Sassuolo-Lazio: analisi tecnico tattica




Dopo la vittoria di forza ottenuta in coppa contro lo Steaua i biancocelesti vogliono riconquistare i 3 punti in campionato per porre fine alla mini crisi delle ultime giornate. Domenica alle 15 i ragazzi di Inzaghi sfideranno a Reggio Emilia il Sassuolo di Iachini che dista solo sei punti dalla zona retrocessione e nonostante qualche innesto nel mercato di gennaio non ha ancora trovato una continuità di risultati. 
Sulla sponda biancoceleste rientra dalla squalifica Lucas Leiva e l'unico indisponibile sarà Caceres, per cui vedremo la miglior formazione possibile con uno o due cambi: Strakosha in porta protetto da  Radu, De Vrij e Wallace; in mediana Parolo, Leiva e Milinkovic con Marusic a destra ed uno tra Lulic e Lukaku a sinistra; in avanti ballottaggio tra Luis Alberto ed Anderson, col primo favorito, alle spalle di Immobile.
Il Sassuolo si presenterà col classico 4-3-3 ereditato da Di Francesco con un tridente di tutto rispetto formato da Berardi, Babacar e Politano ma che finora è valso soltanto 15 gol segnati! Sulla carta sono loro tre il pericolo principale per la compagine biancoceleste in particolar modo Wallace potrebbe subire le incursioni di Politano e Berardi i quali potrebbero scambiarsi la posizione nel corso della gara. A centrocampo la fisicità di Magnanelli e Duncan è poca cosa rispetto a Parolo, Leiva e Milinkovic mentre il punto debole degli emiliani è la difesa che, con 43 gol subiti, è tra le peggiori del campionato e inoltre rivedremo il nuovo acquisto Lemos che all'esordio contro la Juve ha fatto sfracelli, ma in negativo, di fronte ad uno scatenato Higuain quindi non è escluso che possa ripetersi contro un super Immobile reduce dalla tripletta in Europa Leuague. Out Matri non convocato (guarda i Convocati della serie A)

A cura di Domenico Catanese

Posta un commento

0 Commenti