Atalanta Verona 3-0 le pagelle: Freuler decisivo, Bessa male.

Il secondo anticipo del turno infrasettimanale valevole per la 10a giornata di Serie A si disputa allo stadio "Atleti Azzurri d'Italia" di Bergamo tra Atalanta e Hellas Verona.
I padroni di casa vengono dalla vittoria di tre giorni fa, sempre in casa, contro il Bologna per 1-0 mentre gli ospiti sono reduci dalla sconfitta per 2-3 nel derby contro il Chievo.
Le numerose gare disputate in questo ultimo periodo tra campionato e Europa League inducono Gasperini a fare qualche cambiamento nella formazione: dentro quindi Gosens, Cornelius, Toloi e De Roon, fuori Spinazzola, Petagna, Masiello e Cristante. Da sottolineare il recupero del Papu Gomez che scende in campo anche se non al cento per cento.
Tra le fila ospiti invece c'è Fossati a sostituire lo squalificato Zuculini, in difesa fuori Caceres e dentro Hertaux e nel tridente offensivo spazio a Kean al posto di Pazzini.

Pagelle ATALANTA:

Gollini 6,5: serata tranquilla per il portiere nerazzurro che però non si distrae e salva la porta in due occasioni compiendo due grandissimi interventi.
Toloi 6: nei primi minuti della partita è il primo a rendersi pericoloso con una girata in porta da attaccante vero ed impegna seriamente Nicolas.
Caldara 6,5: partita senza sbavature quella del centrale atalantino che dirige i movimenti difensivi alla grande. Nel finale di partita rimane in attacco per cercare gloria personale senza però avere fortuna.
Palomino 6,5: dimostra di essere di più che un semplice sostituto, partita perfetta e dimostra sicurezza.
Hateboer 6,5: una freccia sulla fascia destra, supera sempre Fares e mette sempre in difficoltà la difesa veronese con i suoi tagli in area avversaria. Non molla mai e corre avanti e indietro per tutti i 90 minuti.
Gosens: è sembrato molto attivo ma allo stesso tempo impacciato, è bravo a servire l'assist del 3-0.
Freuler 7: ottima prestazione del centrocampista svizzero a cui viene annullato un gol nel primo tempo. Si rifà nel secondo sbloccando il risultato.
De Roon: partita sufficiente, recupera palloni e gioca sempre facile appoggiando al compagno vicino.
Gomez 6,5: si vede che non era al massimo infatti gioca un primo tempo sotto tono. È bravo a pressare Bessa e riconquistare il pallone che Freuler prende per calciarlo in porta.
Ilicic 7: salta sempre l'avversario che ha davanti, per chiudere la partita ci pensa lui con un gran tiro da fuori area.
Cornelius 6: gioca tante sponde ed aiuta molto la squadra senza mai però essere pericoloso sotto porta.
Kurtic 7: entra bene in partita e chiude definitivamente i giochi sul 3-0.
Vido 6: non fa molto perché i minuti non sono molti ma pressa, riconquista palla e la fa girare.
Orsolini 6: prova a saltare gli avversari per mettersi in mostra ma non ci riesce.


Pagelle VERONA:

Nicolas 6: non può nulla sui tre gol subiti.
Caracciolo 5,5: tiene bene Cornelius nel primo tempo. Nella ripresa sbanda insieme ai suoi compagni di reparto
Hertaux: come l'altro centrale non soffre molto nel primo tempo ma nella ripresa finisce nella morsa degli attacchi nerazzurri.
Romulo 6: tanta corsa poco altro ma ha dalla sua l'alibi di essere l'ultimo a mollare.
Souprayen 5,5: sempre saltato da Hateboer che lo mette in difficoltà costantemente.
Bessa 4,5: clamoroso errore al limite della sua area che innesca il primo gol della Dea per il resto è sempre impreciso e sembra l'ombra del giocatore dell'anno scorso.
Fossati 5: poco preciso e si vede raramente nelle giocate della sua squadra.
Verde 5,5: nel primo tempo è uno dei più attivi ma nel secondo tempo è un fantasma.
Kean 5: spreca tantissime occasioni che gli capitano sui piedi. Ha avuto come minimo 3 palle gol clamorose. Un gol annullato.
Cerci 5,5: poco attivo e per nulla pericoloso in fase offensiva.
Fares 5: poco propositivo e torna poco in difesa ad aiutare i compagni.
Pazzini 5,5: servito poco, prova a sbattersi ma non basta.
Lee 6: voto politico, entra ma non tocca quasi mai palla.
Zaccagni 6: ha sui piedi l'occasioni per siglare il gol della bandiera.