Top e flop della 6ª giornata di Serie A


I GIOCATORI CHE CI HANNO FATTO DANNARE...


PORTIERE:
Marco Sportiello:
Poteva fare sicuramente meglio sul tiro dalla distanza di Cengiz Under, incolpevole sugli altri tre gol
Voto: 1.5


DIFENSORI:
Milan Skriniar:
E' paradossale vedere uno dei migliori in campo di Inter-Fiorentina tra i flop del 6° turno, lo slovacco ha soltanto avuto la sfortuna di trovarsi nella traiettoria del tiro di Chiesa causando il momentaneo pareggio viola con un incredibile autogol
Voto: 4


Marco Andreolli:
Entra nei minuti finali e poco dopo diventa un protagonista in negativo sgambettando Defrel in piena area di rigore; deve ringraziare Cragno altrimenti il suo voto sarebbe stato ancora più basso
Voto: 4,5

Marco Capuano:
Tanti errori in fase di copertura e soprattutto in appoggio, va completamente in bambola in occasione del terzo gol giallorosso; tutta la difesa ciociara balla, lui è il peggiore
Voto: 4,5

Felipe Dal Bello:
I movimenti degli attaccanti neroverdi gli creano non pochi problemi e lui si fa trovare spesso fuori posizione; nel primo tempo si divora un gol a pochi passi da Consigli, poteva fare qualcosa di più in occasione della rete siglata da Adjapong
Voto: 4

CENTROCAMPISTI:
Leonardo Capezzi:
Piuttosto impreciso sia in fase di impostazione che in quella di interdizione; sfortunato in occasione dell'autogol quando devia il tiro di Biglia
Voto: 2,5

Milan Badelj:
Partita più che sufficiente, sempre presente al centro della manovra ed efficace in fase di interdizione; solo tanta sfortuna con quel tocco sulla rovesciata di Nuytinck che batte Strakosha
Voto: 4

Gaston Ramirez:
Per lunghi tratti della partita sembra completamente fuori dal gioco; arriva un paio di volte al tiro ma senza mai creare pericoli al portiere avversario
Voto: 4,5


ATTACCANTI:
Dawid Kownacki:
Entra all'86° ed in pieno recupero ha l'occasione di diventare il match winner, ma dagli undici metri si fa ipnotizzare da Cragno
Voto: 3

Joel Campbell:
Entra e prende un'inspiegabile cartellino giallo, nient'altro da aggiungere alla sua pessima prestazione
Voto: 4,5

Mehdi Leris:
Non sembra aver capito i compiti che il mister gli ha assegnato; molto impreciso anche in fase di appoggio, non si rende mai pericoloso
Voto: 4,5                                                                                           



FORMAZIONE: 4-3-3
Sportiello, Skriniar, Andreolli, Capuano, Felipe, Capezzi, Badelj, Ramirez, Kownacki, Campbell, Leris









QUELLI CHE CI HANNO FATTO GIOIRE....



PORTIERE:
Alessio Cragno:
Super su Defrel in apertura di ripresa, ma il vero miracolo lo compie in pieno recupero respingendo il calcio di rigore di Kownacki; se il Cagliari sale a 6 punti in classifica deve ringraziare lui
Voto: 10


DIFENSORI:
Aleksandar Kolarov:
Troppo presto per dirlo, ma forse sta tornando il Kolarov della scorsa stagione: spinge molto sulla fascia ed i suoi cross sono spesso pericolosi; corona un'ottima prestazione con il gol del 4 a 0
Voto: 10

Joachim Andersen:
Conferma il suo ottimo momento di forma: sempre molto sicuro in ogni chiusura, non sbaglia praticamente niente
Voto: 7

Davide Santon:
Spinge molto e bene, arriva spesso al cross; è suo l'assist per il gol di tacco di Pastore
Voto: 7,5


CENTROCAMPISTI:
Blaise Matuidi:
Come al solito una spina nel fianco per le difese avversarie con i suoi inserimenti e un numero considerevole di palloni recuperati; bissa la sua gara con il gol del 2 a 0
Voto: 10

Cengiz Under:
100 secondi e buca le mani di Sportiello con una sassata da 25 metri; tanti strappi in mezzo al campo, un traversa e un assist ad El Shaarawy per il gol del 3 a 0
Voto: 11.5

Joaquin Correa:
I numeri ce li ha, basta vedere la perla in occasione del gol del 2 a 0; se riuscirà ad essere continuo, Inzaghi dovrà pensarci bene prima di lasciarlo in panchina
Voto: 10

Javier Pastore:
Ma segna solo di tacco? A tutte le critiche risponde con il suo secondo gol capolavoro in 5 presenze stagionali
Voto: 10,5



ATTACCANTI:
Arkadiusz Milik:
Potenza e giustezza! Sta ritrovando la sua forma migliore e la doppietta contro il Parma ne è la dimostrazione, il Napoli ha finalmente ritrovato il suo ariete lì davanti
Voto: 13

Lorenzo Insigne:

Chi ben comincia è a metà dell'opera...se continua di questo passo Lorenzo "O Scugnizzo" lotterà per la classifica dei marcatori; in questo momento è l'uomo in più del Napoli a cui Ancelotti non può proprio rinunciare
Voto: 11,5

Mauro Icardi:

Dopo il primo gol in Champions è arrivato anche quello in campionato; buon momento di forma per l'argentino, serve anche l'assist per il gol vittoria di D'Ambrosio
Voto: 11

FORMAZIONE: 3-4-3
Cragno, Kolarov, Andersen, Santon, Cengiz Under, Matuidi, Correa, Pastore, Milik, Insigne, Icardi


A cura di Valerio Pentasuglia