GUIDA AL FANTAMONDIALE: la Francia



PERCORSO PER ARRIVARE AI MONDIALI
Il girone della Francia alle qualificazioni non era sicuramente tra i più semplici vista la presenza di Olanda e Svezia tra le altre. Nonostante tutto la formazione di Deschamps, pur pareggiando la prima partita contro la Bielorussia, ha poi fatto un ottimo cammino che l'ha portata in testa al gruppo con buon margine sulla seconda classificata, proprio la Svezia.

OBIETTIVI  E POTENZIALITA' AL MONDIALE
L'età media della squadra è sicuramente più alta delle ultime apparizioni importanti e la maturità raggiunta dai top player transalpini consente di puntare al bottino grosso. Non sarà assolutamente facile e non parte come favorita rispetto a formazioni più blasonate, ma l'obbiettivo per una nazionale del genere non può che essere la vittoria finale.

MODULO E STILE DI GIOCO
Deschamps sembra prediligere un classico 4-4-2 che per caratteristiche degli esterni di centrocampo (Mbappé e Lemar) potrebbe somigliare più ad un 4-2-3-1 con Griezmann a fare da seconda punta di fianco a Giroud.
Davanti a Lloris sarà difesa sicuramente a quattro e sarà quasi impossibile vedere un cambiamento anche solo a partita in corso per improvvisare una difesa a tre mai provata finora. Umtiti e Varane saranno i centrali mentre sulle fasce agiranno Sidibé a destra e Mendy a sinistra con la clamorosa esclusione di Digne che aveva fatto gran parte delle partite di qualificazione come titolare. Sarà quindi Lucas Hernandez a contendergli il posto.
Centrocampo molto fisico per coprire le scorribande offensive. Pogba è la stella del centrocampo e sarà affiancato da Kanté o Matuidi ma non è escludere che in alcune partite leggermente più ostiche e complicate possano scendere tutti e tre in campo contemporaneamente a discapito di uno dei quattro giocatori offensivi. Le prime riserve che sicuramente avranno il loro spazio sono Tolisso a centrocampo e Dembele insieme a Fekir davanti.

ROSA

Hugo Lloris: Sarà lui il portiere titolare ed è sicuramente una certezza. Anche in ottica fantacalcio è sicuramente da tenere in considerazione come uno dei top.

Steve Mandanda: Sarà lui il secondo. Uomo sicuramente di esperienza ed anche piuttosto bravo tra i pali. Ultimo mondiale per lui.

Alphonse Areola: Essendo il terzo portiere rischia di non vedere mai il campo.

Raphael Varane: Tra i difensori migliori del torneo. Stagione conclusasi alla grande con la vittoria della terza Champions League di fila. Ottimo per il modificatore ed anche perché non è un difensore da cartellino. Non porta bonus con facilità.

Adil Rami: E' uno dei più grandi e sicuramente dalla panchina darà un apporto importante ai giovani titolari. Rimane comunque l'indiziato numero uno a sostituire i titolari e di testa sa far male.

Samuel Umtiti: Campionato vinto in anticipo con il Barcellona. Per gli Europei era ancora troppo giovane, adesso è un titolare inamovibile.

Benjamin Pavard: Scelto a sorpresa da Deschamps. Non parte tra i favoriti per fare presenze ma ha dalla sua una buona duttilità che gli porta ad essere un ottimo sostituto più come terzino destro oltre che come centrale.

Presnel Kimpembe: Pochissime le presenze collezionate in nazionale maggiore. Difficile vederlo in campo.

Benjamin Mendy: Stagione complicatissima vista la rottura del crociato. Adesso con l'esclusione di Digne che è sempre stato titolare della corsia sinistra sembra il candidato numero uno per fare il titolare.

Djibril Sidibe: Indiscusso titolare della fascia destra. Ha buon piede e soprattutto quando Giroud agirà da punta centrale ha qualche possibilità in più di portare bonus utili alla causa.

Lucas Hernandez: Si gioca il posto con Mendy ma sembra partire dietro nelle gerarchie. Sono state infatti pochissime le sue presenze da titolare in Nazionale finora.

Paul Pogba: E' il centrocampista più forte della Francia e tra i migliori al mondo quindi da lui ci si aspetta tanto. Nonostante tutto avrà importanti compiti difensivi e di equilibrio visto che insieme a Matuidi o Kanté dovrà supportare i tanti attaccanti messi in campo dal suo allenatore. Questo lo porta anche ad avere qualche cartellino giallo in più del solito.

N'Golo Kanté: Si gioca il posto con Matuidi per affiancare Pogba. Non è comunque escluso che possa anche togliere il posto ad un giocatore più offensivo come Lemar o Giroud per dare più equilibrio ai suoi. Pochi bonus però in vista per lui.

Corentin Tolisso: Prima stagione ottima al Bayern dove ha collezionato 10 gol e 7 assist. Mezzala offensiva e d'inserimento. Probabile vederlo in campo in caso di centrocampo a tre. Può essere una scommessa ma non puntateci troppo.

Steven N'zonzi: Convocazione strappata a Rabiot. Giocatore dal fisico possente ma non dalle spiccate doti tecniche. Non dovrebbe avere molto spazio ed è meglio lasciarlo prendere ad altri.

Blaise Matuidi: Esperienza ed intelligenza al servizio della squadra. Tanta corsa e dinamismo che si uniscono a voti spesso soddisfacenti anche se conditi da pochi bonus. Prima stagione alla Juve da assoluto protagonista, titolare quasi sicuro e molto stimato da Deschamps.

Nabil Fekir: Stella del Lione che ha portato a termine una stagione fantastica con 23 gol e 8 assist ma anche qualche cartellino giallo di troppo (10). In Nazionale sono poche le apparizioni e non parte da favorito per partire titolare.

Thomas Lemar: Giocatore molto stimato da Deschamps che lo ha fatto esordire in nazionale e lo ha quasi sempre portato con se. Può essere un ottima pedina anche se è un giocatore più da assist che da gol.

Kylian Mbappé: La 10 che pesa per un ragazzino che viene da due stagioni molto importanti che lo hanno portato a diventare uno dei grandi del calcio mondiale. Nonostante la giovane età può essere il mondiale a consacrarlo definitivamente. Ala destra che ama accentrarsi e vede molto bene la porta.

Ousmane Dembelé: Non proprio una stagione fortunata quella dell'attaccante di origine mauriziana. Non parte favorito per un posto tra i titolari ma a partita in corso può portare scompiglio con la sua velocità e fare assist importanti per i compagni.

Florian Thauvin: Deschamps ha lasciato a casa Martial e Coman per portare l'ala del Marsiglia che non partita avanti nelle gerarchie ma si è conquistato un posto tra i 23 grazie ad una splendida stagione che ha portato la bellezza di 26 gol e 18 assist. Non sarà facile giocare ma ha potenzialità per ritagliarsi dello spazio.

Antoine Griezmann: E' la stella indiscussa di questa nazionale. Numeri importantissimi per l'attaccante fresco detentore dell'Europa League con l'Atletico Madrid. La Francia spera nelle sue giocate per arrivare fino in fondo ed è da considerarsi un top attaccante per questa edizione dei mondiali. Prendetelo a qualsiasi costo se ne avete la possibilità.

Olivier Giroud: E' il giocatore di movimento con più presenze dei 20 convocati da Deschamps. A Gennaio si è trasferito al Chelsea ed ha soffiato il posto a Morata facendo ottime prestazioni. In nazionale ha quasi sempre fatto il titolare nelle partite più importanti ed è un arma fondamentale per scardinare le difese avversarie. Ha nel colpo di testa la sua arma migliore. Importante sottolineare comunque come in partite più difficili possa partire fuori per lasciare spazio ad un centrocampista di copertura.

FORMAZIONE TIPO
4-4-2: Lloris - Sidibé, Varane, Umtiti, Mendy - Pogba, Matuidi, Mbappé, Lemar - Griezmann, Giroud.

Ballottaggi: Mendy 70% - Lucas 30% ; Matuidi 60% - Kanté 40%

GOLEADOR
Giroud 71 pres. 30 gol
Griezmann 51 pres. 19 gol

RIGORISTI 
1 Griezmann
2 Pogba

ASSIST MAN
Lemar - Mbappé - Sidibé

PORTATORI DI MALUS
Pogba - Umtiti - N'Zonzi


CONSIGLIATI
Griezmann
Mbappe

SCONSIGLIATI
Kante

POSSIBILE SORPRESA
Lemar
Sidibè

Posta un commento

0 Commenti