Spal Roma le pagelle: Meret evita la goleada, Nainggolan torna ninja letale

Spal Roma le pagelle

Spal Roma le pagelle

Sfida delicata al Paolo Mazza... La Spal alla ricerca di punti salvezza affronta una Roma che è in piena lotta per un posto Champions e con un pensiero alla sfida di martedì con il Liverpool

Partita molto maschia sin dai primi minuti, al 12' sono già tre i giocatori ammoniti; animi che si surriscaldano all'11 quando i padroni di casa reclamano un calcio di rigore per un presunto fallo di Fazio su Antenucci, l'arbitro lascia giustamente proseguire. Al 22' doppia occasione per El Shaarawy, prima un tiro deviato da un difensore con la palla che sfiora il palo e poi dagli sviluppi di un calcio d'angolo una conclusione dal limite dell'area parata a terra da Meret.
Al 33' Schick recupera palla sulla trequarti, la sfera arriva a Strootman che allarga per Pellegrini, il suo cross dal fondo viene involontariamente intercettato da Vicari che nel tentativo di anticipare l'inserimento dell'olandese batte Meret.
Al 41' giallorossi vicini al raddoppio, Nainggolan serve Pellegrini che fa partire un destro ma Meret ci mette la gamba. In pieno recupero ancora altre due grandi occasioni per la Roma: al 47' El Shaarawy, servito da un'invenzione di Schick, si trova a tu per tu con il portiere che ancora una volta si supera e respinge, un minuto dopo Nainggolan raccoglie un passaggio del Faraone e fa partire un destro da buona posizione, non riuscendo però ad inquadrare lo specchio della porta.

Nella ripresa la Roma riparte come aveva finito il primo tempo; al 52' Nainggolan trova il raddoppio con un diagonale dal limite dell'area dopo una corta respinta del neoentrato Simic; al 56' la Spal si fa vedere dalle parti di Alisson, Paloschi vince il duello in mezzo a Manolas-Fazio e riesce a far partire un destro che però viene respinto dal portiere brasiliano. Ma i giallorossi continuano a spingere ed al 60' chiudono la partita con il tris di Schick, su assist di Pellegrini; da quel momento in poi la partita praticamente finisce. La Roma amministra ed inizia davvero a pensare al match di Anfield, mentre la Spal non vuole rischiare infortuni e squalifiche per le prossime partite in cui si giocherà la permanenza nella massima serie.

Con questa vittoria la Roma sale al terzo posto solitario a quota 67, la Spal interrompe una striscia di 8 risultati utili e resta a 29 punti


SPAL
Meret 7: incolpevole sui gol, compie almeno quattro grandi interventi (dal 79' Gomis: s.v. )
Vicari 5,5: 5 minuti e viene ammonito, sfortunato in occasione dell'autogol, esce per infortunio (dal 38' Grassi 5,5: non incide per niente lì in mezzo)
Cionek 5,: sbaglia troppo, sia in appoggio che in fase di anticipola 
Felipe 5: qualche buon anticipo ma sbaglia anche molto, soprattutto in occasione del terzo gol
Mattiello 5,5: buone chiusure nel primo tempo, poi sparisce dal gioco
Everton Luiz 5,5: grande combattente ma è poco lucido negli appoggi
Schiattarella 5: nullo in fase di interdizione, viene sostituito nell'intervallo (dal 46' Simic 5,5: respinge male in occasione del raddoppio di Nainggolan)
Lazzari 6: meno incisivo del solito ma prova sempre ad inventare qualcosa 
Kurtic 5,5: perde tutti i duelli in mezzo al campo, davanti non è mai pericoloso
Paoloschi 5,5: al 57' ha l'occasione per riaprire il match, poi niente più
Antenucci 6,5: nelle poche occasioni della Spal c'è  sempre il suo zampino, è l'ultimo a mollare



ROMA
Alisson 6,5: bravo nelle due occasioni capitate a Paloschi e Antenucci
Fazio 6,5: le palle alte sono tutte le sue
Manolas 6: pomeriggio di ordinaria amministrazione
Peres 6: spinge meno del solito sulla fascia, bravo in fase di chiusura
Silva 6: non giocava una partita ufficiale da oltre 5 mesi, buona la sua prova
Gonalons 6,5: finalmente una sufficienza piena, ottima prova sia in fase di interdizione che di verticalizzazione
Strootman 7: fisicamente sta meglio di tutti, trova il gol del vantaggio ed è sempre presente nella manovra offensiva (dal 67' Under 6: due spunti che dimostrano tutte le sue qualità)
Pellegrini 7: poco cattivo davanti alla porta ma muove bene la palla in mezzo al campo e serve l'assist in occasione del terzo gol (dal 77' Gerson: s.v.)
Nainggolan 7,5: il Ninja è tornato, recupera una quantità mostruosa di palloni, firma il raddoppio (dal 73' Perotti 6: entra quando la partita non ha più niente da dire)
El Shaarawy 7,5: sempre presente nelle offensive, sfiora il gol in almeno quattro occasioni in cui trova un super Meret
Schick 7: nel primo tempo un assist al bacio per El Shaarawy, al 60' sigla la terza rete trovando il suo primo gol in campionato; cerca fino al 90' la doppietta


Pagelle e commenti a cura di Valerio Pentasuglia


Posta un commento

0 Commenti