Gattuso: "Kessie in dubbio. Paquetà ha bisogno di riposo. Zapata e Caldara out"

La conferenza stampa di Gennaro Gattuso pre Milan Sassuolo


PUBBLICO
"Devo ringraziare i nostri tifosi per il sostegno e la presenza nella trasferta di Roma. Dobbiamo essere bravi noi domani a portarceli dalla nostra, già dai primi minuti mettendo in campo il giusto piglio. In questo momento dobbiamo pensare solo a noi, quindi al Sassuolo. Basta".

CONDIZIONE
"Abbiamo lavorato tanto e bene in estate, il risultato è la buona tenuta fisica. Abbiamo 14 finali davanti a noi, e andranno tutte preparare nel migliore dei modi".

SASSUOLO
"Conosco bene De Zerbi. Nella scorsa stagione ho fatto un solo punto contro il Benevento (allenato proprio da De Zerbi). Il Sassuolo, in rosa, ha giocatori importanti che mettono in pratica il suo calcio. Vanno rispettati, soprattutto alla luce della settimana che abbiamo passato, dove abbiamo speso molte energie. La cosa fondamentale è riuscire a dare continuità alla fase difensiva e al nostro gioco".


ATTACCO
"Cutrone deve continuare a lavorare con la voglia e l'intensità di sempre. È vero, nell'ultimo periodo ha trovato poco spazio, ma in questo momento stiamo giocando con un solo attaccante, e questa cosa chiaramente finisce per penalizzarlo. Piatek? Ci sta il fatto che non sia andato in gol nella trasferta di Roma".

CENTROCAMPO
"Biglia è un giocatore importante per noi. È stato fermo per diversi mesi, visto il grave infortunio. Dobbiamo essere bravi a recuperarlo al meglio, perché per noi lui è un leader. Kessie? Ieri aveva ancora fastidio. Più tardi capiremo se potrà giocare. Paquetá? Ha bisogno di riposo. Da lui voglio meno preoccupazione verso la fase difensiva, deve giocare con più naturalezza. Ma questo arriverà con il tempo e con una maggiore esperienza".

DIFESA
"Caldara domani scenderà in campo con la Primavera, giocherà massimo 50 minuti. Spero che in breve tempo trovi il ritmo partita. Zapata? Non ci sarà domani. Ha ripreso a correre, sta migliorando, ma serve ancora tempo".


ROMAGNOLI
"Il suo rinnovo è arrivato pochi mesi fa. Per noi è importante, è il nostro capitano. È felice qui, e sono sicuro che continuerà con questa maglia".

SUSO
"Ci sta nell'arco di una stagione un periodo di appannamento. Suso per me non è un problema, anzi. È stato fermo un mese, e questo forse non lo sta rendendo brillante a livello fisico. Penso debba stare tranquillo, perché ha le qualità per far bene e darci un grosso supporto".

ANDRÉ SILVA
"È giovane, ha fatto una scelta e bisogna rispettarla. Adesso è un giocatore del Siviglia, vediamo cosa succederà poi".

PARAGONE CON ROCCO
"Per me è un orgoglio il paragone con lui".

DERBY
"Prima dell'Inter ci sono due sfide fondamentali: Sassuolo e il Chievo. La nostra testa deve essere lì, poi penseremo al Derby".

Posta un commento

0 Commenti