Pecchia: "Heurtaux e Fossati recuperati. Verde e Cerci possono giocare insieme o possono alternarsi"

La conferenza stampa di Fabio Pecchia pre Chievo Hellas Verona


DIFESA
"Abbiamo recuperato Heurtaux e fa molto piacere. Sul discorso della linea difensiva avete visto che non abbiamo mai messo gli stessi giocatori. Tante volte siamo stati costretti a cambiare. Contro il Benevento abbiamo cambiato all'ultimo minuto ed è andata bene".

ENTUSIASMO
: "Ne abbiamo bisogno cosi come della voglia di giocare bene per fare più punti possibili. Ottenere una vittoria cosi con merito deve dare maggiore autostima".

CONVINZIONE
 "La squadra l'avevo vista anche prima di Torino e dopo con il giusto atteggiamento e la voglia di lavorare. Poi tutto dipende dai risultati. Dopo Torino siamo cresciuti, la vittoria contro i Benevento da maggiori convinzioni anche per chi ha giocato di meno".

ATTACCO E GOL
"Mi fa piacere. Contro il Benevento abbiamo sbagliato qualcosa sotto porta ma dobbiamo continuare occasioni anche se non semplice contro un Chievo che concede molto poco".

CHIEVO
 "E' una squadra che gioca da diverso insieme, è una squadra esperta che sa quello che deve fare in campo ed è molto preparata tatticamente. Dobbiamo andare oltre le nostre possibilità. Dobbiamo metterci più oltre alle questioni tecnico-tattiche. Dobbiamo fare una prestazione di livello".

VITTORIA
 "Dobbiamo crescere nelle prestazione e poi fare risultati. Vedremo cosa succederà domani ma la squadra deve continuare ad avere questa voglia di fare il massimo".

DERBY VERONA
"L'anno scorso abbiamo vissuto due derby importanti. E' una partita come le altre, dal di fuori è vissuta in modo diverso, c'è il giusto entusiasmo ed è piacevole, ma resta una gara come le altre, non mi cambia nulla".

CURVA VICINA
 "Fa piacere, sarà uno stimolo in più per noi".

PARTITA CONTRO IL CHIEVO
"Sotto l'aspetto tattico potrebbe essere una partita chiusa, dovremo essere bravi a leggere la gara e fare meglio di loro. In mezzo al campo dovremo lavorare molto bene"

CLASSIFICA
 "La classifica è bella fino a un certo punto, il campionato finisce a maggio, noi dobbiamo crescere senza pensare alla classifica. E' un campionato diviso in tre e noi dobbiamo essere bravi ad inserirci e fare il nostro campionato".

PALLE DA FERMO
 "Il Chievo è una squadra che è ben struttarata, hanno forza fisica e giocatori in grado di battere con forza e qualità le palle inattive".

VERDE E CERCO
 "Per me possono giocare insieme o possono alternarsi in base al momento e al tipo di gara. Sono contento per Cerci che veniva da 7 giorni fermi e sono felice per Verde che ha avuto un impatto sulla gara decisivo. Ma a me interessa che tutta la squadra possa crescere".

ARBITRO ABISSO
: "E' l'unica gara in cui ho sbroccato alla fine. Mi fece rabbia l'espulsione di Pazzini, fu un finale nervoso. Ora affrontiamo le gare con più serenità".

DERBY IN CASA
"La più piccola delle mie figlie mi ha chiesto dove giochiamo se in casa o fuori casa. E' un derby diverso da quello con il Vicenza. Quello contro il Chievo è maggiormente sentito dai più giovani dato che sono diversi anni che sono in Serie A. C'è uno stimolo e curiosità nell'affrontare questa gara".

CHIEVO FAVORITO
"Chi gioca contro il Verona è sempre favorito per quello che abbiamo fatto da inizio stagione. Ma non mi interessa, penso solo alla mia squadra".

SOUPRAYEN
"Fares è in crescita, anche Felicioli sta lavorando bene e Souprayen che può giocare in entrambi i ruoli. E' l'anima della squadra che deve essere sempre la stessa".

ZUCULINI  E FOSSATI
"Sono compatibili, l'abbiamo fatto in Serie B e anche quest'anno e non ci penso troppo. Scelgo in base a chi è nelle migliori condizioni poi farò le mie scelte".

PAZZINI
 "Pazzo ha fatto una partita importante contro il Benevento, di grande sacrificio ma è stato fortunato. Non importà la quantità di tempo che si gioca ma come si gioca. Non mi interessa nemmeno chi".

TRE PARTITE IN OTTO GIORNI
"Ora penso al Chievo, poi domani a fine gara penseremo alle altre"