ECONOMIA E CALCIO Milan, tra la Cina e la Champions: il piano per ritornare grandi di M.Cascella

Il calcio, oltre ad essere uno sport meraviglioso, è fondamentalmente un business e pertanto ogni vittoria ed ogni successo vengono costruiti e prendono vita in prima battuta nei Consigli d’Amministrazione della Società Sportive. Il primo mattone per costruire un trionfo è senza dubbio la stabilità economica che deriva direttamente da una oculata programmazione ed è proprio questo l’obiettivo che la dirigenza cinese del Milan sta cercando di perseguire.


Finalmente dopo diversi anni bui e lontano dalle zone alte della classifica, il Milan ha deciso di ritornare grande e di provare a ripercorrere il glorioso e vittorioso passato. Dopo la cessione della società, che storicamente è stata sotto il controllo della famiglia Berlusconi, la nuova proprietà acquirente, comandata dal magnate cinese Yonghong Li, ha varato un business plan per il periodo 2018-2022 che mira ad incrementare considerevolmente i ricavi presenti nel bilancio rossonero.

Come riportato da Carlo Festa, giornalista del Sole 24 ore, nel suo blog Insider, il business plan del Milan per i prossimi 5 anni analizza come i ricavi del club rossonero saliranno gradualmente dai 196,2 milioni della stagione 2016-2017 ai 524 milioni attesi nella stagione 2021-2022. Una crescita esponenziale, studiata e programmata, che permetterebbe al Milan di riannoverarsi tra le grandi squadre nel mondo e di puntare alla vittoria della Champions League nell’immediato futuro.

Il progetto della cordata cinese non è campato in aria ma è il risultato di attente valutazioni che si fondono direttamente con la crescita attesa del mercato cinese, dal quale molto probabilmente dipenderanno le fortune economiche dei rossoneri.
Volendo entrare nello specifico per comprendere la reale dipendenza del Milan dalla Cina, è sufficiente osservare come dei 524 milioni attesi di ricavi nella stagione 2021-2022 ben 225 derivino dal mercato cinese nella forma di merchandising e diritti TV.

Le fortune del club rossonero sono a ragione legate anche ai successi sportivi ed ai risultati conquistati sul campo, dal momento che la crescita economica del fatturato e dei ricavi dipende direttamente dall’accesso alla Champions e dalla scalata alla vittoria del trofeo necessaria per far quadrare i conti.
La dirigenza cinese conta infatti di raggiungere gli ottavi di finale della Champions già dalla stagione 2018-2019 con l’intenzione e la necessità di migliorare questo risultato anno per anno fino alla conquista della coppa dalle grandi orecchie.

 Il progetto milanista si mostra quantomeno ardito ma costruito su solide basi, che se le previsioni degli analisti cinesi dovessero rivelarsi vere, permetterebbero al Milan di ritornare finalmente grande.

Matteo Cascella,
aspirante giornalista e studente di Economia delle Imprese Finanziarie
  • [message]
    • VIENI A FAR PARTE ANCHE TU DI Voti-Fanta.com
      • Ti piace scrivere di calcio e fantacalcio? Pensi di capirne più tanti altri ? Entra a far parte nella redazione di VOTI FANTA. Se sei interessato a partecipare e dare il tuo contributo scrivici un email dove ci racconti cosa ti interessa e cosa vorresti fare. Scrivici a votifanta.com@gmail.com

Posta un commento

0 Commenti