MONDIALE Quatar 2022, ufficializzate le date: si disputerà in inverno

Confermate dal presidente FIFA, Gianni Infantino, le date per il Mondiale 2022: si giocherà dal 21 Novembre al 18 Dicembre. Probabile anche l'utilizzo di una nuova formula.

LE DATE

Da mesi ormai se ne parla e con il passare del tempo tutte queste voci si sono confermate sempre di più fino ad arrivare all'ufficialità. Il Presidente della FIFA, nella solita conferenza stampa di fine manifestazione, ha confermato che la Coppa del Mondo di Qatar 2022 si disputerà in inverno: "Abbiamo accordi ed un contratto con il Qatar, il prossimo Mondiale si giocherà dal 21 Novembre al 18 Dicembre 2022". Questa sarebbe una svolta epocale per la storia della competizione poiché mai prima del 2022 si è svolta in mesi differenti da quelli estivi. La scelta è sempre ricaduta nei mesi estivi perché coincide con il termine della stragrande maggioranza dei campionati mondiali (o meglio con i più importanti), il che permette all'80% dei calciatori di essere liberi da ogni impegno con il club per dedicarsi interamente al Mondiale.

NUOVA FORMULA

Non solo per le date, ma il Mondiale 2022 rischia di entrare nella storia anche per come si svolgerà. Gianni Infantino ha aperto ad un possibile cambiamento: "L'idea è quella di fare partecipare 48 squadre, ma è molto presto per sapere se saranno 32 squadre o più. Ad ora tutto è possibile; con 48 squadre si risolverebbero molte 'tensioni regionali', non voglio chiudere la porta a questa opportunità". L'attuale formula è in vigore dal Mondiale di Francia 98 e con l'aumento delle squadre partecipanti la competizione passerebbe dalle 64 partite totali attuali ad 80, con una conseguente modifica anche della fase ad eliminazione diretta dove sarebbe previsto un turno in più (sedicesimi).


Con il Mondiale 2022 disputato in inverno è inevitabile un cambiamento del calendario internazionale delle stagioni 2021/2022 e 2022/2023. Non essendoci mai stato un precedente tale risulta quasi impossibile poter fare una previsione di come la Lega Calcio e la UEFA (insieme al resto dei campionati europei) modificherà i calendari; la certezza è che nei prossimi mesi ci saranno riunioni a riguardo per cercare di trovare una soluzione per un Mondiale che ancora prima di iniziare (oltre ad esser il più odiato dai fantallenatori) è destinato ad entrare nella storia.

Posta un commento

0 Commenti