MONTELLA: "Noi meno punti dell'Inter ma giochiamo meglio. Mi aspetto di più da Bonucci"



"Lavorare sui nostri pregi. Non dobbiamo pensare all'avversario. Mi aspetto tanto da Bonaventura e Suso, hanno lavorato duramente". Queste le prime parole di Vincenzo Montella, che ha parlato in conferenza alla vigilia del derby con l'Inter di domani.

L'aggettivo di Montella per il derby:
"Giocare con leggerezza e spensierati"

Il derby:
"Siamo alla vigilia di un derby importante, per entrambe le società. Ho vissuto vari derby e credo che anche questo si respiri nell'aria. C'è pressione ed è giusto che sia così"

A Suso hai detto "Muoviti come vuoi":
"Lui deve avere delle indicazioni ma lui deve essere libero di interpretare il ruolo a suo piacimento. Mi piace lasciarlo libero"

Cosa temi dell'Inter, o chi?
"L'inter è una squadra equilibrata ed esperta, sa rallentare e velocizzare il gioco. Ha qualità buone davanti, non dobbiamo lasciarle profondità e cross, visto che sono quelli che ne hanno fatto di più. Riesce ad alternare le varie velocità in partita"

Leggeri ma cattivi no?
"Rabbiosi sì, cattivo non mi piace come aggettivo"

Spalletti è l'arma in più per l'Inter? E Montella?
"Spalletti è un grandissimo allenatore, ha trovato il momento giusto dei giocatori. A tratti noi giochiamo meglio dell'Inter, anche se abbiamo qualche punto in meno"

Come sta vivendo il derby?
"Con grande serenità. La società è stata fantastica in questo periodo"

Spalletti è stato tuo allenatore, vi conoscete anche bene, avete giocato anche insieme:
"Ha sempre vinto, l'ultima netta, con la Samp perdemmo 2-1 ma meritavamo il pari. Sono in credito con lui e spero che questo venga restituito"

Cosa vorresti avere di lui:
"Lo stimo tantissimo. Ho visto la sua trasformazione, mi auguro di avere anche io una trasformazione in senso migliorativo. Spero però di non perdere i capelli (ride, ndr).

Bonucci, come lo hai visto? 
Sta bene fisicamente, ci aspettiamo di più ma arriveranno le ottime prestazioni. Ora è diventato il capro espiatorio ma lui sa tornare forte. Non ho preoccupazioni su di lui"

Kessié ha detto: "Montella è un grande allenatore perché prende tutte le pressioni su di sé e ci ha lasciato liberi". Cosa hai da dire a riguardo?
"E' un atto dovuto. Fa parte del mio lavoro e sono cose normali, soprattutto in un momento di difficoltà come questo"

André Silva:
"E' un grande giocatore, è abituato a vincere. Quando è arrivato era solo bello, ora è più pratico"

Quanto deve ancora migliorare il calcio del Milan a livello estetico?
"Abbiamo preso una distanza netta ultimamente, giochiamo ora in maniera armoniosa e coinvolgente. Dobbiamo farlo per tutti i 90 minuti"

Ieri Biglia ha detto: "Noi siamo tutti al 100% con l'allenatore". Anche tu ti senti così?
"Assolutamente sì, siamo un gruppo coeso"

Se dovessi eliminare un giocatore dell'Inter domani?
"Perisic"

Duello tra Valero e Biglia domani?
"Sì ci sta. Te la passo (a Pellegatti). Sono due organizzatori"


------------------------------------

Commenti