Roma Inter 1-3 Highlights pagelle e commento


Anticipo serale della seconda giornata di campionato. Si affrontano all'Olimpico la Roma alla prima casalinga dell'ex allenatore del Sassuolo Di Francesco e l'Inter guidata dal grande ex Luciano Spalletti. Di Francesco deve rinunciare a Bruno Peres e si affida ad un adattato Juan Jesus terzino destro per sopperire all'assenza del brasiliano. Dall'altro lato Spalletti cambia poco rispetto alla formazione vincente contro la Fiorentina. C'è Gagliardini per Brozovic. Spulciando nei ricorsi storici ai nerazzurri manca una vittoria all'Olimpico contro i giallorossi dal 2011. L'ultima sfida vide la squadra capitolina vincere 2-1 con gol di Dzeko e l'autogol di Icardi. Proprio Icardi infatti è l'uomo più atteso insieme al bosniaco. Fresco di convocazione in nazionale e a segno due volte contro la Fiorentina, ci si aspetta la conferma anche in una partita delicata come questa. Il bosniaco, capocannoniere dell'ultimo campionato invece è alla ricerca del primo gol dopo essere rimasto a bocca asciutta in quel di Bergamo. Arbitro della serata il signor Irrati.

FORMAZIONI
Roma (4-3-3): Alisson; Juan Jesus, Manolas, Fazio, Kolarov;Nainggolan, De Rossi, Strootman; Defrel, Dzeko, Perotti
Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi

Marcatori: 15' Dzeko, 67' Icardi, 77' Icardi, 87' Vecino

Sostituzioni: 46' Joao Mario per Gagliardini, 56' Dalbert per Nagatomo, 62' El Sharaawy per Defrel, 83' Under per De Rossi, 84' Cancelo per Candreva, 90' Tumminiello per Perotti.

Ammoniti: 19' Candreva, 22' Juan Jesus

Pagelle Roma

Alisson 5,5: Compie una grande parata sul finire di primo tempo, più colpevole sul primo gol di Icardi.
Juan Jesus 5: Fino al primo gol aveva tenuto bene il campo, poi si lascia trascinare e si fa superare facilmente da Perisic due volte.
Manolas 5,5: Partita ordinata fino al crollo della squadra, poi scende come il resto dei compagni e si perde Vecino sul terzo gol.
Fazio 5,5: Partita pulita e discreta. Col passare del tempo scende di ritmo e si vedono le lacune tecniche.
Kolarov 6,5: Il migliore della Roma insieme a Perotti. Sull'out di sinistra inventa e difende con precisione. Incolpevole sui gol. Sfortunato nel prendere il palo dopo una superba prestazione.
Nainggolan 5,5: Era partito bene il belga ma si perde insieme alla squadra. Prestazione comunque discreta in un ruolo che a differenza dello scorso anno limita le sue qualità d'incursore.
De Rossi 5,5: Partita normale, con buoni recuperi e molto lavoro oscuro. Non è lui che deve tenere saldo il centrocampo. (Under 5,5: Fa quel che può ma se la squadra non gira non si può pensare che riesca a salvare la situazione)
Strootman 6,5: Il migliore almeno fino a quando la Roma non scende di qualità. Onnipresente e lottatore fino alla fine.
Defrel 6: Partita giusta per l'ex Sassuolo. Buoni ripiegamenti difensivi e ottime incursioni ma ancora non nella giusta metronomia della squadra. (El Sharaawy 5: il faraone sulla destra non è ottimale al gioco, deve assolutamente ritrovare la vitalità dei primi tempi)
Dzeko 6: Bellissimo gol da centravanti puro. Fa salire la squadra e lotta ma dimostra ancora una volta di non poter fare tutto da solo e di sprecare molte energie.
Perotti 7: Sarebbe stato un volto più alto in caso di vittoria, tuttavia va premiato l'argentino che semina il panico e per poco non realizza un grandissimo gol che s'infrange sul palo. (Tumminiello S.V)

Pagelle Inter
Handanovic 6: Tralasciando il gol subito non fa molto, infatti le uniche occasioni pericolose della Roma vanno a finire sui pali.
D'Ambrosio 4,5: Uno dei peggiori insieme a Gagliardini. Effettua un movimento sbagliato in occasione del gol di Dzeko e si fa superare sempre da Perotti, Kolarov o Strootman.
Skriniar 6: Partita ordinata o quasi, con qualche piccola sbavatura. Tuttavia si dimostra un prospetto interessante.
Miranda 5,5: Nonostante la vittoria la roma passa centralmente e ed esternamente in maniera molto fluida fino a che non crolla. Non buona la prova da leader per il brasiliano.
Nagatomo 6: Gioca una buona partita in fase di non possesso. Subisce troppo Defrel ma si fa valere.
Vecino 5: Tralasciando il gol, l'uruguagio si dimostra non all'altezza della mediana sbagliando tanto e facendosi superare e pressare. Da rivedere.
Gagliardini 4: il peggiore dell'Inter. Sbaglia tutto ciò che può sbagliare, dai passaggi fino ai contrasti. Serata negativissima per l'ex atalantino.
Candreva 6: La sua prestazione si salva nel momento in cui regala a Icardi il pallone per l'1-1. Prima di allora corse e cross a vuoto e nessun rientro difensivo.
Borja Valero 6,5: Prestazione tra alti e bassi. Anche quando la squadra non gira lui ci prova. Sbaglia anche lui ma nel complesso lo spagnolo si dimostra l'unico degno di nota della serata.
Perisic 6,5: Fino a quando la Roma non è crollata sembrava un corpo estraneo alla partita. Successivamente si mette in mostra pennellando due assist.
Icardi 6,5: Doppietta si ma ancora una volta corpo estraneo dal gioco. Gran realizzatore ma deve lavorare di più per la squadra.

Primo Tempo:
Partita che inizia a ritmi alti da entrambe le parti, al 12' una Icardi su una ribattuta di Alisson su Candreva si divora il gol con il pallone che clamorosamente finisce fuori. La Roma sembra aver preso le misure, infatti al 14' Kolarov sui pressi di un calcio d'angolo calcia al volo ma il pallone si stampa sul palo.
Passa un minuto e la Roma si porta in vantaggio. Sui pressi di un lancio dalla trequarti da parte di Nainggolan, Dzeko, complice un movimento sbagliato di D'Ambrosio, la stoppa con il petto e tira al volo davanti ad Handanovic che la tocca ma non può nulla. I giallorossi, in completo controllo della partita, cercano il gol del raddoppio con Dzeko al 27' che dopo aver ricevuto da Strootman si gira e con un tiro sul secondo palo cerca di superare di nuovo Handanovic ma non da la giusta potenza e il potere sloveno para comodamente. Roma di nuovo pericola sul finire del primo tempo, più precisamente al 39' quando su un cross lungo di Kolarov, Defrel prima la stoppa e poi serve Nainggolan che con una sassata micidiale prende il palo. Si rivede anche l'Inter qualche minuto dopo dove Icardi, dopo aver recuperato un pallone deviato dal cross di Borja Valero, stoppa il pallone e tira sul primo palo. Bravo Alisson a parare nonostante avesse la visione di un difensore davanti.

Secondo Tempo:
Il secondo tempo inizia con le stesse situazioni del secondo. Novità di questa fase di gioco, l'ingresso sin da subito di Joao Mario per un deludente Gagliardini. La prima occasione però si vede al 62' quando su un cross di Perotti, El Sharaawy entrato da poco non ci arriva. Due minuti più tardi la dea bendata decide di salvare ancora una volta Handanovic quando Perotti in progressione si accentra e lascia partire un tiro di potenza sul secondo palo. Ancora una volta il legno salva l'estremo difensore interista. Gol mangiato gol subito, così si dice e infatti passano tre minuti, più precisamente al 67' quando Icardi riceve un pallone invitante da Candreva per vie centrali, si gira e l'appoggia in rete sul palo di Alisson. Un pareggio inaspettato che spezza le gambe alla Roma, ma prima c'è il salvataggio sulla linea di Dalbert, un minuto dopo il gol dell'argentino. El Sharaawy anticipa Handanovic ma sulla linea arriva il brasiliano ex-Nizza e la butta via. Minuto 77'. Perisic punta Juan Jesus e con un cross rasoterra arretrato trova Icardi. Per il capitano nerazzurro basta quel secondo lasciato libero per girarsi e buttarla in rete. L'Inter è in vantaggio e la Roma schiacciata. Due minuti più tardi Icardi corre per vie centrali con il pallone alla ricerca della tripletta ma trova un reattivo Alisson che gli nega la gioia del terzo gol. Al minuto 82 la Roma avrebbe l'occasione per pareggiare quando Dzeko dopo averla stoppata sull'esterno dell'area di rigore cerca Nainggolan. Il belga prova a piazzarla ma sbatte su Dalbert prima e poi con una fucilata la spedisce alta. Il momento clou dell'incontro avviene all87' quando Perisic sulla sua fascia di competenza punta ancora Juan Jesus e lo supera di nuovo e mette in mezzo un cross rasoterra che attende solo di essere spinto in rete. Non c'è Icardi ma Vecino che perso da Manolas l'appoggia tranquillamente alle spalle di Alisson. Finisce l'incontro. Roma sfortunata ed Inter fortunata ma cinica.

I giallorossi sono durati fino al gol del pareggio, poi hanno accusato il colpo complice anche i tre legni ed il salvataggio immediato di Dalbert. Un Inter ancora in rodaggio che subisce per quasi 70 minuti i giallorossi. Bene Icardi, più decisivo rispetto allo scorso anno, bene Perisic in ripresa così come Skriniar e Valero. Il resto è tutto da rivedere. Di Francesco paga le cessioni di Salah e Rudiger. Servono d'urgenza un esterno destro e un centrale altrimenti alla lunga questi gravi problemi torneranno in auge.

di Andrea Capogna
------------------------------------
  • [message]
    • VIENI A FAR PARTE ANCHE TU DI Voti-Fanta.com
      • Ti piace scrivere di calcio e fantacalcio? Pensi di capirne più tanti altri ? Entra a far parte nella redazione di VOTI FANTA. Se sei interessato a partecipare e dare il tuo contributo scrivici un email dove ci racconti cosa ti interessa e cosa vorresti fare. Scrivici a votifanta.com@gmail.com

Posta un commento

0 Commenti