Allegri: "Bernardeschi in panchina perché non avevo altri attaccanti"

Massimiliano Allegri commenta la vittoria al Bentegodi contro il Chievo, rimasto il nove uomini per due espulsioni. Il tecnico bianconero parla delle difficoltà della partita e del prosieguo del campionato.
LA PARTITA
"Era una partita difficile perché il Chievo si muoveva bene. Nel primo tempo siamo stati poco aggressivi e loro ci aspettavano. Ci siamo fatti anticipare troppe volte, avevamo fretta di sbloccarla, ma in queste partite serve lucidità. La trasmissione della palla era lenta e permettevamo al Chievo di sistemarsi. Nella ripresa, quando sono rimasti in nove è tutto diventato più facile, anche se continuavamo a non aprire il gioco. Inoltre in questo momento siamo meno brillanti, ma dobbiamo accelerare il ritmo e invece andiamo troppo per vie orizzontali".
BERNARDESCHI
"Avevo deciso di giocare con tre punte perché avendo solo quattro attaccanti a disposizione serviva un cambio in panchina e Bernardeschi è stato decisivo con l'assist". 
HIGUAIN
"Ha segnato e siamo contenti per il suo gol e per il risultato. L’ho tolto perché era ammonito".
COMPLEANNO BUFFON 
"È unico al mondo e gli auguro che i prossimi siano ancora meglio di quelli passati. Oggi è venuto in panchina, ma martedì tornerà titolare".


Posta un commento

0 Commenti