Di Francesco: "Schick in dubbio, De Rossi e Kolarov out. Pellegrini titolare. Perotti problemi anche psicologici"


Le parole di Eusebio Di Francesco alla vigilia di Roma Spal, il tecnico giallorosso in conferenza stampa dal media center di Trigoria
LA SPAL
“La partita di domani sarà molto complicata, basta aver visto l’ultima partita con l’Inter, sottovalutarla sarebbe un grande errore. Vi porto l’esempio di Lazzari, il calciatore che fa più dribbling in questo campionato”.
CONDIZIONE SQUADRA
“I nazionali non sono arrivati tuti insieme, Kluivert e Nzonzi ancora non si sono allenati con la squadra ma in generale bene, oggi valuteremo Schick che ha qualche problemino ma credo risolvibile”.
FORMAZIONE CONDIZIONATA DALLE NAZIONALI
“Sto valutando in maniera relativa, terrò conto del loro minutaggio, non so se per questa o per la prossima. Due partite ravvicinate in generale si possono reggere, sperando di recuperare Kolarov e De Rossi in vista del CSKA. Spero di reinserirli in gruppo da domenica. Per domani non saranno convocati”.
DE ROSSI ALLENATORE
“È un punto di riferimento per tanti ragazzi, lo è in campo e lo può fare ancora meglio. Il fatto di avere avuto un percorso importante da centrocampista lo può aiutare. Vanno valutate anche tante altre sfaccettature, conoscenze tecnico tattiche e non solo ma credo che in futuro possa essere un ottime allenatore”.
CONDIZIONI SCHICK
“Nella mia testa c’era questa idea ma non so darvi una risposta, domani giocherà uno tra lui ed Edin, in base a chi mi darà più garanzie. Schick però ieri non si è allenato perché non stava benissimo”.
MERITI NELLA TRASFORMAZIONE DI DZEKO
“Il merito è il suo, ha delle potenzialità enormi che a volte neanche lui sa di avere. Ciò che gli manca a volte a la continuità ma la sto rivedendo nelle ultime fare. Sta facendo un ottimo lavoro. L’aspetto psicologico conta tantissimo e lui va sfruttato in questo momento”.
CORIC SULLA TREQUARTI?
“Ho fatto delle valutazioni nel precampionato per conoscere le caratteristiche dei giocatori. Credo che non sia il suo ruolo, è un centrocampista. Può essere un trequartista, ma migliorando in fase di lettura delle interdizioni può occupare uno dei due ruoli di centrocampista centrale”.
PASTORE, LE CONDIZIONI
“Pastore è rientrato ieri e sarà a quasi sicuramente a disposizione per la partita di domani. Ha lavorato benissimo negli ultimi giorni, la condizione va valutata volta per volta”.
LA ROMA FA POCHI CONTRASTI
“Ci stiamo lavorando per essere più competitivi per tutte le competizioni”.
TESTA INFLUISCE SUGLI INFORTUNI DI PEROTTI
“Può essere, ma è sicuramente fisica. Stiamo valutando e cercando di riportarlo in campo nelle condizioni totalmente migliori. Sono veramente dispiaciuto per Diego, vive il calcio con passione e amore e quando ci si fa male tante volte c’è bisogno di supporto e noi lo faremo”.
ZANIOLO AL FIANCO DI ZONZI
“In questo momento voglio dare certezze, questi provini li lascio a voi, io li devo mettere in campo. Per me non è ancora pronto per fare questo. In partenza è una scelta che non farei”.
L. PELLEGRINI TITOLARE
“Sì, giocherà titolare, darò continuità al suo percorso di crescita. Deve migliorare e lavorare con grande umiltà, cercando di essere sempre più pulito in tutte le situazioni, con palla e senza. Ha grandi mezzi e deve essere bravo a sfruttarli meglio, ma è giovane ed è giusto che abbia possibilità di migliorare e sbagliare”.