Bologna, Donadoni in conferenza:"Palacio se ci sarà domani, sarà al 100%, Poli e Taider recuperati. Il Crotone ha maturato più esperienza".




Mr Donadoni ha presentato la sfida con il Crotone, gara che il Bologna vuole vincere anche grazie al recupero di alcuni infortunati, in particolare Palacio. Queste le parole del tecnico rossoblù:
Sul Crotone:"Contro il Crotone ci vuole intensità come contro la Roma, la squadra calabrese ha caratteristiche di gioco ben precise e dobbiamo mettere in campo le nostre qualità aggredendoli fin dal primo minuto. Bisogna dimenticare il ragionamento di vincere a tutti i costi, dobbiamo andare in campo cercando di mettere in difficoltà l’avversario qualunque esso sia. Le squadre forti quando sottovalutano la partita faticano a conquistare i tre punti. Rispetto allo scorso anno il Crotone ha maturato più esperienza e indubbiamente quello che hanno fatto l’anno scorso è qualcosa di importante, e va a condizionare positivamente il cammino in Serie A. Anche settimana scorsa hanno conquistato un ottimo risultato contro una grande squadra del nostro campionato. E’ una compagine a cui dobbiamo fare attenzione".
Su Palacio:"Palacio se ci sarà domani, sarà al 100%. Non giocherà di certo un giocatore che è al 70/80%, non sarebbe rispettoso per i compagni che invece sono al meglio fisicamente".
Su Poli e Taider:"Hanno recuperato e sono a disposizione per la partita di domani".
Su Pulgar:"Erick deve migliorare nella gestione dei cartellini gialli, deve stare più attento. Prende ammonizioni con troppa facilità, questo deve rappresentare un motivo di crescita per lui. E’ un ragazzo che ha assunto personalità in quel ruolo, può fare ancora meglio per diventare più determinante in fase di impostazione. Il fatto che non ci sia domani mi preoccupa fino a un certo punto perché chi lo sostituirà sarà all’altezza della situazione".
Su Crisetig:"Ha grande professionalità, è un ragazzo top, ma deve incrementare anche la capacità d’impatto a livello fisico. Quando l’ho chiamato in causa ha sempre giocato al massimo delle sue possibilità, dando competitività ai compagni di reparto".
Sull'atteggiamento della squadra:"Anche contro la Roma abbiamo avuto varie chance, dobbiamo essere più presenti e cattivi in area di rigore, cercando di portare più giocatori possibili nell’area avversaria. Se ne portiamo solo uno, chiaramente, diventa più complicato segnare. Spesso siamo frenetici e nervosi, pensando che dobbiamo trovare la rete fin dai primi minuti, invece abbiamo la necessità di essere più tranquilli e lucidi per migliorare nella cattiveria in zona gol."
Sul gol preso da El Shaarawy:"Come il gol subito dal Chelsea è stato un bellissimo gesto tecnico, ma c’è anche una componente di poca lucidità da parte nostra nel contrastare il tiro. Nei calci piazzati dobbiamo migliorare, specialmente nella partita di domani, perchè il Crotone porta a saltare molti giocatori".
Sulla difesa del Bologna:"Dobbiamo migliorare nel tenere il baricentro più alto, per ripartire con velocità allo scopo di far male agli avversari. Se riusciamo a coniugare una fase difensiva attenta con una offensiva concreta e lucida riusciamo fare il salto di qualità".

Posta un commento

0 Commenti