TORINO, le condizioni di N'Koulou, Lyanco, Niang e Berenguer

Le condizioni degli infortunati N'Koulou, Lyanco, Niang e Berenguer

Aggiornamento sulle condizioni fisiche di N'Koulou

Il difensore granata ha abbandonato anzitempo il rettangolo verde durante la sfida contro il Chievo valida per la 32 giornata di Serie A (QUI le pagelle). Si temeva una ricaduta rispetto al precedente infortunio muscolare (avvenuto durante la sfida contro il Cagliari della 30 giornata), ma gli esami strumentali effettuati sul calciatore dallo staff medico sanitario granata non hanno evidenziato nessun tipo di trauma o lesione muscolare. Il difensore del Torino, N'Koulou, è stato sostituito precauzionalmente da mister Mazzarri a causa di forti crampi alla coscia precedentemente infortunata. Nella sfida infrasettimanale di Serie A contro il Milan (programmata per mercoledì alle 20:45 allo Stadio Olimpico di Torino) N'Koulou sarà regolarmente a disposizione di Mazzarri.

Niang e Berenguer

A tranquillizzare Mazzarri, ed il Torino, non ci sono solo buone notizie riguardanti il reparto arretrato: Niang è tornato ad allenarsi insieme ai compagni di squadra migliorando le sue condizioni fisiche e sarà recuperato in vista della prossima sfida infrasettimanale, mentre Berenguer prosegue a passo spedito il suo programma di recupero bruciando le tappe. Il trequartista spagnolo ha continuato il suo allenamento personalizzato ed è probabile che una sua convocazione arrivi per la prossima sfida di Serie A contro il Milan. La sua condizione fisica sarà valutata giorno per giorno per tentare di recuperare il calciatore al 100 % in vista del rush finale.

Lyanco

Molto più complicate le condizioni fisiche di Lyanco: l'infortunio subito alla caviglia lo scorso 28 febbraio sembra più grave del previsto e, come detto anche da Mazzarri, la stagione del difensore brasiliano sembra essere a rischio. Il rientro è previsto verso luglio. Il trauma contusivo/distorsivo pare non guarire e come riportato dal sito ufficiale del Torino "Lyanco è stato sottoposto a un consulto con il professor Luigi Milano e poi con il professor Niek Van Dijk le cui valutazioni hanno perfettamente concordato nella diagnosi e nell'indicazione di un trattamento conservativo. La visita di controllo effettuata dal professor Van Dijk, sempre alla presenza del dottor Rodolfo Tavana, responsabile sanitario del Torino FC, ha confermato l’efficacia della prima fase della terapia conservativa". Nei prossimi giorni Lyanco potrà iniziare la riabilitazione specifica in Brasile per poi proseguire il lavoro sulla parte atletica e il ritorno sul campo a Torino.

Commenti