Top e flop della 5ª giornata di Serie A


I GIOCATORI CHE CI HANNO FATTO DANNARE...


PORTIERE:
Alfred Gomis:
Esce male su Milenkovic in occasione del secondo gol viola, da quel momento in poi sembra poco sicuro in ogni uscita
Voto: 1


DIFENSORI:
Ivan Marcano:
Utilizzato come terzino sinistro, non ne azzecca una: non si fa mai trovare nella giusta posizione, sbaglia ogni tipo di passaggio e di chiusura, non si oppone a Mattiello in occasione del primo gol.
Voto: 5


Ervin Zukanovic:

Si lascia scappare Caicedo in occasione del primo gol, ogni volta che la Lazio alza i ritmi va in grande difficoltà, sbaglia molto anche in fase di appoggio
Voto: 4,5

Armando Izzo:
Novanta minuti di sofferenza, non è riuscito ad arginare in alcun modo le ripartenze avversarie; su tutto pesa un suo errore da cui parte l'azione del terzo gol del Napoli che chiude definitivamente la sfida
Voto: 4,5


CENTROCAMPISTI:
Mohamed Fares:
"Assist" al bacio per Pjaca in occasione del primo gol viola, peccato per lui che il croato non sia un compagno di squadra; distratto ed impreciso per tutta la partita, giornata da dimenticare
Voto: 4

Miha Zajc:
Nel primo tempo è tra i migliori dei suoi, creando non pochi pericoli alla difesa neroverde; ma pesa troppo il secondo cartellino giallo per simulazione che rimedia al 70° che lascia i suoi in dieci nel momento più importante del match
Voto: 4

Pasquale Schiattarella:

La solita grinta non manca, ma appare poco lucido nelle fasi importanti della partita; qualche errore di troppo in fase di appoggio, non riesce quasi mai ad arginare il centrocampo avversario
Voto: 4

Lorenzo Pellegrini:
Fa poco e lo fa male: impreciso in fase di impostazione e praticamente nullo in quella di interdizione; manda incredibilmente sopra la traversa una conclusione praticamente a porta vuota
Voto: 4,5


ATTACCANTI:
Mirko Antenucci:
Ci ha abituato a buone prestazioni anche quando non trova il gol, ma a Firenze ha disputato davvero una delle sue peggiori partite; poco presente nelle ripartenze offensive, clamorosa l'occasione di testa che sciupa spedendo lontanissimo dalla porta un invitante cross dalla fascia destra.
Voto: 4

Marco Sau:

Sembra non essersi integrato negli schemi offensivi della squadra, la mancanza di Pavoletti come compagno di reparto non può certamente essere un alibi; solo nel finale prova a rendersi pericoloso, ma può e deve fare molto di più
Voto: 4,5


Edin Dzeko
Svogliato! Sbaglia tutto e anche di più se possibile, controlli di palla, appoggi e conclusioni; emblematico l'errore sotto porta quando di coscia a due millimetri da Skorupski si mangia un gol clamoroso.
Voto: 4,5


FORMAZIONE: 3-4-3
Gomis, Marcano, Zukanovic, Izzo, Fares, Zajc, Schiattarella, Pellegrini, Antenucci, Sau, Dzeko






QUELLI CHE CI HANNO FATTO GIOIRE....


PORTIERE:
Simone Scuffet:
Una piccola incertezza nel primo tempo ma poi si fa perdonare: prima nega il gol a Rossettini, poi compie un grande intervento su Rigoni ma il vero miracolo lo fa andando a togliere dal sette un tiro a giro di Giaccherini al 90°
Voto: 7

DIFENSORI:
Nikola Milenkovic:
Preciso e attento in ogni chiusura, impeccabile in fase di impostazione, è ormai diventato un elemento imprescindibile per la difesa viola; corona una splendida prestazione con un grande colpo di testa che si insacca alle spalle di Gomis, per lui è il secondo gol in questa stagione.
Voto: 10

Gian Marco Ferrari:

Passerà alla storia per aver contribuito, suo malgrado, al primo gol di CR7 in Serie A; ma ha saputo subito reagire, gol del sorpasso nella sfida con l'Empoli (secondo stagionale) e partita di sostanza e senza alcuna sbavatura in fase difensiva
Voto: 10

Federico Mattiello:
La Roma è nel suo destino, dal brutto infortunio nel 2015 dopo uno scontro con Nainggolan al primo gol in Serie A, oltre che primo stagionale del Bologna; tanta corsa e qualità sulla fascia destra, arriva al tiro in un altro paio di occasioni.
Voto: 10


CENTROCAMPISTI:
Federico Chiesa:
Corre, dribbla, conclude in porta e si sacrifica in fase difensiva: cosa chiedere di più, il gol ? Trova anche quello..inesauribile!
Voto: 10.5

Federico Bernardeschi:
Il suo ingresso cambia volto alla Juventus; Allegri è avvisato, non si può più rinunciare a lui. Seconda rete stagionale, ancora una volta un gol che sancisce la vittoria nei minuti finali, quasi a voler lasciare un segno indelebile nelle partite
Voto: 10.5

Rodrigo De Paul:
Chievo-De Paul 0-2, euro-gol da 25 metri e assist per Lasagna in occasione del secondo gol: possiamo tranquillamente affermare che la sfida del Bentegodi l'ha decisa l'argentino, per lui quarto gol stagionale.
Voto: 12

Sergej Milinkovic-Savic:
Solita partita di sostanza e qualità, serve l'assist a Caicedo per il primo gol, poi mette fine alla sfida siglando il gol del 3 a 1 con un poderoso stacco di testa, ora che si è sbloccato c'è il rischio che non si fermi più.
Voto: 11


ATTACCANTI:
Lorenzo Insigne:
Doppietta che apre e chiude la sfida con il Torino, quarto centro stagionale per lui; sempre al centro del gioco, se non sono i compagni a servirlo è lui che va a cercare il pallone creando sempre molte insidie alla difesa granata.
Voto: 13,5 

Ciro Immobile:

Dopo il rigore siglato in Europa League tutti si attendevano una risposta in campionato, e lui ha risposto con una doppietta; fantallenatori tenetevi pronti, l'attaccante laziale sta tornando ad essere una sentenza!
Voto: 13

Federico Di Francesco:

Reduce da una settimana non facile dopo le polemiche sul caso Douglas Costa, l'esterno neroverde ha saputo rispondere sul campo: due assist e un gol che hanno permesso al Sassuolo di ribaltare la sfida con l'Empoli dopo il gol-lampo di Caputo.
Voto: 11,5

FORMAZIONE: 3-4-3
Scuffet, Milenkovic, Ferrari, Mattiello, Chiesa, Bernardeschi, De Paul, Milinkovic-Savic, Insigne, Immobile, Di Francesco.


A cura di Valerio Pentasuglia