Milan: Seconda vittoria consecutiva, ora la doppia sfida alla Lazio.

Milan: Seconda vittoria consecutiva, ora la doppia sfida alla Lazio.
di A.Parmeggiani



Quella di domenica è stata senz'altro una partita dai molteplici aspetti in casa rossonera, è stato un alternarsi di errori da bollino rosso e cose invece molto buone. Da dimenticare alla svelta gli errori di Donnarumma sul gol subito e di Rodriguez, le cui ingenuità sono costate l'uomo in meno ai rossoneri nella fase più delicata del match. Sull'espulsione dello svizzero c'è una parte di responsabilità del tecnico Gattuso, che, pur vedendo l'esterno in difficoltà di fronte a Faragò, l'ha tenuto in campo fino al fatidico secondo giallo. Fortunatamente l'espulsione non è stata decisiva ai fini del risultato, ma priverà la squadra di un titolare per la delicatissima sfida contro la Lazio di domenica a San Siro. Di positivo nella trasferta di Cagliari c'è sicuramente lo spirito messo in campo dopo lo svantaggio iniziale di Barella e la capacità di ribaltare il risultato in meno di un tempo. Inoltre si è potuto ammirare il miglior Kessie della stagione, che, doppietta a parte, sembrava quello dei giorni migliori all'Atalanta. Il mediano pare aver beneficiato più di altri della sosta ed è apparso in buone condizioni fisiche.

Come detto domenica arriva la Lazio a Milano. All'andata i biancocelesti rifilarono quattro reti agli allora uomini di Montella: fu il primo campanello d'allarme della stagione rossonera. Ora c'è la possibilità di vendicare quella sonora sconfitta, ma non sarà facile, visto lo stato di forma della squadra di Simone Inzaghi. Gattuso e l'intera squadra ci credono e sembrerebbero superati i momenti più difficili della stagione. Da quando si è insediato sulla panchina rossonera, il tecnico calabrese ha sempre schierato lo stesso schema utilizzando per la maggior parte gli stessi uomini, cosa che con Montella non era mai capitata. La squadra ha trovato stabilità e organizzazione e, pur avendo ancora parecchie lacune, ha una logica precisa e dopo aver subito un gol non si scompone come accadeva invece ripetutamente a inizio stagione (vedi appunto la partita di andata con la Lazio). 
Contro i biancocelesti c'è l'occasione ghiotta di confermare che la stagione può ancora offrire qualcosa di importante, considerando anche la seconda sfida in tre giorni, valida per l'andata della semifinale di Coppa Italia che vedrà di fronte le due squadre mercoledì prossimo. Gli obiettivi non mancano, tocca a Gattuso condurre la squadra verso traguardi vincenti.

A cura di Alex Parmeggiani 
Alex Parmeggiani
Articolista per la Redazione Voti-Fanta
Osteopata e Fisioterapista
di Castiglione delle Stiviere (Mn)

Posta un commento

0 Commenti