Diawara: "Siamo più forti dello scorso anno. Ancelotti mi sta dando fiducia"


Amadou Diawara, centrocampista del Napoli, ha rilasciato un' intervista alla radio ufficiale della società, alla vigilia della doppia sfida, prima in campionato, poi in Coppa Italia, contro il Milan. Le parole del calciatore guineano:

La doppia sfida contro il Milan

"Saranno due partite toste e molto importanti. Non sarà facile per noi affrontare due volte il Milan in 3 giorni. Ci teniamo ad entrambi i match perché vogliamo restare in scia della Juventus in campionato e vogliamo far strada in Coppa".

Vincere

"Abbiamo un grande gruppo che quest'anno si è ulteriormente rinforzato. Possiamo competere su più fronti e tutti sono sempre pronti a dare il loro contributo come si è visto nella gara contro la Lazio".

Obiettivi

"Non ci poniamo obiettivi ma neppure limiti. Ancelotti è un allenatore vincente che ci sta guidando alla grande. Noi seguiamo le sue indicazioni e sappiamo che attraverso la sua guida possiamo raggiungere grandi traguardi".

Sarri/Ancelotti

"Io sono cresciuto molto in questi anni. Sarri mi ha aiutato a maturare anche in campo, Ancelotti mi sta concedendo fiducia. Sono felice di essere al Napoli e sono sempre più convinto che è stata la scelta giusta".

Il gol al Chievo

"Fu una emozione incredibile. Oltretutto in quel periodo stavo giocando molto poco e segnare quel gol mi ha dato una gioia indescrivibile. Quando tornai a casa trovai addirittura dei messaggi e dei biglietti di tifosi che mi ringraziavano. E' stato un immenso orgoglio per me che ancora porto dentro".

Razzismo

"Io credo che il calcio sia un gioco e che abbia il compito soprattutto di dare allegria, emozioni e spettacolo. Il razzismo divide e non unisce. E' assurdo giudicare le persone per la razza o il colore della pelle. E' una assurdità che non dovrebbe esistere in nessun aspetto della vita"

Posta un commento

0 Commenti