Sampdoria Genoa 0-0 highlights e pagelle




SAMPDORIA - GENOA 0-0
Samp e Genoa si dividono il bottino, Caprari e Laxalt i migliori, Bereszynski il peggiore

Pagelle e commento a cura di Nicola Ottonello




Sampdoria e Genoa si affrontano nell'ultimo match di sabato, ma l'anticipo non è semplicemente un turno valevole per il 31° turno di serie A, è la stracittadina di Genova, è il derby della lanterna, la partita che vale spesso una stagione, la partita che non puoi sbagliare e che all'andata sbaglio' il Genoa e che costò di fatto la panchina di Juric. Oggi in quella panchina si accomoda Ballardini, e il Genoa dopo la vittoria infrasettimanale contro il Cagliari  e definitivamente archiviata la lotta salvezza, è pronta a giocarsela a viso aperto; Sampdoria che invece mercoledì ha ritrovato la vittoria corsara contro l'Atalanta e che ha assoluto bisogno dei tre punti per continuare a sognare la qualificazione europea e tenere il passo degli stessi orobici e della Fiorentina.
Giampaolo recupera Quagliarella e rilancia titolare Silvestre con centrocampo a tre con Linetty, Praet e Torreira e con Caprari nel ruolo di suggeritore per lo stesso Quagliarella e Zapata; Ballardini preferisce Pereira a Rosi sulla fascia destra con Laxalt sulla corsia opposta, Hiljemark,Bertolacci e Rigoni in mezzo e con il confermato Lapadula a comporre con,Pandev il tandem offensivo.
Arbitra il sig. Davide Massa davanti ad un pubblico delle grandi occasioni.

SAMPDORIA

Viviano: 6 - Poco impegnato in tutta la partita passa una serata tranquilla;

Murru: s.v. (dal 11' Regini: 5,5 - Qualche evitabile sbavatura di troppo in disimpegno non gli fanno raggiungere la sufficienza);

Silvestre: 6,5 - Preciso e pulito nelle chiusure riscatta le ultime prove incolore;

Ferrari: 6,5 - Perfetto negli anticipi, non viene mai superato oggi;

Bereszynski: 5 - Dalle sue parti transitano Laxalt e Zukanovic, il risultato è che il terzino resta inchiodato sulla sua metà campo (dal 52' Sala: 6 - Entra bene in partita e fa più del compagno sostituito mettendo dentro qualche buon pallone senza soffrire più di tanto Laxalt);

Praet: 5,5 - Buoni spunti, e qualche imbucata interessante, ma nulla di più;

Linetty: 6 - Sempre a supporto offensivo, sbaglia pochi palloni ed è spesso determinante per creare superiorità;

Torreira: 5,5 - Lotta su ogni pallone e prova delle volte anche la conclusione personale, ma oggi non incide;

Caprari: 6,5 - Si vede pochissimo al primo tempo, ma al secondo spolvera una ottima prestazione con conclusioni pericolose, agganci volanti e dribblig vincenti (dal 81' Ramirez: s.v.)

Quagliarella: 6 - Generosa prova del capitano blucerchiato che spesso retrocede per impostare l'azione a discapito della pericolosità sotto porta;

Zapata: 6 - Prova più volte azioni di sfondamento grazie al poderoso fisico, quando prende palla e parte è difficile da fermare ma non è fortunato però;

GENOA

Perin: 6 - Primo tempo da spettatore non pagante, al secondo compie qualche buon intervento;

Zukanovic: 6 - Controlla bene Quagliarella e in tandem con Laxalt domina l'out mancino;

Biraschi: 6 - Spesso si spinge in scorribande offensive mantenendo comunque sempre sotto controllo gli attaccanti avversari;

Spolli: 6 - Oggi deve fronteggiare Zapata che non è proprio cosa semplicissima, ma se la cava egregiamente;

Pereira: 5,5 - Non punge davanti e spesso è in ritardo sulle ripartenze avversarie;

Hiljemark: 5,5 - Nel palleggio a centrocampo non offre oggi la solita verve e supporto in avanti;

Bertolacci: 6 - Regista della squadra non illumina la partita come vorremmo ma non sbaglia un passaggio;

Rigoni: 6 - Si cala nella bagarre a centrocampo ingaggiando duelli e contrasti con gli avversari delle volte con un po'troppa irruenza, quando si butta dentro crea continua apprensione nella difesa doriana;

Laxalt: 6,5 - Moto perpetuo sulla fascia, recupera palloni che diventano azioni di contropiede e superiorità in attacco;

Pandev: 5,5 Boa offensiva che fa salire la squadra, di tanto in tanto entra in aria dopo il fraseggio con i compagni ma è inconcludente(dal 61' Cofie: 6 - Entra per dare maggiore corposità a centrocampo, e infatti per lui molto lavoro sporco);

Lapadula: 6 - Dialoga spesso con Pandev al limite andando anche alla conclusione, ma l'impressione è che oggi non sia particolarmente ispirato (dal 87' Galabinov: s.v.);

Commenti