Spalletti: "Giochiamo per vincere. Felice di questa partita"

Luciano Spalletti dalla media house della "Pinetina" presenta in conferenza stampa Inter Juventus. Il derby d'Italia, valevole per la 35 giornata, significa tanto per gli obiettivi stagionali di entrambi i club. I nerazzurri si giocano la qualificazione alla prossima Champions League, mentre la squadra di Allegri deve respingere il Napoli per la lotta scudetto. Le parole del tecnico di Certaldo:

FIDUCIA
"Sono fiducioso perché ho visto la crescita della squadra in questo periodo. Siamo pronti a giocarci, in questo finale di campionato, un obiettivo importantissimo"

RESPONSABILITA'
"Mi aspetto una prova importante. Sono partite dove è impossibile nascondersi: Inter Juventus è una di quelle partite in cui bisogna prendersi responsabilità e cercare la giocata illuminante, ma anche correre e vincere i contrasti"

SALAH
"Io l'ho toccato con mano, so cosa può esibire. Lui fa tutto con facilità, ci ha messo nel suo anche il lavoro di Klopp, io gli avevo chiesto di giocare più centrale, lui preferiva stare largo, ora con Klopp ha capito quale deve essere la sua posizione di partenza e ne ha tratto beneficio. Lui può migliorare, è buono è bravo, ama la squadra e i compagni e mette in campo tutto se stesso".

EQUILIBRIO
"Nessuno ci ha regalato i risultati di inizio stagione. Erano nelle nostre possibilità, poi abbiamo imparato a dialogare con i nostri limiti. Ora c'è più equilibrio, siamo più solidi proprio per aver attraversato un momento difficile"

FELICE DELLA PARTITA
"Il calciatore di personalità vive bene l'attesa di affrontare una partita di questo livello. Io sono felicissimo di essere nell'attesa di Inter Juventus: tutte e due le squadre giocheranno per vincere"

ORSATO
"La designazione di Orsato non è un problema, gli arbitri italiani sono di qualità, stanno cercando di fare le cose migliori e la Juventus negli ultimi anni ha vinto talmente tanto che non esistono riferimenti a quello che hanno fatto i direttori di gara".

RIVALITA'
"Dal mio punto di vista il calcio italiano è un patrimonio che va difeso. A San Siro ho visto belle serate, in cui il calcio è stato interpretato nel modo corretto anche dai tifosi"

PAREGGIO BUONO?
"Il pareggio serve per fare un punto, ma sia noi che loro giochiamo per vincere".

REPARTO DECISIVO
"Difficile dire se in Inter Juventus conteranno più gli attacchi o le difese. Conterà tutto, ci sono anche i centrocampisti che sono duttili e sanno fare un po' tutto. Infatti io ero un centrocampista...".

ALLENAMENTI VERI
"La squadra si è costruita nelle partite precedenti la possibilità di andare a giocarsi questa gara e qualcosa di grandioso a fine stagione. In settimana ci sono stati allenamenti veri"





Posta un commento

0 Commenti