Passa ai contenuti principali

CALCIOMERCATO, Cristiano Ronaldo è ufficialmente un calciatore bianconero: ecco il comunicato del club



Da giorni si parlava della trattativa del secolo, ma ora è diventata realtà: Cristiano Ronaldo è ufficialmente un nuovo giocatore della Juventus!

Le cifre sono le stesse che sono circolate nei giorni passati: la Juventus ha acquistato il cartellino di Cristiano Ronaldo dal Real Madrid per 100 Milioni di euro, a cui va sommato il contributo di solidarietà previsto dal regolamento FIFA (pari al 5%) che si dovranno spartire Nacional, Sporting Lisbona e Manchester United e 12 milioni per oneri societari. Il calciatore portoghese ha siglato un contratto da 31 milioni netti (60 mln lordi) d'ingaggio a stagione.

Cristiano Ronaldo ha già salutato il Real Madrid con una lettera d'addio e per lunedì 16 luglio sono previste le visite mediche e la firma del contratto

COMUNICATO UFFICIALE JUVENTUS

ACCORDO CON IL REAL MADRID PER L’ACQUISIZIONE DEFINITIVA DEL CALCIATORE CRISTIANO RONALDO

Torino, 10 luglio 2018 – Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto l’accordo con la società Real Madrid Club De Fùtbol S.p.A. per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Dos Santos Aveiro Cristiano Ronaldo a fronte di un corrispettivo di € 100 milioni, pagabili in due esercizi, oltre il contributo di solidarietà previsto dal regolamento FIFA e oneri accessori per € 12 milioni.

Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2022


LA LETTERA D'ADDIO DI RONALDO AI TIFOSI DEL REAL MADRID

"Questi anni al Real Madrid, e a Madrid, sono stati forse i più felici della mia vita. Ho solo sentimenti di enorme gratitudine per questo club, per questi tifosi e per questa città. Posso solo ringraziare tutti loro per l'amore e l'affetto che ho ricevuto.
Tuttavia, credo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase nella mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di accettare il mio trasferimento. Sento sia il momento e chiedo a tutti di rispettare la mia volontà. Questi 9 anni sono stati assolutamente meravigliosi. Sono stati 9 anni unici. È stato un momento emozionante per me, pieni di riconoscenza ma anche duri perché quando sei al Real Madrid l’esigenza richiesta è massima, so bene che non dimenticherò mai di aver goduto il Calcio in una maniera unica. Ho avuto il privilegio in campo e nello spogliatoio di poter giocare con compagni favolosi, ho sentito il calore di un tifo incredibile e insieme abbiamo vinto 3 Champions consecutive e 4 Champions in 5 anni. E con tutti loro anche, a livello individuale, ho avuto la soddisfazione di vincere 4 Palloni d’Oro e 3 Scarpe d’Oro, tutti traguardi tagliati con questo club immenso e straordinario. Il Real Madrid ha conquistato il mio cuore e quello della mia famiglia, e più che mai ora voglio dire grazie a tutti: ringraziare la società, il presidente, i direttori, i miei compagni, tutti i tecnici, i medici, fisioterapisti e i preparatori incredibili che fanno funzionare tutto e che lavorano perché tutti i dettagli funzionino al meglio. Grazie infinite ancora una volta ai nostri fan e grazie anche al calcio spagnolo. Durante questi 9 eccitanti anni ho sfidato grandissimi giocatori. Il mio rispetto e il mio riconoscimento è massimo per tutti loro. Ho riflettuto molto e so che è giunto il momento di iniziare un nuovo ciclo. Me ne vado, ma questa maglietta, questo scudo e il Santiago Bernabéu continueranno a sentirli sempre miei ovunque io sia. Grazie a tutti e, naturalmente, come ho detto la prima volta nel nostro stadio 9 anni fa: Hala Madrid!"