Top e flop della 34ª giornata di Serie A


I GIOCATORI CHE CI HANNO FATTO GIOIRE...



PORTIERE:
Andrea Consigli:
e sono 18! No, non è diventato maggiorenne, sono "soltanto" i rigori parati in carriera per lui; ora il record detenuto da Handanovic (21) non è poi cosi lontano
Voto: 11

DIFENSORI:
Aleksandar Kolarov:
con l'ottava rete in campionato raggiunge il record di gol di Sinisa Mihajlovic diventando il difensore straniero ad aver segnato di più in una stagione di Serie A
Voto: 10

Federico Fazio:
comanda bene la difesa non concedendo praticamente niente agli avversari, sblocca il match con un preciso colpo di testa che beffa Cragno
Voto: 10

Felipe:

qualche piccola sbavatura in fase di marcatura ma si fa perdonare trovando il gol del momentaneo vantaggio con un preciso colpo di testa
Voto: 9

CENTROCAMPISTI:
Martin De Roon:
qualche errore nel primo tempo quando viene spesso pressato, sfiora il gol con una bella conclusione al volo, a 10 minuti dal termine si presenta sul dischetto e con freddezza batte Musso per il gol dell'1 a 0
Voto: 10,5

Radja Nainggolan:

sblocca il match con uno strepitoso destro al volo dalla distanza che beffa Szczesny, poi alza il muro in mezzo al campo con una prestazione da vero guerriero
Voto: 10 

Javier Pastore:
torna a giocare dal primo minuto dopo circa 7 mesi e lo fa alla grandissima: trova il gol del raddoppio con un tocco piazzato con non lascia scampo a Cragno, sfiora la doppietta personale con una conclusione dalla distanza che colpisce in pieno la traversa e spesso sguscia tra le linee con giocate di altissima qualità servendo in alcune occasioni degli invitanti assist per i compagni...forse è un po tardi, ma l'argentino sembra essersi ritrovato!
Voto: 10

Roberto Soriano:
sempre nel vivo del gioco, bravo a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto per il gol del momentaneo pareggio
Voto: 10

ATTACCANTI:
Felipe Caicedo:
con la sua doppietta è senza dubbi lui il protagonista del match: bravo di fisico a rubar palla a Colley in occasione del primo gol, imponente nello stacco aereo che batte Audero per la seconda volta
Voto: 13,5

Nicola Sansone:
una spina costante nella difesa avversaria, serve l'assist a Soriano in occasione del momentaneo pareggio e nei minuti di recupero con un preciso sinistro mette la parola fine al match
Voto: 11,5

Riccardo Orsolini:
sempre pericoloso con le sue giocate, va vicino al gol nel primo tempo; al minuto 83 ribalta il match con un potente e preciso sinistro che non lascia scampo a Dragowski
Voto: 10
                                                               

FORMAZIONE: 3-4-3
Consigli, Kolarov, Fazio, Felipe, De Roon, Nainggolan, Pastore, Soriano, Caicedo, Sansone, Orsolini


QUELLI CHE CI HANNO FATTO DANNARE...

PORTIERE:
Gianluigi Donnarumma:
non trasmette molta sicurezza nelle uscite e quando gioca la palla con i piedi; poteva fare qualcosa di più sulla conclusione a rete di Berenguer
Voto: 2,5

DIFENSORI:
Alessio Romagnoli:
vanifica una buona prestazione con quell'applauso ironico nei confronti dell'arbitro che gli costa il rosso diretto
Voto: 3,5
                                     
Paolo Ghiglione:
male in fase di copertura, inesistente in quella di spinta; viene giustamente sostituito ad inizio ripresa
Voto: 4

German Pezzella:
troppo distratto in fase di marcatura, qualche errore di troppo anche in impostazione; sfortunato in occasione della deviazione a rete sulla conclusione di Berardi
Voto: 4

Andrea Conti:
dalla sua parte c'è un super Ansaldi e lui va in perenne sofferenza, non riuscendo praticamente mai a fermarlo
Voto: 4

CENTROCAMPISTI:
Jordan Veretout: 
errori in fase di appoggio, poco incisivo in interdizione; incide troppo sul risultato finale il calcio di rigore che fallisce sul finire del primo tempo
Voto: 1,5

Gaston Ramirez:
nervoso sin dai primi minuti, nel primo tempo si becca un giallo per proteste, partecipa soltanto a fase alterne alla manovra offensiva rendendosi pericoloso solo con un calcio di punizione dalla distanza; sul finire della prima frazione rimedia il secondo giallo per un fallo ai danni di Lucas Leiva costringendo i suoi all'inferiorità numerica
Voto: 4

Lucas Paqueta:
qualche buona giocata in apertura di partita, poi cala alla distanza uscendo praticamente dal match; viene giustamente sostituito al quarto d'ora della ripresa
Voto: 4,5

Franck Kessié:
è poco lucido in mezzo al campo, sbaglia spesso anche semplici appoggi; ingenuo quando spinge Izzo in area provocando il calcio di rigore poi trasformato da Belotti
Voto: 4,5

ATTACCANTI:
Suso:
l'ennesima serata no per lo spagnolo: partecipa poco e male alle manovra offensiva non riuscendo mai ad incidere con le sue giocate
Voto: 4

Kevin Mirallas:
si fa vedere solo un paio di occasioni ma senza rendersi mai davvero pericoloso; viene giustamente sostituito ad inizio ripresa
Voto: 4,5

FORMAZIONE: 4-4-2
Donnarumma, Romagnoli, Ghiglione, Pezzella, Conti, Veretout, Ramirez, Paqueta, Kessiè, Suso, Mirallas



A cura di Valerio Pentasuglia




Posta un commento

0 Commenti