Top e Flop della 13ª giornata di Serie A


I GIOCATORI CHE CI HANNO FATTO DANNARE...




PORTIERE:
Etrit Berisha
Qualche buona parata, incolpevole sui gol ma ne subisce tre!
Voto: 3


DIFENSORI:
Andrea Masiello:
Torna in campo dopo oltre un mese in infermeria ma trascorre un pomeriggio da incubo: causa il rigore e "sigla" l'autogol che porta al pareggio per i toscani
Voto: 0,5

Wallace:
Partita più che sufficiente a livello difensivo, si rende pericoloso anche in fase offensiva sfiorando il gol con un grande colpo di testa sul quale trova un super Donnarumma; sfortunato quando devia in maniera decisiva la conclusione di Kessie battendo il proprio portiere
Voto: 3

Robin Gosens:
Nel primo tempo è molto propositivo sulla fascia e si rende anche pericoloso ma nella ripresa cala molto e non si affaccia praticamente mai nella trequarti avversaria, pensando soprattutto a difendere ma senza trovare il giusto equilibrio tra le due fasi
Voto: 4,5

Marco Capuano:
Dalla sua parte gli attaccanti nerazzurri fanno quel che vogliono, lui fatica troppo nella chiusure difensive e commette molti errori anche in fase di disimpegno; si fa sovrastare da Lautaro Martinez in occasione del 2 a 0
Voto: 4,5


CENTROCAMPISTI:
Francesco Cassata:
Parte bene disegnando buone geometrie in mezzo al campo, poi rimedia un cartellino giallo e da lì in poi si blocca; ad inizio ripresa commette un brutto fallo che per sua fortuna non gli costa l'espulsione ma a quel punto Longo decide giustamente di sostituirlo
Voto: 4,5

Mohamed Fares:

Dalla sua parte la Juve sfonda sempre, non riesce mai a mettere un freno alle ripartenze bianconere, impreciso in fase di appoggio; rimedia anche un giallo per un bruttissimo fallo ai danni di Douglas Costa
Voto: 4,5

Mario Pasalic:
Entra ad inizio ripresa ma non riesce ad incidere in alcun modo, anzi risulta impreciso in molti semplici appoggi e nei momenti decisivi della gara fa spesso la cosa sbagliata non riuscendo a dare la giusta qualità alla manovra offensiva della squadra
Voto: 4,5                                                                           





ATTACCANTI:
Josip Ilicic:
E pensare che fino al minuto 84 sarebbe stata una partita da sufficienza piena per lo sloveno, che aveva dato anche il via al gol del vantaggio firmato Freuler....ma poi, dopo aver commesso un fallo, perde la testa e si fa buttare fuori, ed in 10 l'Empoli segna il gol del definitivo 3 a 2
Voto: 3,5

Francesco Caputo:
Il rigore stampato sulla traversa incide sulla sua prestazione (secondo errore stagionale per lui) a cui va aggiunta anche un pò di imprecisione in alcuni passaggi; ha il merito di iniziare l'azione che porta al momentaneo 2 a 2
Voto: 2,5

Patrik Schick:

Dopo la bella prestazione con gol contro la Samp cercava conferme, ma ha fallito ancora una volta: ingabbiato in mezzo ai difensori avversari, non riesce quasi mai a rendersi pericoloso; ha una buona occasione di testa ma colpisce debolmente tra le braccia di Musso
Voto: 5                                                                                   


FORMAZIONE: 4-3-3 
Berisha, Masiello, Wallace, Gosens, Capuano, Cassata, Fares, Pasalic, Ilicic, Caputo, Schick



QUELLI CHE CI HANNO FATTO GIOIRE....



PORTIERE:
Alessio Cragno:
Se il Cagliari porta a casa un punto lo deve al proprio portiere che riesce a mantenere la porta imbattuta con almeno due grandi interventi su Belotti e Iago Falque
Voto: 7


DIFENSORI:
Matías Silvestre:
Buona partita a livello difensivo, tiene a bada gli attaccanti avversari riuscendo spesso ad anticiparli, regala i tre punti ai suoi andando a  schiacciare di testa un preciso cross del compagno di reparto Pasqual
Voto: 10

Hans Hateboer:
Partecipa attivamente in quasi tutte le ripartenze offensive dei suoi, mette in mezzo un preciso cross da cui poi nasce il gol di Freuler e poco dopo trova anche la gioia personale realizzando il gol del momentaneo 0 a 2
Voto: 9,5

Bruno Alves:
L'unica disattenzione della sua gara è la trattenuta in piena area su Babacar che gli costa un giallo ed ovviamente il rigore; in mezzo a tutto questo, realizza il gol del momentaneo 2 a 0 e a pochi minuti dal termine salva sulla linea di porta un tiro-cross dello stesso Babacar
Voto: 9

Manuel Pasqual:
Dalla sua parte c'è Hateboer che spinge molto ma lui se la cava piuttosto bene, partecipa attivamente nell'azione che porta al momentaneo 2 a 2 ma la sua impronta la lascia in pieno recupero quando pennella da calcio d'angolo un preciso assist per il gol vittoria di Silvestre
Voto: 8,5


CENTROCAMPISTI:
Joaquín Correa:
Qualche buono spunto sulla fascia ma è in pieno recupero che mostra tutta la sua tecnica: controlla un pallone difficile messo fuori area da Zapata e fa partire un destro incrociato di controbalzo che batte Donnarumma e vale il definitivo 1 a 1 annullando cosi il sorpasso in classifica dei rossoneri
Voto: 10

Rodrigo De Paul:

Il rigore sbagliato ad Empoli è ormai un miraggio: si prende ancora una volta in mano la squadra trascinandola ad una vittoria che mancava da troppo tempo: trova il gol dopo una splendida azione personale a coronamento di una partita densa di qualità e quantità
Voto: 9,5

Remo Freuler:
Tanta corsa e qualità in mezzo al campo, sia in fase di interdizione che in quella di proiezione offensiva con molti inserimenti pericolosi, da uno dei quali arriva il gol dell'1 a 0, il suo primo centro in stagione
Voto: 9,5


ATTACCANTI:
Keita Balde:
Un assist, due gol e tante sgroppate in mezzo al campo con la difesa ciociara che non è mai riuscita a mettergli un freno...aveva bisogno di una prestazione del genere per sbloccarsi, chissà se ora Spalletti gli concederà più spazio...
Voto: 14,5


Cristiano Ronaldo:
E pensare che dopo i suoi primi 270 minuti in maglia bianconera qualcuno aveva iniziato a pensare che l'affare l'avesse fatto il Real Madrid a cederlo...con il gol alla Spal il portoghese è arrivato a 9 gol in 13 presenze! Tra la sue innumerevoli qualità c'è sicuramente quella di rendere semplici le giocate più complicate
Voto: 10,5

La Gumina:
Iachini gli dà fiducia dall'inizio e lui risponde alla grande: rimette in carreggiata i suoi con il gol del momentaneo 1-2 (siglando il suo primo centro in Serie A) e mette lo zampino in occasione dell'autogol di Masiello; risulta imprendibile, con i suoi movimenti si rende sempre pericoloso e mette in grande difficoltà tutta la difesa orobica
Voto: 10


FORMAZIONE: 4-3-3
Cragno, Silvestre, Hateboer, Bruno Alves, Pasqual, Correa, De Paul, Freuler, Keita Balde, Cristiano Ronaldo, La Gumina



A cura di Valerio Pentasuglia