Top e flop della 35ª giornata di Serie A


I GIOCATORI CHE CI HANNO FATTO GIOIRE...



PORTIERE:
Antonio Mirante:
esce male in occasione del pareggio di Romero, si riscatta pochi minuti dopo respingendo il rigore di Sanabria
Voto: 9

DIFENSORI:
Felipe:
nessuna sbavatura in fase difensiva ma è decisivo quando si spinge in avanti: due gol, entrambi dagli sviluppi di calcio piazzato che regalano la vittoria più importante della stagione. quella della matematica salvezza
Voto: 14

Gian Marco Ferrari:

poche sbavature in fase di marcatura, bravo in impostazione; raccoglie un tiro sbilenco di Rogerio e con una giocata da attaccante vero trova il gol del momentaneo 1 a 2
Voto: 10

Timothy Castagne:
stravince il duello con Romulo sulla sua fascia, utile sia in fase di spinta che in ripiegamento; raccogliendo un assist al bacio del Papu Gomez trova il gol del vantaggio con un preciso destro che non lascia scampo a Strakosha
Voto: 10,5

CENTROCAMPISTI:
Jasmin Kurtic:
partita intensa per qualità e quantità in mezzo al campo: smista una quantità infinita di palloni, si rende spesso pericoloso con i suoi inserimenti, ha il merito di servire l'assist a Floccari per il gol del momentaneo 2 a 0 e a pochi minuti dal termine timbra il cartellino con un preciso destro che non lascia scampo a Semper
Voto: 11

Sasa Lukic:
fino al minuto 84 la stava decidendo SL7 (con il suo primo gol in Serie A)....no, non stiamo parlando dell'asso portoghese bensì del numero 7 granata, che era stato scaltro nell'andare a rubare palla a Pjanic e poi bravo a concludere a rete con un bel destro a giro...ma poi, a pochi minuti dal termine, CR7, si stavolta proprio lui, ha pareggiato i conti siglando il definitivo 1 a 1 nel derby della Mole
Voto: 10

Fabio Borini:
bravo a dare sempre profondità alla manovra rossonera, si fa trovare pronto sulla respinta di Skorupski e con un preciso tap-in sigla il gol del momentaneo 2 a 0
Voto: 10

Luca Paganini:
gioca a tutto campo nella prima frazione rendendosi spesso pericoloso con i suoi inserimenti, trova il gol del raddoppio con un preciso colpo di testa da azione di calcio d'angolo; mezzo voto in meno perché si perde Boga in occasione del pareggio neroverde
Voto: 10

ATTACCANTI:
Fabio Quagliarella:
e sono 25...con la doppietta del Tardini consolida il primato nella classifica marcatori staccando di tre lunghezza Zapata (quando mancano 3 giornate al termine del campionato); solita freddezza dagli 11 metri, trova la doppietta con un preciso destro, in più di un'occasione rischia di portarsi a casa il pallone
Voto: 14

Duvan Zapata:
si divora il gol del pareggio sparando alle stelle un invitante assist di Castagne ma dopo 4 minuti si fa perdonare con un gol da vero opportunista raggiungendo cosi le 22 reti in stagione; nel diluvio che si abbatte sull'Olimpico nella ripresa vince tutti i duelli aerei con gli avversari permettendo alla squadra di alzare il baricentro dando spesso il via a ripartenze pericolose
Voto: 10,5

Jeremie Boga:
entra all'inizio della ripresa ed il suo ingresso cambia l'inerzia del match permettendo ai suoi di rimontare il doppio svantaggio: va subito vicino al gol, con i suoi inserimenti semina il panico tra i difensori ciociari e a 15 minuti dal termine si fa trovare pronto sul secondo palo raccogliendo un assist preciso di Lirola trovando così il gol del definitivo 2 a 2
Voto: 10,5 
                                                               

FORMAZIONE: 3-4-3
Mirante, Felipe, Ferrari, Castagne. Kurtic, Lukic, Borini, Paganini, Quagliarella, Zapata, Boga


QUELLI CHE CI HANNO FATTO DANNARE...

PORTIERE:
Adrian Semper:
non può nulla sui gol subiti ma esce con 4 reti al passivo
Voto: 1,5

DIFENSORI:
Wallace Fortuna Dos Santos:
giornata da dimenticare per il difensore brasiliano: grave l'errore di posizionamento in occasione del pareggio di Zapata, il 2 a 1 di Castagne nasce da un suo regalo al Papu Gomez, è sfortunato nel terzo gol ospite quando con un'incornata batte il proprio portiere
Voto: 1,5
                                     
Omar Colley:
un errore dietro l'altro in fase di marcatura, ingenuo quando atterra Siligardi causando il rigore che riapre la partita, nel finale rimedia il secondo cartellino giallo e si fa espellere
Voto: 3,5

Nikola Milenkovic:

troppo molle in occasione del gol partita di Farias quando si fa anticipare di testa dall'attaccante brasiliano
Voto: 4,5

Gleison Bremer:

fino al minuto 84 non se l'era cavata per niente male, ma sul risultato incide troppo il suo errore in marcatura su CR7 in occasione del gol del pareggio bianconero
Voto: 4,5

CENTROCAMPISTI:
Jordan Veretout: 
mai nel vivo del gioco, poco presente sia in fase di interdizione che di impostazione; si fa espellere per proteste a fine partita
Voto: 3

Lucas Paquetà:
non riesce a dare fluidità e qualità alla manovra, risulta decisivo soltanto in occasione del secondo gol quando sulla sua conclusione e la successiva respinta di Skorupski arriva il tap-in vincente di Borini; al minuto 74 perde la testa e si fa cacciare per aver colpito il braccio dell’arbitro (squalificato per 3 giornate, stagione finita per lui)
Voto: 4

Amin Younes:
poco ispirato, non riesce ad incidere sul match; nel primo tempo si divora una clamorosa occasione a tu per tu con Cragno
Voto: 4,5

Lucas Leiva
troppi errori in fase di impostazione, non riesce ad incidere nemmeno in interdizione; nella ripresa sparisce del tutto dal match continuando a sbagliare parecchi appoggi in mezzo al campo
Voto: 4,5

ATTACCANTI:
Toni Sanabria:
entra a pochi minuti dal termine e ha il merito di procurarsi il calcio di rigore, ma lo fallisce clamorosamente calciando addosso a Mirante
Voto: 2

Riccardo Meggiorini:
la grinta ce la mette, non si può negare, ma non riesce a creare alcun pericolo alla difesa avversaria né tanto meno a concludere verso la porta difesa da Viviano
Voto: 4,5

FORMAZIONE: 4-4-2
Semper, Wallace, Colley, Milenkovic, Bremer, Veretout, Paquetà, Younes, Leiva, Sanabria, Meggiorini


A cura di Valerio Pentasuglia




Posta un commento

0 Commenti