Chievo-Juve: Allegri:" Scendiamo in campo per vincere, al Barcellona ci si pensa dopo".

------------------------------------
Risultati immagini per allegri immagini votifanta

Si riparte con il campionato dopo la sosta delle nazionali, il tecnico bianconero era presente alla consueta conferenza pre-gara in vista della gara di domani contro il Chievo.
Queste le sue dichiarazioni:
Questa Juve è più forte di quella dell'anno scorso?  
Vedremo a marzo se la squadra sarà più forte dello scorso anno. Questo il diktat di Allegri che ribadisce l'importanza di giocare su tre fronti a primavera. Sottolinea poi in merito alla Coppa Italia " si gioca prima, a dicembre giocheremo già i quarti". Assenze pesanti, come confermato dall'allenatore livornese, con Khedira e Marchisio fuori, dove però il tecnico spera di recuperare il centrocampista azzurro il più presto possibile, e soprattutto l'assenza pesante di Giorgio Chiellini. "Speriamo recuperi per Barcellona", il monito di un Allegri però convinto da coloro che non sono stati convocati, su tutti Higuain, dove non risparmia lodi " questa pausa è servita soprattutto ad Higuain a livello fisico e mentale. L'assenza dalla nazionale deve essere uno stimolo per tentare, qualora ce ne sia bisogno, di riprendersi la maglia da titolare".
                                                                     Sulla formazione.
Inizia la stagione, sette partite in un mese, cinque di campionato e due di champions, dove Allegri gestirà al meglio la rosa, cominciando da Buffon. L'alternarsi degli scorsi anni tra partite di nazionale e champions con il secondo lancia alla prima da titolare il neo acquisto Szceszny. Alla domanda "come si affronta il Chievo" risponde elargendo lodi alla società clivense, "una squadra guidata ottimamente da un ottimo allenatore, che si salva ogni anno con largo anticipo". Un monito poi sulla difesa "dove nonostante i gol siano stati casuali ne abbiamo comunque subiti due, mentre contro il Cagliari avevamo iniziato bene".
                                                                           Su Matuidi.
Sull'utilizzo di Matuidi domani ne conferma la presenza in coppia con Pjanic, anche se lancia l'ipotesi di un centrocampo a tre, come provato in settimana.
Sulle ultime voci riguardanti la chiusura del mercato anticipato si considera favorevole a patto di ripristinare la finestra di novembre o anticipare il successivo mercato invernale.
Un tono di stizza poi alla domanda sul mercato della Juventus, rea di non aver acquistato un altro centrocampista. "la squadra è forte e non si possono avere otto centrocampisti per tre posti. Non si può pensare di acquistare tre terzini sinistri e tre destri perché due li perdi per strada. " ribadisce poi " tuttavia la rosa della Juventus è forte e se manca qualcuno giocherà un altro".
Si coccola poi i suoi giovani, specialmente Bentancur, oggetto di domanda nel giocare insieme a Pjanic. "Bentancur può giocare con Pjanic, ma non mettiamogli pressione perché lui, come Bernardeschi, deve fare lo stesso percorso di maturazione che ogni giovane arrivato alla Juventus ha fatto".

                                                                           Sul Barcellona
Sul turnover ribadisce poi l'importnza di due concetti, il primo che la partita più importante è quella con il Chievo, poi che la partita con il Barcellona " non è ne una finale, ne una semifinale, ne un quarto ne un ottavo. Bisognerà innanzitutto superare il girone. Abbiamo visto come il primo anno siamo passati per secondi e siamo arrivati in finale e il terzo anno siamo passati per primi e siamo arrivati in finale. Può essere meglio passare per primo per provare a prendere squadre più deboli." chiude poi dicendo " il girone si passa con 9 punti".
Bastone e carota poi nei confronti del VAR "va capito dove bisogna utilizzarlo. A genova per due episodi nel primo tempo sono stti persi sei minuti e ne hanno dati tre di recupero; è giusto capire quando va utilizzata, perché nel corso di una partita ci saranno sempre le decisioni normali. Abbiamo iniziato con il fair play che ha permesso la scorrevolezza del gioco, abbiamo iniziato con il gon-non gol, ora c'è da capire quando va utilizzato il var. "
Spreca belle parole per Lichtsteiner, e spiega "la sua eclusione dalla lista champions è una scelta tecnica. Con Marchisio infortunato avevo un centrocampista in meno"
Svia poi il discorso sul sostituto di Dybala in caso di turnover, dove afferma alla domanda se potrebbe giocare Bernardeschi "non lo so, potrebbe giocare Douglas Costa".
Infine prende le difese della nazionale italiana dopo le crude critiche del post-Spagna " noi non possiamo essere quello che non siamo, noi, come l'Argentina che rischia di fare i playoff contro la Nuova Zelanda, dobbiamo fare quello in cui siamo bravi e correggere gli errori." cita poi il Mundial 82 " nell'82' contro il Camerum subimmo tantissime critiche ma poi quella nazionale arrivò in fondo e vinse." aggiunge "La nazionale è questa, che ci sia uno stage in più la nazionale è questa. La nazionale deve fare un ciclo che la porta a partecipare a due mini-tornei come Europei e Mondiali. L'importante è arrivare al mondiale, poi li sarà tutta un'altra storia".

Chiude la conferenza alla domanda sul ruolo di Bernardeschi lanciando un ruolo semi-inedito per il talento ex-fiorentina " Bernardeschi può giocare esterno nella trequarti o anche mezzala". Ed infine chiude con Douglas Costa ribadendo " è uno dei pochi al mondo che sa saltare l'uomo, è un ragazzo splendido e si deve abituare agli allenamenti in Italia dove sono più fisici".

Clicca Qui per i Fantaconsigli della terza giornata.


  • [message]
    • VIENI A FAR PARTE ANCHE TU DI Voti-Fanta.com
      • Ti piace scrivere di calcio e fantacalcio? Pensi di capirne più tanti altri ? Entra a far parte nella redazione di VOTI FANTA. Se sei interessato a partecipare e dare il tuo contributo scrivici un email dove ci racconti cosa ti interessa e cosa vorresti fare. Scrivici a votifanta.com@gmail.com

Posta un commento

0 Commenti