Passa ai contenuti principali

Di Francesco. "In Europa ci esprimiamo meglio, Manolas niente di grave"

Le partole di Eusebio Di Francesco al termine di Lazio Roma 0-0


RIMPIANTI
"Partita sporca, non bella, dovevamo essere bravi noi a mettere palla a terra ma ci siamo mossi male, non abbiamo sviluppato il gioco, poi ho cambiato, ho messo Nainggolan dietro le punte ed è andata meglio, ma loro hanno interpretato meglio la partita. Abbiamo rischiato di prendere gol ma anche di farli, creando tante occasioni, come sempre".

PUNTO PERSO
"Credo che nella nostra crescita soprattutto a Trigoria per far crescere la mentalità è necessaria la capacità di trattare tutte le partite allo stesso modo, ma sembrava che questa partita fosse trattata in modo differente, non come il solito derby".

POCHI GOL
"Ci portiamo dietro questa cosa da tempo, devo dire che l’abbiamo migliorata in Champions e vuol dire che l’abbiamo nelle capacità, ma dobbiamo essere bravi a sfruttare con maggiore qualità le corsie esterne. Le alleno tantissimo queste situazioni, contro la Fiorentina mi sono arrabbiato e anche in allenamento perché eravamo poco determinati. Magari ora ci manca qualità nel concretizzare".

EUROPA MEGLIO PER IL CALCIO DELLA ROMA
"In Europa ci sono più spazi, anche la Lazio ha grande fisicità se non qualcosa in più rispetto a noi e questo magari non ci ha permesso di fare la partita che vogliamo, non leggiamo subito la gara ed è un nostro difetto".

PERCHE' MANOLAS NON AL CENTRO DELLA DIFESA A TRE
"Manolas preferisce difendere, Fazio ha più capacità di offendere e creare superiorità a centrocampo".


CONDIZIONI MANOLAS
Sia lui che Florenzi avevano la febbre. Nel finale aveva i crampi e non se la sentiva di continuare, ma niente di grave".