire le partite allo stesso modo. E lui deve crescere in questo senso, così come deve crescere tuta la squadra, tutti i giocatori".

CONDIZIONI

"Non sono disponibili per il derby. Defrel è fuori causa anche in prospettiva. Perotti spero di recuperarlo a breve. Poi ci sono Manolas e Florenzi con qualche problema. Cose di formazione non le rivelo. Non posso dare vantaggi".

3-4-1-2 MODULO MIGLIORE

"Può essere, ma non è una scelta definita, che sia così o 3-4-3 in sostanza fa lo stesso. E' stata un'occasione, ma servono giocatori di un certo tipo. Contro il Barcellona mi ha dato risultati importanti, può essere che lo ripeta nel derby, può darsi anche di no".

INSIDIE LAZIO

"Una squadra rabbiosa, ferita dalla gara europea, un po' come noi contro il Barcellona dopo il ko con la Fiorentina. Temo questo loro prevedibile atteggiamento. Dovremo essere bravi e rabbiosi, con la giusta fisicità e la giusta qualità tecnica. Ma la fisicità conta, eccome se conta".

ROMA UNICA SQUADRA ITALIANA IN EUROPA

"Tanto. Ma prendo la Lazio, per esempio: è uscita dall'Europa in modo sorprendente, aveva in mano la partita, sicura. Un gol ha fatto saltare tutto, e mi spiace che sia accaduto, mi spiace che le sorti europee delle italiane non siano state tutte fortunate. La Lazio è una squadra così, che ha smarrito l'Europa in un certo modo, ma che possiede giocatori formidabili".

VITTORIA CONTRO IL BARCELLONA SVOLTA?

"Me lo auguro, spero di sì. Ma ancora non possiamo saperlo. E' stata una cosa inattesa, speravamo di poter vivere una notte così, ma ora serve consapevolezza e continuità, mentalità e altri risultati".

ROMA LIVERPOOL

"E' la partita del destino, la gara che tutti i tifosi romanisti aspettavano. Un segno del destino che dovremo affrontare al massimo, per portare avanti la nostra idea di arrivare a Kiev. Ci sono avversari magnifici, uno lo conoscete bene".