Passa ai contenuti principali

Lazio Roma le pagelle: riscatto Luis Felipe, Strootman macina chilometri




LAZIO 0-0 ROMA


Un Derby per l’Europa ! L’Inter pareggia a Bergamo e offre così l’opportunità alle due squadre della capitale, entrambe appaiate a quota 60 punti, di allungare nella corsa alla prossima Champions League. Lazio e Roma arrivano a questa sfida con stati d’animo completamente differenti: i biancocelesti, nel match di giovedì, hanno dilapidato il confortevole vantaggio (4-2 all’Olimpico) nella sfida in casa degli austriaci del Salisburgo, perdendo per 4 a 1 e subendo gli ultimi tre gol, che ne hanno comportato l’eliminazione, nel giro di appena sei minuti; la Roma invece ha compiuto un’impresa a dir poco epica, sconfiggendo il Barcellona per 3 a 0, ribaltando il 4 a 1 del Nou Camp e raggiungendo così un’insperata qualificazione alle semifinali di Coppa Campioni. L’urna di Nyon ha decretato che l’avversaria della Roma sarà il Liverpool e l’andata si giocherà ad Anfield. Inzaghi vuole mettersi alle spalle la cocente eliminazione e una vittoria in uno dei derby più importanti degli ultimi anni sarebbe certamente l’antidoto giusto per rivitalizzare il gruppo. Felipe Anderson vince il ballottaggio con Luis Alberto per un posto alle spalle di Immobile. Torna Marusic sulla corsia di destra dopo l’infortunio: Basta e Patric non hanno pienamente convinto. Lulic stringe i denti e corre a sinistra. Di Francesco va avanti con il 3-4-3 e punta ancora su Schick, dopo la buona prestazione con il Barcellona, assieme a Nainggolan e Dzeko. Non ce la fa Florenzi, nonostante sia convocato, al suo posto Bruno Peres. 






LAZIO 

Strakosha 6,5: vola su Dzeko a pochi minuti dal termine.

Luiz Felipe 7: chiude ogni pericolo che si muova dalle sue parti. Prestazione maiuscola..

De Vrij 6,5: chiude Dzeko senza affanni, sempre sicuro.

Radu 5: ingenuo nell’episodio che gli costa il rosso. Spesso mal posizionato.

Marusic 6:  spinge costantemente sulla fascia. Ha un’occasione nel finale.

Parolo 6,5: si inserisce spesso andando due volte vicino al gol, inoltre non si tira mai indietro quando c’è da lottare.

Leiva 5,5: nervoso e confusionario, non la solita diga.

Milinkovic-Savic 5,5: sbatte contro il muro eretto dai due centrali giallorossi. Si accende poche volte.

Lulic 5,5: non è al meglio e si vede, quando parte Bruno Peres lo soffre. (dal 60’ Lukaku 6: la sua velocità potrebbe essere un fattore ma viene innescato poche volte).

Felipe Anderson: fai sbatte per  tutto il fronte d’attacco ma è poco aiutato. (dal 59’ Luis Alberto 5,5: il grande escluso tra i laziali al suo ingresso crea poco )

Immobile 5: troppe volte in fuorigioco, mai incisivo. (dal 82’ Bastos: s.v.)

ROMA

Alisson 6
: non compie alcun intervento rilevante.

Manolas 6,5: contiene Immobile e chiude ogni spazio agli attacchi biancocelesti. (dal 74’ Florenzi

Fazio 6,5: bene in copertura, si alza alla perfezione con Manolas per mettere in fuorigioco gli attaccanti laziali.

Juan Jesus 5,5: spesso chiamato ai lanci lunghi, non molto precisi, lascia a desiderare nelle marcature.

Bruno Peres 5,5: in una delle rare sortite offensive colpisce il palo ma sbaglia molte scelte quando ha il pallone tra i piedi. (dal 82’ El Shaarawy: s.v.)

De Rossi 5,5: rischia grosso con qualche retropassaggio avventato.

Strootman 6,5: macina chilometri, prezioso nei recuperi.

Kolarov 5,5: si spinge in avanti ma non sembra più quello di inizio stagione. Poca benzina.

Schick 5: cerca l’iniziativa personale anche quando non dovrebbe. Impalpabile.  (dal 55’ Under 6: prova a suonare la carica. Fa espellere Radu)

Nainggolan 6: lotta e prova a portare davanti i suoi ma nel finale cala fisicamente.

Dzeko 6: si vede poco per un tempo, nel recupero prima Strakosha poi il palo gli negano il gol vittoria.